Dolci   •   Crostate

Crostata alla frutta

La crostata alla frutta è un vero classico della pasticceria, che piace ai grandi ma anche ai più piccoli. Vediamo come realizzarla passo dopo passo e in quali varianti poterla servire

Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La crostata alla frutta è un vero e proprio classico intramontabile, che viene realizzato con una base di pasta frolla, uno strato di crema pasticcera e tantissima frutta, che rende questo dolce molto buono da mangiare ma anche allegro e bello da portare a tavola.

Si tratta di un dolce ideale per le giornate estive più calde ed afose per via del suo sapore fresco e molto leggero. Inoltre, nei mesi estivi sarà più facile trovare della frutta fresca colorata che renda la vostra crostata alla frutta molto bella da servire ai vostri ospiti, anche in inverno, però, potete trovare degli spunti interessanti per servirla. Non resta che giocare con i colori e con la propria fantasia.

Vediamo, quindi, come realizzarla e tanti consigli utili, anche per delle varianti ad esempio usando il Bimby oppure alcuni consigli per una crostata morbida di frutta.

Ingredienti per la pasta frolla

  • 300 gr di farina
  • 150 gr di burro
  • 150 gr di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di vanillina
  • buccia grattugiata di 1/2 limone

ingredienti per la crema pasticcera

  • 6 tuorli di uova
  • 45 g di amido di mais
  • 140 g di zucchero
  • 400 ml di latte fresco
  • 1 bacca di vaniglia
  • 100 ml di panna fresca liquida

Ingredienti per la copertura

  • 100 g di fragole
  • 1 kiwi
  • 1 banana
  • 5 lamponi
  • 100 ml di acqua
  • 1 arancia
  • 2 cucchiaini di confettura di albicocche
  • 7 g circa di gelatina

Crostata-di-frutta

Come fare la crostata alla frutta

Per iniziare la preparazione partite dalla crema. Una volta che la crema sarà pronta potete dedicarvi alla pasta frolla e dopo averla fatta riposare potete procedere stendendola su un piano di lavoro precedentemente infarinato, in maniera tale da rendere la lavorazione più facile ed evitare che si attacchi al fondo.

Dovete stendere la pasta donandovi uno spessore di circa 6/7 millimetri in maniera tale che la vostra crostata poi risulti abbastanza corposa quando andrete a consumarla. Lo spessore della pasta frolla è decisamente molto importante per la buona riuscita della vostra crostata, infatti uno spessore eccessivo ritarderebbe la cottura e vi farebbe rischiare di lasciare la pasta indietro di cottura, mentre se la stendete troppo sottile questa si sfalderà già nel tagliarla e non si avvertirà abbastanza poi quando andrete a consumare la crostata.

Fate anche attenzione ad ottenere almeno un diametro di 34 cm per foderare poi lo stampo di 28 che avete preparato. Abbiate cura di foderare la teglia con della carta da forno prima di adagiarvi la pasta frolla, attenzione anche in questo passaggio perché la pasta frolla è abbastanza consistente ma fragile allo stesso tempo e romperla è facile, aiutatevi con una forchetta per sollevarla dal piano e trasferitela con delicatezza nello stampo.

Fate aderire per bene la pasta allo stampo e modellate i bordi utilizzando una forchetta. Bucherellate poi il fondo della vostra pasta in maniera tale che non si vengano a crea delle bolle durante la cottura.

Adesso la pasta frolla va messa in forno per 180°C per circa 20 minuti non prima di essere stata coperta con della carta da forno e di avervi distribuito sopra dei legumi secchi (questa è quella che in pasticceria si chiama cottura in bianco). Dopo 20 minuti la pasta frolla sarà cotta ma non eccessivamente colorata, sfornate pure e fate raffreddare.

Quando la base della vostra crostata sarà ben fredda potete riempirla con la crema pasticcera, che avete realizzato prima. Per questa operazione potete servirvi di una sac à poche o di una siringa, per facilitarvi il compito e per evitare che ci possano essere delle sbavature, che rovinerebbero il vostro dolce.

