Guide e consigli

Come cucinare i funghi: ricette al forno e in padella

Le idee e i consigli su come cucinare i funghi sono davvero tantissimi e variano a seconda che si stiano utilizzando funghi freschi, congelati o secchi. Tante le ricette sia al forno che in padella e tante le varianti a seconda del tipo di fungo utilizzato. Scopriamo insieme come procedere

Come cucinare i funghi: ricette al forno e in padella

Che siano funghi champignon o funghi porcini, le ricette con i funghi che si possono realizzare sono davvero tantissime e tutte molto amate, specialmente in autunno. Basti pensare a dei funghi trifolati o ad un buon risotto ai funghi o anche semplicemente ad una pasta con funghi, ricette che riescono a mettere sempre tutti d’accordo.

Come è ben noto, le tipologie di funghi da poter utilizzare sono davvero tantissime e passano non solo dai famosi porcini e dagli altrettanto noti champignon, ma anche dai funghi chiodini, i pioppini o i plerotus ad esempio. Molto utilizzati anche i funghi secchi, che possono essere utilizzate per arricchire con una nota di sapore più intensa anche i piatti più semplici.

Ricette al forno ma anche in padella, primi piatti e contorni ma anche tanti secondi piatti in cui le carni vengono arricchite dal sapore intenso e delizioso dei funghi.

Vediamo, però, come cucinare i funghi alla perfezione, come si conservano e soprattutto come si puliscono per un risultato eccellente.

Come cucinare i funghi: ricette al forno e in padella
Come si puliscono i funghi

Come pulire i funghi

La prima cosa che dobbiamo fare quando abbiamo acquistato dei funghi freschi è dedicarci alla loro pulizia. Pulire i funghi, infatti, spesso non è affatto semplice. Contrariamente ad altre verdure ed ortaggi è consigliabile non lavare i funghi sotto acqua corrente, a meno che questa operazione non avvenga molto velocemente.

Questo perchè i funghi tendono ad assorbire acqua e una permanenza troppo prolungata sotto il getto dell’acqua finirebbe per rovinare le vostre ricette.

La prima cosa che dovrete fare, quindi, è eliminare la parte più terrosa dei funghi. Fatto questo dovrete procedere alla pulizia utilizzando un canovaccio umido che dovrete strofinare leggermente sulla superficie del vostro fungo.

Se necessario, aiutatevi con un coltellino per raschiare le eventuali tracce più ostinate di terra.  A seconda della ricetta che state preparate procedete separando il gambo dal cappello così da poter ripulire accuratamente anche quest’ultimo. Procedete, quindi, tagliando i funghi a fette oppure lasciateli interi se avete intenzione di farcirli.

Come cucinare i funghi: ricette al forno e in padella
Come si cucinano i funghi

Come cucinare i funghi

I suggerimenti su come si cucinano i funghi cambiano a seconda del fungo a vostra disposizione.

I funghi freshi andranno puliti accuratamente e poi ridotti in fette o lasciati interi se volete preparare dei funghi ripieni.

Se, invece, avete a vostra disposizione dei funghi congelati questi non dovranno essere tenuti a temperatura ambiente o scongelati in alcuni modo. Potrete, infatti, aggiungerli direttamente in padella insieme a dell’olio extravergine d’oliva ed uno spicchio d’aglio. Aggiungete gli altri ingredienti necessari per il vostro piatto e procedete normalmente.

Scongelandosi i funghi congelati rilasceranno dell’acqua che però piano piano evaporerà.

Come cucinare i funghi: ricette al forno e in padella
Come cucinare i funghi secchi

Come cucinare i funghi secchi

Necessitano delle accortezze particolari i funghi secchi. Questi, infatti, non potranno essere utilizzaiti direttamente nelle vostre preparazioni. Dovrete, infatti, idratarli tenendoli in ammollo in acqua calda o in un po’ di brodo vegetale per almeno mezz’ora prima di aggiungerli alla vostra ricetta.

Se lo desiderate, potete utilizzare anche l’acqua in cui li avete tenuti in ammollo, a patto che questa non contenga residui terrosi. In quest’ultimo caso potete filtrare l’acqua con un colino a maglie strette.

Come cucinare i funghi: ricette al forno e in padella
Come cucinare i funghi champignon in padella

Come cucinare i funghi champignon

I funghi champignon sono sicuramente i più utilizzati, soprattutto per la preparazione di primi e contorni.

Tra le ricette più conoscitue abbiamo sicuramente i funghi trifolati o i funghi ripieni, anche questi molto apprezzati ed amati.

Come cucinare i funghi: ricette al forno e in padella
Risotto ai funghi porcini

Come cucinare i funghi porcini

Questa tipologia di funghi è davvero molto pregiata e aggiunge un sapore molto intenso ai vostri piatti. Non soltanto si può preparare un risotto con funghi porcini, ma questi possono essere utilizzati in piccole quantità per arricchire piatti a base di altre tipologie di funghi.

I funghi porcini cuociono molto velocemente per cui non protraete troppo a lungo la loro cottura per non rovinare la loro consistenza.

Come cucinare i funghi: ricette al forno e in padella
Come cucinare i funghi chiodini

Come cucinare i funghi chiodini

Come detto inizialmente, la natura ci fornisce tantissime varietà di funghi. Tra queste sono degni di nota i chiodini.

Anche questi andranno ripuliti accuratamente e potranno poi essere utilizzati per moltissime ricette diverse, a seconda dei gusti e delle esigenze. Ottimi per molte ricette anche i funghi pioppini.

Come cucinare i funghi: ricette al forno e in padella
Funghi fritti

Come cucina i funghi plerotus

Per via della loro forma piatta e schiacciata questi funghi sono perfetti da grigliare o da impanare e friggere.

I funghi fritti, infatti, saranno davvero eccezionali. In alternativa, però, potete prepararli anche al forno. Dopo averli impanati, infatti, dovranno essere cotti in forno. I tempi di cottura varieranno in base alla grandezza dei funghi.

Come cucinare i funghi: ricette al forno e in padella

Come conservare i funghi

I funghi freschi vanno tenuti in frigorifero ma andranno utilizzati entro al massimo un paio di giorni.

Una volta realizzato il piatto anche questo potrà essere riposto in frigorifero in un contenitore ermetico, fatta eccezione per i risotti che mal si prestano alla conservazione.

Per conservare più a lungo il loro sapore, anche quando non sono di stagione, potete preparare dei funghi sott’olio. I funghi andranno puliti e poi cotti per qualche minuto. Andrannno poi conservati in vasetti sterilizzati e coperti con olio extravergine d’oliva.

Potete anche essicare i funghi. Dovrete tagliarli a fette e farli asciugare per diverse ore. Dovrete poi custodirli in barattoli di vetro.

Come visto precedentemente, i funghi possono anche essere congelati. In questo cas dovrete pulirli, tagliarli a fette e quindi tamponarli con un canovaccio asciutto. Dovrete, quindi, trasferirli all’interno di un apposito sacchetto per congelare.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!