Dolci   •   Torte

Torta diplomatica con gocce di cioccolato

La torta diplomatica con gocce di cioccolato è un dolce molto ricco, goloso e davvero irresistibile. Ecco la ricetta per prepararla

Torta diplomatica con gocce di cioccolato
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La torta diplomatica prende il nome dalla crema che contiene: infatti l’unione di crema pasticcera con panna montata dà vita proprio alla crema diplomatica, e non alla chantilly, come comunemente viene chiamata, che è invece la sola panna montata con zucchero e vaniglia.

Sicuramente richiede un pò di manualità ma soprattutto di pazienza per le diverse preparazioni, anche se il tempo dedicato sarà ampiamente ripagato dal risultato finale. Una torta classica, perfetta per le occasioni di festeggiamento in famiglia o con gli amici, dal gusto intramontabile che accontenta anche i più golosi vista la presenza della gocce di cioccolato.

Vediamo, quindi, insieme come preparare questo dolce ed alcuni consigli utili.

Ingredienti

  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • 50 g di zucchero a velo

Ingredienti per il pan di spagna

  • 4 uova
  • 140 g di zucchero
  • 120 g di farina 00
  • 40 g di fecola di patate
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per farcire

  • 6 tuorli
  • 125 g di zucchero
  • 20 g di amido di mais
  • 20 g di amido di riso
  • 500 ml di latte
  • 250 g di panna da montare
  • 8 g di colla di pesce
  • q.b di gocce di cioccolato

Ingredienti per la bagna

  • 70 g di zucchero
  • 30 g di acqua
  • 2 cucchiai di marsala
  • 4 cucchiai di acqua

Ingredienti per decorare

  • 200 ml di panna da montare
  • q.b di cacao in polvere

Preparazione

Per la preparazione della torta diplomatica con gocce di cioccolato iniziate dalle preparazioni che poi dovranno ben freddare, ovvero crema pasticcera e pan di spagna.

Per la crema pasticcera mettete il latte in una casseruola a scaldare, intanto frullate bene i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso e poi incorporateci i due amidi setacciati insieme. Quando il latte bolle, versate il composto di uovo e mescolate con una frusta a mano finchè non si addenserà. Versate la crema in un contenitore freddo, meglio se basso e largo, coprite subito con pellicola a contatto e lasciate freddare.

Dedicatevi ora al pan di spagna, imburrando e infarinando uno stampo apribile del diametro di 20 cm. Scaldate il forno a 175°C. In planetaria o con le fruste a mano montate le uova intere con lo zucchero per circa 10 minuti, finchè il composto sarà aumentatao di volume, si sarà schiarito e risulterà corposo. Setacciate la farina con la fecola e incorporate alla montata in una volta sola, mescolando poi con un cucchiaio o mestolo muovendo l’impasto dal basso verso l’alto. Infornate e cuocete per circa 20-25 minuti, effettuando a fine tempo la prova stecchino e prolungando di qualche minuto se l’impasto rimane attaccato al legno. Sfornate e lasciat freddare.

In un pentolino unite acqua e zucchero, portare ad ebollizione e poi far freddare in un barattolo di vetro. Aggiungere poi il marsala e i 4 cucchiai di acqua.

Adagiare su due teglie i fogli di pastasfoglia, forateli bene con i rebbi di una forchetta e cuocete a 175°C finchè la superficie sarà leggermente dorata. A questo punto estraeteli dal forno e alzate la temperatura a 200°C-220°C. Intanto cospargete tutta la superficie della sfoglia con abbondante zucchero a velo setacciandolo con un colino. Reinfornate a temperatura raggiunta e fate sciogliere e caramellare lo zucchero sulla superficie. Estraete e fate freddare.

Torta diplomatica con gocce di cioccolato

Mettete a bagno in acqua fredda la colla di pesce e montate 250 ml di panna. Scaldate un piccolo quantitativo di crema pasticcera, scioglietevi dentro la colla ben strizzata e poi incorporate al resto della crema fredda, mescolando bene con una frusta. Unite la panna alla crema, prima versandone un piccolo quantitativo e mescolando energicamente, poi incorporando il resto delicatamente mescolando dal basso verso l’alto. La crema diplomatica è pronta.

A questo punto potete assemblare la torta. Prendete un anello del diametro 20 cm (andrà benissimo anche la parte apribile dello stampo a cerniera), adagiatelo sul foglio di pasta sfoglia e ritagliatene un disco dello stesso diametro interno. Ripetete anche con l’altro foglio di sfoglia e tenete da parte gli scarti. Tagliate anche un disco dal pan di spagna con altezza circa 1 cm.

Inserite nell’anello un disco di pasta sfoglia, versateci uno strato non eccessivo di crema diplomatica, corpargete di gocce di cioccolato e poi ricoprite con della crema diplomatica. Adagiatevi sopra il disco di pan di spagna, bagnatelo con la bagna al marsala, poi ripetete l’operazione con la crema diplomatica inserendo all’interno le gocce di cioccolato e facendo avanzare un po’ di crema. Coprite con il secondo disco di sfoglia caramellata e mettete in frigo. Trascorsa un’ora estraete dallo stampo, cospargete i bordi con la crema diplomatica avanzata, riducete in briciole gli avanzi di pasta sfoglia e ricoprite i bordi esterni facendole aderire alla crema.

Montate la panna con un cucchiaio di zucchero e con una tasca da pasticcere decorare la superficie, spolverizzando con del cacao amaro in polvere. Conservate in frigo fino al momento di servire.

In alternativa potete preparare una classica torta diplomatica o una millefoglie.

Torta diplomatica con gocce di cioccolato

Conservazione

La torta diplomatica con gocce di cioccolato si conserva per al massimo 2-3 giorni sotto una campana di vetro o all’interno di un contenitore ermetico.

Alice Parretta

I consigli di Alice

Per dosare la crema diplomatica dentro la torta può essere molto utile una tasca da pasticcere, che permetterà di lavorare in modo più rapido e pulito. Preparate in anticipo la crema, il pan di spagna e la bagna al marsala, potrete congelare i primi due e tenere la bagna in dispensa per anche una settimana.

Altre ricette interessanti
Commenti
Cristina Marchetti
Cristina Marchetti

27 dicembre 2016 - 14:39:23

Torta al caffè

0
Rispondi
Cristina Marchetti
Cristina Marchetti

09 novembre 2017 - 16:04:46

Se seguo uno di questi è perché mi piace vedere come fere dolci e inparare sono fantastici

0
Cristina Marchetti
Cristina Marchetti

27 dicembre 2016 - 14:18:31

Troppo

0
Rispondi
Cristina Marchetti
Cristina Marchetti

09 novembre 2017 - 16:05:12

No

0