Vin brulé con spezie e frutta

Perfetto da bere in inverno, il vin brulé è speziato e profumato ma soprattutto con la sua fragranza piacevole ed avvolgente sarà perfetto per ristorarsi nelle giornate più fredde. Scopriamo insieme come procedere passo dopo passo

Vin brulé con spezie e frutta
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il vin brulé con spezie e frutta, è la classica bevanda ideale da bere soprattutto durante il periodo invernale. Simbolo stesso dell’Avvento e delle feste natalizie, grazie alle spezie in esso contenuto può essere considerato un vero e proprio concentrato di essenze.

La sua cottura oltre a sprigionare una piacevole e soave fragranza, permette allo stesso tempo di ridurre l’apporto alcolico, incrementando le sue proprietà ristoratrici. Sorseggiarlo ci permetterà infatti di trovare un indiscusso conforto dai rigori della brutta stagione.

Scopriamo insieme come si prepara.

Ingredienti

  • 1 l di vino rosso
  • 1 mela
  • 1 arancia
  • 1 limone
  • 2 anice stellato
  • 2 stecche di cannella
  • 5 chiodi di garofano
  • 100 g di zucchero di canna
  • 1 pizzico di noce moscata

Preparazione

Per preparare il vin brulé con spezie e frutta, iniziate lavando con cura l’arancia, il limone e la mela che asciugherete con della carta da cucina. Tagliate poi la frutta a spicchi, avendo cura di mantenere la buccia.

A questo punto, in un tegame di acciaio (è da evitare l’uso di pentole antiaderenti) inserite la frutta, lo zucchero e le spezie; andranno quindi aggiunti 5 chiodi di garofano, 2 stecche di cannella, 2 pezzi di anice stellato e un pizzico di noce moscata grattugiata; per ultimo versate 1 litro di vino rosso corposo. Ponete il tegame sul fuoco e portate lentamenente a ebollizione.

Fate sobbollire a fuoco dolce per circa 10 minuti, mescolando di tanto in tanto, fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto. Per rendere meno alcolico il vin brulè, scaldatelo più a lungo per far evaporare l’alcool. Trascorso questo lasso di tempo, mescolate bene il tutto e filtrate il vino con un colino a maglie fittissime. Versate il vin brulè in bicchieri di vetro temprato o di ceramica, più resistenti in quanto evitano le rotture accidentali a contatto con liquidi molto caldi. Potete decorare il vin brulè con qualche fetta d’arancia o di limone, avendo cura di servitelo fumante.

Il vin brulé è ora pronto per poter essere sorseggiato.

Ricetta-Vin-brulé-con spezie e frutta

Consevazione

Il vin brulé con spezie e frutta si conserva in frigorifero per 2-3 giorni al massimo. Prima di essere nuovamente bevuto, andrà preventivamente scaldato.

Magdalena Brudnowska

I consigli di Magdalena

Per realizzare il vin brulè, la frutta non deve essere trattata, ma proveniente da agricoltura biologica. Potete arricchire la ricetta aggiungendo delle fettine di zenzero fresco e qualche bacca di ginepro o cardamomo.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!