Tarte Tatin originale alle mele

La tarte tatin è un dolce alle mele di origine francese. Una ricetta veloce da servire anche con pasta sfoglia o altri frutti come le pere. Ecco come fare

Tarte Tatin originale alle mele
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La tarte tatin nella ricetta originale francese è un dolce alle mele, che può considerarsi un’alternativa alla classica torta di mele, realizzata in questo caso con delle varianti che la rendono croccante e cremosa al tempo stesso. Questo dolce, infatti, viene spesso chiamata anche torta di mele rovesciata o torta tatin.

Ad oggi questo dolce è uno dei più amati di tutta la Francia. Si tratta di una ricetta veloce da preparare che può essere realizzata anche nella variante con pasta sfoglia.

Vediamo, quindi, insieme come preparare la tarte tatin ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto.

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta brisée
  • 9 mele
  • 220 g di zucchero
  • 90 g di burro

Come preparare la Tarte Tatin

Per iniziare la preparazione della tarte tatin dovete innanzitutto dedicarvi alle mele, che dovranno essere sbucciate, private del picciolo e dei semi interni e poi ridotti in spicchi o in quadrotti. Decidete la forma che volete dare alle vostre mele in base al risultato finale che volete poi ottenere.

Dedicatevi a questo punto alla tortiera nella quale andrete a disporre il tutto. Dovrete dapprima imburrarla per bene sul fondo e sui bordi lasciando poi dei ciuffetti di burro sul fondo della tortiera. Aggiungete quindi lo zucchero così da ricoprire interamente il fondo. Lasciate da parte soltanto un paio di cucchiai perché vi serviranno in seguito.

Una volta aggiunto anche lo zucchero all’interno della tortiera è il momento di disporre le fette di mela. Cospargete le mele con lo zucchero che avete lasciato da parte e creato un secondo strato di mele fino a quando avrete completamente utilizzato tutte le mele a vostra disposizione. A questo punto mettete il tutto in forno fino a quando le mele inizieranno a caramellarsi in superficie.

Fatto questo sfornate e lasciate leggermente intiepidire mentre stendete la pasta brisée. Quando le mele saranno tiepide potrete disporre la pasta sulla mele rivoltando i bordi verso il basso così da inglobare perfettamente le mele e fare in modo che quando rovescerete la vostra torta questa avrà un aspetto perfetto.

Potete rimettere in forno a 220°C per 15-20 minuti fino a quando la pasta brisée sarà cotta. Quando la pasta inizierà a gonfiarsi potete abbassare la temperatura a 190°C e far proseguire la cottura per altri 10 minuti. Solo a questo punto potete sfornare e capovolgere immediatamente la tarte tatin sul piatto da portata sul quale intendete servirla.

È importante che quest’operazione avvenga subito perché altrimenti lo zucchero, solidificandosi nuovamente, renderebbe difficile estrarre il dolce dallo stampo. Si tratta di un dolce che può essere servito caldo o a temperatura ambiente, magari accompagnandolo con del gelato alla vaniglia. Le alternative, però, sono davvero tante dal momento che potete realizzare questo dolce con tanti altri tipi di frutta diversi, ed esempio usando delle pere o delle albicocche, a seconda della stagione nella quale vi trovate.

Ancora più veloce da realizzare sarà la tarte tatin Bimby, in cui la preparazione è ancora più semplice.

Tarte tatin con pasta sfoglia

Qualsiasi sia il frutto che decidete di utilizzare, che siano mele, pesche, pere o albicocche potete decidere di sostituire quella che sarà la base del vostro dolce utilizzando la pasta sfoglia al posto della pasta brisée. La lavorazione e la preparazione della ricetta rimane la medesima. Non dovrete far altro, infatti, che aggiungere lo strato di pasta sfoglia o di brisée prima di mettere in forno a far proseguire la cottura.

Tarte tatin salata

Altrettanto amata e conosciuta è la versione salata, che viene solitamente realizzata utilizzando le cipolle rosse. Dovrete tenere le cipolle in fette, farle caramellare con zucchero all’interno dello stampo passando dapprima in forno per 15 minuti e poi aggiungere la pasta brisée o la pasta sfoglia.

Le alternative, però, sono davvero tantissime, dal momento che potete anche utilizzare altre verdure, come ad esempio delle zucchine o dei peperoni. Ottimi anche dei pomodori o dei pomodorini. Il risultato rimane sempre lo stesso. Per una nota più sapida utilizzate del burro salato, che vi permetterà di poter ottenere un risultato ancora più particolare. In questo caso, però, se lo desiderate potete sostituire lo zucchero con del parmigiano in maniera tale da far gratinare le verdure che utilizzerete in modo ancora più originale e gustoso.

Torta tatin light

Potete preparare questo dolce anche in versione un po’ più leggera. La ricetta classica, infatti, richiede un buon quantitativo di zucchero e di burro. Potete utilizzare soltanto dell’olio extravergine d’oliva, che sostituirà il burro, e ridurre la quantità di zucchero, i utilizzando lo zucchero di canna. In questo caso aggiungete tutti gli ingredienti all’interno della teglia e mettete direttamente in forno a 190°C per 25 minuti. Evitando la caramellizzazione e riducendo la quantità di zucchero, infatti, renderete questo dolce un po’ più leggero e potrete accompagnarlo con dello yogurt greco per rendere il tutto ancora più completo.

Tarte-tatin-ricetta-francese

Origini

Si narra che questa torta sia nata per sbaglio, come spesso accade per i dolci che poi sono diventati più tradizionali e famosi in tutto il mondo. Le sorelle Tatin, infatti, lavoravano all’interno di un albergo e mentre Carolina si occupava dell’accoglienza dei clienti la cuoca era Stephanie ed è lei ad occuparsi della cucina.

Uno dei suoi piatti più amati della clientela era torta di mele. Un giorno, però, si narra che la cuoca Stephanie si accorse di non aver preparato la sua torta di mele e così decise di realizzarne una versione più veloce. Prese delle mele, le tagliò in cubetti e le mise all’interno di una tortiera che aveva precedentemente imburrato e mise in forno. Solo dopo si rese conto che in realtà non aveva foderato la tortiera con la pasta brisée e così sfornò la teglia, aggiunse la pasta e rimise il tutto in forno.

Terminata la cottura Stephanie rovesciò la torta su un piatto e la servì ai suoi ospiti. Il dolce alle mele venne apprezzato tantissimo e da allora nasce la tarte tatin, un dolce che poi nel tempo è diventato celebre ed utilizzato anche da tanti ristoranti e cuochi stellati che ne hanno fatto un vero e proprio cavallo di battaglia.

Conservazione

La tarte tatin si conserva per al massimo un giorno. L’ideale, però, è consumarla poco dopo la sua preparazione così da poterla apprezzare al meglio.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Si tratta di un dolce che può essere realizzato in tantissime versioni diverse. Ad esempio potete aggiungere un pizzico di cannella alla frutta che decidete di utilizzare. Ottimo anche un po' di zenzero fresco grattugiato. Al posto delle mele potete utilizzare tanti frutti di stagione, a seconda del periodo dell'anno in cui preparate questo dolce francese. Il risultato finale sarà comunque molto gustoso.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!