Aranciata fatta in casa

L'aranciata fatta in casa è una bevanda perfetta per le giornate più calde dell'estate, da sorseggiare durante un aperitivo o per accompagnare un pasto. Ecco la ricetta ed alcuni consigli

Aranciata fatta in casa
Difficoltà
Preparazione
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

L’ aranciata fatta in  casa è una bibita dissetante nelle calde giornate estive: light in quanto se le arance sono dolci non vi è bisogno di alcun dolcificante e naturale perchè la sua effervescenza è dovuta all’ utilizzo di acqua naturalmente effervescente.

E’ ottima da servire ai bambini perchè senza coloranti, nè conservanti, nè aromi artificiali. La potete portare con voi ovunque: sia a lavoro, che per un pic -nic oppure al mare.

L’ aranciata fatta in casa è perfetta anche per chi è a dieta e desidera concedersi una bibita fresca e gustosa senza avere sensi di colpa. Vediamo come si prepara.

Ingredienti

  • 6 arance
  • 500 ml di acqua frizzante
  • q.b di ghiaccio
  • q.b di menta

1498117927_5ddd1475fb192fd9b0e8e85658904864ec90c549-1498112069

Preparazione

Per preparare l’aranciata fatta in casa togliete le foglie, lavate, asciugate e tagliate in due le arance su di un tagliere. Spremetele con uno spremiagrumi: va bene sia elettrico che manuale.

Passate il succo ottenuto dalla premitura in un colino a trame fitte, in questo modo la polpa rimarrà nel colino e otterrete un succo liscio e limpido, proprio come quello dell’ aranciata che si trova in commercio.

Prendete  una caraffa di vetro capiente e versateci dentro 500 ml di succo d’arancia filtrato; aggiungete a questo punto l’acqua naturalmente effervescente e con un cucchiaio lungo da cocktail mescolate la bibita in modo da emulsionare perfettamente l’acqua e il succo d’arancia.

Aggiungete, per finire, all’ aranciata fatta in casa qualche cubetto di ghiaccio oppure della frutta congelata, come ad esempio dei pezzetti di pesca noce o di melone cantalupo, o ancora qualche fragola surgelata. Decorate con qualche rametto di menta fresca e servite fresca.

In alternativa potete preparare della sangria o un long island.

1498117928_2e6569225797d1698ebb1d7b97ff731e26be6187-1498112069

Conservazione

L’aranciata fatta in casa può essere conservata in frigo in bottiglie di vetro con tappo ermetico per uno, massimo due giorni: perderà un poco di effervescenza ma rimarrà comunque una bibita gustosa e dissetante. Prima di berla ricordate di agitare bene la bottiglia.

Mariaveronica Crescenzi

I consigli di Mariaveronica

L'aranciata fatta in casa può essere utilizzata anche per preparare un cocktail da aperitivo alcolico: basta sostituire l' acqua con un prosecco e il gioco è fatto. Vi consiglio di provare anche la limonata: il procedimento è lo stesso, vi suggerisco però di aggiungere al succo di limone 2-3 cucchiai di dolcificante a vostro piacere perché il limone si sa ha un sapore aspro. Se volete potete anche diminuire le proporzioni di succo di limone: 300 ml ogni 500 ml di acqua; in questo modo otterrete una bibita meno concentrata.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!