Pasta frolla fatta in casa

La pasta frolla può essere utilizzata per biscotti, crostate e dolci di vario tipo. Una ricetta base preziosa che ne da vita a tante altre!

Pasta frolla fatta in casa
Difficoltà
Preparazione
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Tra tutte le ricette base della pasticceria, la pasta frolla è tra le più rapide, semplici e versatili: può essere utilizzata per biscotti e pasticcini di vario tipo. In poche parole, è una di quelle ricette che conviene annotarsi e conservare sempre a portata di mano! Ne esistono varie tipologie, che vanno ad influire nella friabilità dell’impasto dopo la cottura.

In ogni caso costituisce una delle preparazioni di base in cucina, che torna utile per la preparazione di tantissimi piatti. Ci si può davvero sbizzarrire con le preparazioni ma anche con le decorazioni, dando vita a qualcosa sempre diverso.

Qui di seguito vi proponiamo la versione classica, della consistenza perfetta per creare crostate, crostatine e biscotti non troppo friabili.

Vediamo come fare la pasta frolla per biscotti e crostate.

Ingredienti

  • 300 g di farina
  • 150 g di burro
  • 150 g di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di vanillina
  • buccia grattugiata di 1/2 limone

Pasta-frolla-per-biscotti-8227

Come si prepara la pasta frolla per crostate

Per iniziare la preparazione della vostra pasta frolla iniziate ponendo in un mixer la farina, precedentemente setacciata per evitare la formazione di grumi, un pizzico di sale ed il burro appena uscito da frigo. In questo modo, essendo ben freddo, riuscirete a tagliarlo a pezzi grossi. Adesso frullate il tutto fino ad ottenere un composto farinoso e versatelo su un piano di lavoro. Aggiungete, quindi, lo zucchero. Create una fontana al centro e versate la scorza di limone grattugiata ed i tuorli. Aggiungete quindi la vanillina per aromatizzare.

Amalgamate il tutto servendovi inizialmente di una forchetta, per proseguire poi con le mani per assorbire bene tutta la farina del piano di lavoro. Continuate ad impastare il tutto, ma non proseguite in questa operazione per troppo tempo perché sviluppereste troppo calore, facendo sciogliere il burro all’interno del vostro composto.

Formate adesso un panetto ed avvolgetelo nella pellicola. Questa è un’operazione estremamente importante, da eseguire subito per evitare che la frolla, entrando per troppo tempo a contatto con l’aria, si secchi, il che renderebbe l’impasto difficile da modellare. Riponetela in frigorifero per fare rassodare il tutto per almeno un’ora.

Dopo il riposo, potete toglierla dal frigo ed eliminare anche la pellicola. A questo punto con il mattarello battete sul panetto per ammorbidirlo, riuscendo quindi a stenderlo con facilità. In base alla ricetta che vi apprestate a preparare lo spessore cambia: per una crostata, ad esempio, lo spessore ideale è di 3 – 5 mm, mentre per i biscotti è bene stendere la pasta a mezzo centimetro.Pasta-frolla-ricetta

Consigli e Varianti

E’ sempre bene impastare per poco tempo in maniera tale da non sciogliere, con il calore sviluppato dalle mani, il burro presente all’interno dell’impasto. In questo modo, infatti, diventerebbe ingestibile.

Per un impasto morbido e friabile aggiungete un tuorlo in più alla preparazione oppure createne una variante con ricotta, che renderà l’impasto ancora più particolare. I biscotti o le crostate a cui darete vita stupiranno davvero tutti.

Avrete la base per tantissimi dolci, ma sopratutto per creare degli ottimi biscotti. In alternativa potete servire della pasta frolla senza burro che risulterà più leggera. Utilizzate al posto di questo ingrediente dell’olio di semi. In questo modo otterrete una base comunque perfetta per preparare tanti dolci diversi ma limitando l’apporto di grassi.

Pasta frolla Bimby

Aggiungete tutti gli ingredienti all’interno del boccale del Bimby e fate lavorare il tutto a velocità 3 per 2 minuti. In questo modo tutti gli igredienti si amalgameranno alla perfezione.

Una volta terminata la preparazione trasferite il composto all’interno di una ciotola o sul piano di lavoro e lavoratelo velocemente per formare una palla, che dovrete poi avvolgere nella pellicola trasparente e far riposare in frigorifero come descritto precedentemente e procedere poi con la realizzazione dei vostri dolci.

Conservazione

La frolla si conserva in frigorifero per qualche giorno, ma è essenziale che sia coperta con della pellicola trasparente, in modo tale da non subire modifiche.

Può anche essere congelata, ma andrà sempre avvolta nella pellicola e poi riposta all’interno di un sacchetto gelo per un massimo di 2 – 3 mesi.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!