Tiramisù con crema al limone, pesche e granella di nocciole

Il tiramisù al limone è una variante fresca del classico tiramisù, amatissimo in tutto il mondo. Scopriamo questa versione con pesche e granella di nocciole

Tiramisù con crema al limone, pesche e granella di nocciole
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il tiramisù con crema al limone, pesche e granella di nocciole è una rivisitazione del dolce italiano per eccellenza; la sostituzione del mascarpone con la crema al limone rende il dessert ancora più leggero ed avvolgente. Il tiramisù al limone è un dolce perfetto per l’estate.

La crema al limone, infatti, accostata al gusto dolce ed avvolgente delle pesche conferisce alla torta quella nota di freschezza per il palato tanto ricercata in estate.

La granella di nocciole, infine, aggiunta su ogni strato del dolce rende il tiramisù non solo irresistibile ma anche adatto per i bambini che in questo modo possono finalmente mangiarne anche loro una bella fetta.

Scopriamo insieme come si prepara.

Ingredienti

  • 4 pesche
  • q.b di granella di nocciole
  • 1 l di latte
  • 1 scorza di limone
  • 200 g di zucchero
  • 100 g di farina tipo 1
  • q.b di latte
  • 300 g di savoiardi
  • 3 uova

Preparazione

Per preparare il tiramisù con crema al limone, pesche e granella di nocciole occorre innanzitutto partire dalla preparazione della crema al limone.

Mettete il latte assieme alla scorza del limone in un tegame dal fondo abbastanza spesso e fategli sfiorare il bollore sul fuoco a fiamma moderata.

Intanto in una ciotola versate le uova assieme allo zucchero ed iniziate a lavorare energicamente con delle fruste.

Non appena gli ingredienti si saranno amalgamati per bene tra loro aggiungete la farina setacciata e lavorate ancora un po’.

Tiramisù con crema al limone, pesche e granella di nocciole

A questo punto versate il composto nel tegame del latte e, con la fiamma la minimo, mescolate lentamente, finché la crema non avrà cominciato ad addensarsi e avrà ripreso un leggero bollore.

Togliete il tegame dal fuoco e versate la crema subito in una pirofila, copritela con della pellicola trasparente a contatto e lasciate che si raffreddi bene.

Intanto lavate le pesche sotto l’acqua corrente, tamponatele con un panno da cucina e dopo averle private della buccia tagliatele a pezzettini e metteteli da parte.

Non appena la crema si sarà raffreddata iniziate ad assemblare il dolce.

Bagnate i savoiardi leggermente nel latte e disponeteli uno accanto all’altro sul fondo di una pirofila, aggiungete la crema, le pesche a cubetti e la granella di nocciole; formate ancora altri strati fino ad esaurire gli ingredienti.

Mettete il tiramisù con crema al limone, pesche e granella di nocciole in frigorifero e lasciatelo riposare almeno 2-3 ore prima di servirlo in tavola.

Tiramisù con crema al limone, pesche e granella di nocciole

Conservazione

Questo dolce si conserva per al massimo un paio di giorni in frigorifero.

Angela Solazzo

I consigli di Angela

Quando togliete la crema dalla pentola e la trasferite nella pirofila copritela sempre con della pellicola a contatto, cioè facendo aderire per bene la pellicola alla crema in modo che non ci sia aria all’interno, eviterete in questo modo che si formi uno strato di crosticina sulla crema. Se preferite potete anche sostituire le pesche con un altro frutto di vostro gradimento, anche in base alla stagione in cui preparate il tiramisù. Se preferite potete anche aggiungere un po’ di limoncello al latte che utilizzate per bagnare i savoiardi.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!