Adesso dedicatevi alla frutta, si tratta di un’operazione un po’ noiosa, ma essenziale per comporre e decorare poi la vostra crostata: sbucciate e pulite tutta la frutta, che andrete a mettere sulla vostra crostata e tagliatela, poi, a fettine sottili.

Quando la frutta sarà pronta potrete disporla sulla crema pasticcera con cui avete riempito la crostata, cercate di essere molto precisi e puliti in questo passaggio perché ne va della bellezza della vostra crostata alla frutta. In cucina, infatti, è il palato a dettare legge ma anche l’occhio vuole la sua parte e portare a tavola un dolce bello oltre che buono non potrà che farvi guadagnare punti. Formate dei cerchi concentrici sulla crostata, cercando di fare particolare attenzione agli accostamenti cromatici, i dettagli in questa fase sono molto importanti.

Adesso potete preparare la gelatina: mettete in un pentolino due cucchiai di confettura all’albicocca e versate il succo di mezza arancia, che dovrete tenere da parte. Aggiungete mezza bustina di gelatina in polvere e l’acqua, mescolate molto bene ed in maniera energica in questa fase per far si che tutti gli ingredienti si amalgamino al meglio. Lasciate bollire per due minuti a fiamma bassa.

Ora la vostra gelatina sarà pronta e non dovrete far altro che spennellare la superficie della vostra crostata alla frutta, per fare questa operazione servitevi di un pennello in maniera tale da essere precisi ma allo stesso tempo puliti ed evitare antiestetiche sbavature, in questo modo avrete anche dato lucentezza al vostro dolce, che a questo punto sarà un vero e proprio tripudio di colori e di sapori.

Le crostate di  frutta è pronta ma non va servita subito, deve riposare in frigorifero per almeno 2 ore per far si che gli ingredienti si gustino al meglio.

torta-alla-frutta

Consigli e Varianti della crostata di frutta

Questa ricetta è un vero classico che piace a grandi e bambini, però, per i più golosi potete optare per una variante alla Nutella oppure con varie tipologie di frutta.

Potete anche decidere di creare delle piccole crostatine, ripetendo l’assemblaggio della crostata tante volte quante sono le porzioni che volete servire, utilizzando dei piccoli pirottini di carta.

In alternativa alla gelatina in polvere potete utilizzare quella in fogli, in questo caso dovrete prima ammollarla in acqua fredda e poi scioglierla nell’acqua in un pentolino messo sul fuoco a fiamma media perché si sciolga del tutto.

Per quanto riguarda la guarnizione, invece, potete sbizzarrirvi come meglio credete.

Crostata di frutta mista

Per realizzare un’ottima crostata le combinazioni sono davvero tantissime: potete scegliere la frutta di stagione che più preferite mischiandone tante varietà tra di loro. Darete vita in questo modo ad una torta di frutta colorata e freschissima che sarà ottima da consumare in ogni periodo dell’anno.

Crostata morbida alla frutta

Se al posto della classica base di pasta frolla croccante preferite una torta soffice allora questa è la variante che fa per voi. Una crostata morbida alla frutta sarà davvero particolare nella sua semplicità, a cambiare, infatti, è la base che sarà soffice come quella di una classica torta alla frutta ma verrà poi farcita con crema pasticcera e frutta in pezzi come la classica crostata che tutti noi amiamo. Il risultato sarà davvero eccezionale e super buono!

Crostata alla frutta Bimby

Grazie all’uso del Bimby realizzare una buona crostata di frutta sarà un gioco da ragazzi.

Dapprima inserite nel boccale tutti gli ingredienti necessari per la preparazione della frolla e lavorate per 1 minuti a velocità 3, fate riposare la frolla e preparate la crema pasticcera: nel boccale aggiungete tutti gli ingredienti e lavorate a 80°C Velocità 3 per 8 minuti circa.

Una volta che tutte le preparazioni di base saranno pronte non vi resta che assemblare il dolce come da ricetta ed avrete ottenuto un risultato davvero eccezionale.

Conservazione della crostata di frutta fresca

Si conserva per alcuni giorni in frigorifero, se coperta con della pellicola trasparente o della carta alluminio oppure se chiusa in un contenitore ermetico.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!