Sangria originale spagnola

La sangria originale è una bevanda alcolica di origini spagnole, preparata e consumata, ormai, in tutto il mondo. Vediamo come prepararla in casa

Sangria originale spagnola
Difficoltà
Preparazione
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La sangria originale spagnola è una bevanda dolce ed alcolica tipica delle zone spagnole, ma conosciuta ormai in tutto il mondo, dove si prepara per feste o per ogni tipo di avvenimento.

Si tratta di una bevanda consumata preferibilmente fuori dai pasti, come aperitivo o durante delle feste. E’ di origini molto umili, in quanto proviene dalla tradizione contadina ed il suo nome deriva da “sangre”, che in lingua spagnola significa sangue, visto il suo colore rosso. Esistono tante ricette di sangria in giro per il mondo, elaborate nel corso degli anni, ma quella che vedremo adesso ricetta originale.

Sangria-ricetta-29193

Ingredienti

  • 1 litro di vino rosso
  • 2 stecche di cannella
  • 120 g di zucchero
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 mela
  • 500 ml di gassosa
  • 6 chiodi di garofano
  • 2 arance
  • 2 pesche
  • 1 bicchierino di Brandy (sostituibile anche con del Grand Marnier o del Cointreau per chi lo preferisse)
  • 2 limoni

Come si fa la sangria

Per la preparazione della sangria originale vi servirà un contenitore abbastanza capiente per contenere i vari ingredienti che vi andremo a mettere. Iniziate versando il vino, lo zucchero, il liquore, la cannella intera, i chiodi di garofano, la bacca di vaniglia divisa in due parti per lasciare sprigionare tutta la sua essenza, il succo di un limone ed di un’arancia. Mescolate bene il tutto in modo tale che i vari ingredienti si possano amalgamare tra loro, rilasciando tutto il proprio sapore e la propria aroma.

Adesso dedicatevi alla frutta. Pulite a fondo le mele e le pesche, togliete i noccioli ed iniziate a tagliarle a cubetti. Non togliete la buccia perché darà un sapore ancora migliore alla vostra sangria originale. Tagliate a cubetti anche mezza arancia e mezzo limone. Adesso versate tutta la frutta appena tagliata direttamente nel contenitore, dove abbiamo versato il vino, che nel frattempo avrà acquisito tutti i sapori degli ingredienti che vi abbiamo versato prima. Mescolate bene il tutto e coprite il contenitore con della pellicola. Per creare un’ottima sangria originale è importante che il composto venga riposto in frigorifero per almeno una notte intera, perché tutti i sapori possano amalgamarsi al meglio. Solo nel momento in cui andrete a servire la vostra sangria originale aggiungete la gassosa e, per chi lo preferisse, qualche cubetto di ghiaccio.

Se volete dare alla vostra sangria originale un sapore meno dolce, potete aggiungere prima di servirla della soda al posto della gassosa. Inoltre, potete aggiungere anche dell’altra frutta, in base ai vostri gusti o alle preferenze delle persone a cui andrete a servire la sangria originale. È importante, comunque, che la frutta che utilizzate non sia troppo matura, perché altrimenti si sfalderebbe una volta messa a macerare nel vino.

Interessanti da realizzare anche a casa il Cosmopolitan Drink e il Long Island Drink.Sangria-spagnola-originale - 29193

Sangria bianca catalana

Tra i tipi di sangria bianca che potete trovare e provare in giro quella catalana è sicuramente la più rinomata e famosa.

Si tratta di un mix di sapori davvero esplosivi ottenuti mischiano del prosecco, vodka e poi pesche, arance, cannella e zucchero. Tutti gli ingredienti andranno mischiati insieme e lasciati a macerare per diverse ore prima di servire questo cocktail ai vostri osptiti

Sangria invernale

Questo drink viene consumato in ogni periodo dell’anno. A seconda della stagione, però, le varianti sono diverse, in vase anche alla frutta di stagione.

Quando la frutta estiva non è disponibili potrete usare delle mele, pere e gli agrumi, tutti frutti tipici della stagione invernale. Il risultato che otterrete sarà comunque ottimo e particolare, perfetti per party e feste di  ogni tipo.

Sangria analcolica

Una buona variante della ricetta tradizionale è costituita dalla versione analcolica, che quindi potrà essere consuamta anche da chi non regge l’alcol o semplicemente non lo apprezza molto.

In questo caso la nota alcolica viene sostituita da del succo d’arancia, o del gusto che più preferite, oppure da del tè, anche in questo caso aromatizzando come meglio credete.

Anche in questo caso la macerazione è di fondamentale importanza per ottenere un risultato davvero strepitoso e particolare.

Origini della sangria

Tutti noi conosciamo ed apprezziamo questa bevanda ma non tutti ne conoscono le origini. Il nome deriva dalla parola spagnola “sangre”, che significa “sangue” e che si rifà al colore tendente al rosso di questo drink.

In passato la sangria era diffusa soprattutto tra i contadini del Portogallo ma ben presto divenne famosissima anche in Spagna, dove ancora oggi è uno dei cocktail più amati, preparati e diffusi.

Conservazione della sangria

La sangria si conserva per diversi giorni in frigorifero.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!