Risotto ai funghi porcini

Il risotto ai funghi porcini è perfetto in autunno con porcini freschi ma anche secchi. Ecco la ricetta e la variante con panna e salsiccia

Risotto ai funghi porcini
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Un risotto ai funghi è l’ideale per un pranzo autunnale. In questa stagione dell’anno, infatti, i funghi sono freschi di stagione e di conseguenza vengono utilizzati per la preparazione di tantissimi piatti. Questa versione con funghi porcini sarà utile non soltanto per un pranzo in famiglia ma anche per situazioni più formali. Il suo sapore e il suo odore tipico dell’autunno saprà, infatti, conquistare davvero tutti.

Sia che venga preparato con funghi porcini secchi o freschi questo risotto sarà davvero una delizia per il pelato e potrà essere arricchito in tanti modi diversi, ad esempio donando una consistenza più cremosa utilizzando della panna o un sapore più intenso grazie all’uso della salsiccia o della carne trita.

Vediamo, quindi, come si prepara il risotto ai funghi porcini ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto.

Ingredienti

  • 400 g di riso
  • 350 g di funghi porcini
  • q.b di brodo vegetale
  • 1 spicchio di aglio
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 1 cipolla
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di burro
  • q.b di parmigiano reggiano
  • q.b di prezzemolo

Come fare il risotto ai funghi porcini

Per preparare il risotto ai funghi porcini la prima cosa da fare è dedicarsi alla preparazione del brodo vegetale, se volete realizzarlo con le vostre mani, così da donare una sfumatura di sapore ancora più intensa al piatto.

Dedicatevi a questo punto ai funghi porcini, che dovrete privare della parte più esterna del gambo e poi ripulire di tutti i residui di terra presenti sulla superficie.

Come pulire i funghi?

Per questa operazione utilizzate un canovaccio o un panno leggermente umido. Qualora il fungo dovesse avere una quantità di terra sulla superficie molto ingente potete sciacquare molto velocemente sotto acqua fredda corrente. Questo passaggio deve essere molto veloce perché i funghi tendono ad assorbire acqua per cui nel caso in cui fosse necessario sciacquarli velocemente tamponateli immediatamente così da avere un risultato perfetto.

Cottura del risotto

Una volta ben puliti i funghi porcini andranno ridotti in fettine e messi momentaneamente da parte. Spostatevi sui fuochi  eall’interno di una padella antiaderente ben capiente mettete a scaldare uno spicchio d’aglio e dell’olio extravergine d’oliva. Aggiungete quindi i funghi precedentemente ridotti in fette, aggiustate di sale e pepe e fate proseguire la cottura per una decina di minuti fino a quando i funghi inizieranno ad ammorbidirsi.

Nel frattempo dedicatevi al risotto. Prendete la cipolla e tritatela molto finemente aggiungendola poi all’interno di una casseruola dai bordi alti. Fate rosolare con dell’olio extravergine d’oliva per un paio di minuti ed aggiungete quindi il riso per farlo tostare. Aggiungete quindi qualche mestolo di brodo vegetale, che deve essere ben caldo e che avrete quindi tenuto a temperatura all’interno di una pentola.

Fate proseguire la cottura del riso per circa cinque minuti continuando a raggiungere dell’alto brodo vegetale, sempre ben caldo, quando necessario. Aggiungete quindi i funghi al riso e fate continuare la cottura fino a quando sarà perfettamente ultimata. Fatto questo non vi resta che spegnere la fiamma ed aggiungere del burro e il parmigiano reggiano grattugiato e mantecare il tutto mescolando per bene.

A questo punto avrete ottenuto un risotto davvero molto goloso che potete servire con un trito di prezzemolo fresco.

Risotto ai funghi porcini secchi

Qualora non abbiate dei funghi porcini freschi potete utilizzare quelli secchi, ma dovrete farli rinvenire in acqua fredda. Dopo averli ammollati andranno sbollentati prima della cottura. Se volete dare un sapore più intenso al piatto potete decidere di mettere in ammollo i funghi porcini nel brodo vegetale così che questi assorbano tutto il sapore del brodo e diventino quindi ancora più gustosi.

Per avere un gusto perfetto considerate che 10 g di funghi secchi corrispondono a circa 100 g di funghi porcini freschi. Per una nota aromatica ancora in più potete aggiungere del rosmarino alla preparazione durante la fase di mantecatura. Il risultato finale sarà ancora più gustoso.

Risotto ai funghi e salsiccia

Per un primo piatto dal sapore più intenso potete aggiungere la salsiccia sbriciolata in padella insieme all’aglio ed all’olio. Fate andare il tutto ed aggiungete quindi i funghi. Fate saltare il tutto per un altro paio di minuti e potete procedere alla cottura del riso come descritto precedentemente. In questo modo il sapore intenso della salsiccia renderà il piatto ancora più goloso e particolare.

Per una nota di sapore ancora in più ed una consistenza più cremosa potete aggiungere della panna alla vostra preparazione. Il risultato finale sarà davvero strepitoso.

Risotto-ai-funghi

Conservazione del risotto ai funghi

Il risotto ai funghi porcini va consumato ben calde subito dopo la sua preparazione. Il riso, infatti, tenda a perdere facilmente il punto di cottura e quindi diventare troppo morbido e poco piacevole da consumare.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Se lo gradite potete utilizzare in parte funghi porcini ed in parte funghi champignon o tipologie di funghi a vostra scelta. Il risultato finale sarà comunque ottimo. Se avete a disposizione dei funghi surgelati potete utilizzarli per la preparazione di questo primo piatto. Dovrete aggiungerli in padella insieme al condimento così da farli cuocere alla perfezione ed insaporire per bene donando quindi al piatto un sapore altrettanto intenso.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!