Mandarinetto o liquore al mandarino

Con un mandarinetto porterete a tavola un liquore al mandarino decisamente irresistibile, dal profumo e dal sapore molto intensi e particolari. Sarà anche un'ottima base per tanti dolci

Mandarinetto o liquore al mandarino
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il mandarinetto, o liquore al mandarino, è un ottimo liquore da preparare durante la stagione invernale per poter apprezzare tutto il sapore dei mandarini anche in estate.

Sarà ottimo da servire a fine pasto come digestivo ma sarà ideale anche per la preparazione di molti dolci. Costituirà ad esempio una perfetta bagna per inumidire un pan di spagna o torte e pasticcini di vario tipo. Con il suo sapore intenso e il suo profumo inconfondibile sarà davvero eccezionale e farà impazzire in particolare tutti gli amanti dei liquori agli agrumi. Sarà un’ottima alternativa al classico limoncello.

La preparazione è molto semplice e prevede la macerazione delle bucce di mandarino per circa 24 ore. Scopriamo quindi come preparare questo liquore.

Ingredienti

  • 500 ml di alcool
  • 200 g di mandarini
  • 500 g di zucchero
  • 550 ml di acqua

Come preparare il mandarinetto

La prima cosa da fare per preparare il liquore al mandarino è dedicarsi all’ingrediente fondamentale, ovvero ai mandarini. Questi, infatti, dovranno essere ripuliti, lavati ed asciugati alla perfezione. Dovrete, inoltre, fare attenzione ai mandarini che scegliete per questa preparazione. Scegliete dei mandarini bio per essere certi che non siano presenti pesticidi o sostanze nocive proprio su quella scorza che utilizzerete per la preparazione di questo liquore.

Utilizzando un pelapatate rimuovete la buccia dei mandarini, cercando di non intaccare la parte bianca che ha un gusto amaro, che inevitabilmente si trasferirebbe al vostro preparato. All’interno di un barattolo aggiungete le scorza di mandarini e coprite con l’alclol. Chiudete il barattolo con un coperchio e fate riposare per circa 24 ore.

I tempi di macerazione delle bucce possono variare in base al sapore più o meno intenso che volete dare al liquore. Una macerazione di 24 ore darà un sapore più delicato e fruttato, mentre con una macerazione più lunga (che non deve però superare le 72 ore) otterrete un sapore più carico ed un gusto più intenso.

Una volta trascorso il tempo di infusione l’alclol avrà assunto una colorazione arancione. In un pentolino versate acqua e zucchero e mescolate a fiamma dolce così che lo zucchero si sciolga alla perfezione. Spegnete ed aggiungete l’alcoll e le bucce di mandarino. Riportate a bollore e proseguite la cottura per altri 10 minuti circa.

A questo punto potete spegnere la fiamma e lasciare freddare completamente. Non vi resta, quindi, che filtrare il liquore così da eliminare completamente le bucce. Potete utilizzare un semplice colino o filtrare con un panno di lino o cotone o con della garza. Filtrate due volte per essere certi di avere un liquore molto liscio e senza impurità al proprio interno.

Travasate il liquore all’interno di una bottiglia, meglio se sterilizzata, e chiudete con un tappo. Fate riposare per qualche giorno prima di servirlo ai vostri ospiti.

Liquore-al-mandarino

Liquore al mandarino Bimby

Potete realizzare questo preparato anche utilizzando il Bimby. In questo caso dovrete dapprima lasciare in macerazione le bucce nell’alcol e successivamente aggiungere all’interno del boccale acqua e zucchero e far andare per 3 minuti a 100°C Velocità 1. Solo aquanto punto potete aggiungere l’alcol e le bucce di mandarino e far proseguire la cottura per altri 10 minuti Senso Antiorario Velocità Soft.

Spegnete quindi il Bimby e fate freddare completamente prima di filtrare e poi travasare per conservare.

Mandarinetto con poco zucchero

Per una versione più leggera dosate di conseguenza la quantità di zucchero. Potete, infatti, decidere di diminuire la quantità dello zucchero, anche della metà, per avere un risultato meno zuccherino e meno calorico al tempo stesso.

Il procedimento rimarrà invariato ed altrettanto goloso e particolare sarà il risultato che otterrete.

Conservazione del liquore al mandarino

Il mandarinetto si conserva per diversi mesi se riposto in un luogo fresco e buio.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Le bucce dei mandarini, una volta filtrato il liquore, possono essere tenute da parte ed utilizzate per condire torte o biscotti. Potrete essiccarle o frullarle e ottenere una polvere perfetta per aromatizzare tanti impasti diversi. Otterrete sempre un ingrediente perfetto per tantissime ricette diverse dal profumo e dal sapore irresistibile.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!