Brioche all’acqua

Le brioche all'acqua sono una piccola delizia realizzata senza latte, uova o burro, il che rende questa ricetta adatta proprio a tutti. Ecco come prepararle ed alcuni consigli utili

Brioche all’acqua
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Realizzare delle brioche all’acqua senza latte, uova o burro vi sembra impossibile? Non grazie a questa preparazione semplice e genuina che renderà queste piccole leccornie adatte anche a chi, per via di intolleranze alimentari o per tenere a bada le calorie, preferisce evitare i dolci di qualsiasi tipo.

Una lavorazione semplice ed una lievitazione di un paio di ore vi permetteranno di ottenere delle brioche all’acqua molto soffici, da servire semplicemente spolverizzando con dello zucchero a velo o farcendole con Nutella o marmellata.

Un’idea perfetta per iniziare la colazione o fare merenda in maniera sana e genuina, sia per i grandi che per i più piccoli.

Vediamo insieme come fare le brioche all’acqua.

Ingredienti

  • 330 g di farina 00
  • 150 ml di acqua
  • 90 g di zucchero semolato
  • 60 ml di olio di semi
  • 1 bustina di lievito di birra disidratato
  • 1 bustina di vanillina

Preparazione delle brioche

Per iniziare la preparazione delle brioche all’acqua dovete partire mischiare insieme in un po’ d’acqua il lievito ed un cucchiaino di zucchero. Evitate di utilizzare tutta l’acqua indicata in ricetta per sciogliere i due ingredienti perché a volte, a seconda della farina, la quantità di acqua può variare, anche se solo di poco.

E’, inoltre, molto importante utilizzare dell’acqua a temperatura ambiente o leggermente intiepidita, ma senza esagerare, per facilitare la lievitazione che inizierà a breve. Questo dettaglio può sembrare di poca importanza ma sarà davvero fondamentale per la buona riuscita delle vostre brioches.

Aggiungete in planetaria la farina e lo zucchero ed aggiungete poco per volta l’acqua con il lievito e lo zucchero. Poco per volta aggiungete l’acqua rimanente e l’olio di semi.

Aggiungete gli ingredienti liquidi poco alla volta così da dare il tempo all’impasto di assorbirli bene. In questo modo avrete un impasto ben omogeneo ma soprattutto equilibrato.

Terminate la preparazione aggiungendo la vanillina, che conviene sempre setacciare per eliminare anche il più piccolo grumo presente.

Lavorate il tutto per una decina di minuti fino ad ottenere un impasto ben elastico ed omogeneo. Vi accorgerete che l’impasto è pronto quando si stacca dalle pareti della planetaria ed inizia ad avvolgersi intoro al gancio.

Se lavorate a mano l’impasto fate attenzione, invece, alla sua elasticità. Dovrete, infatti, ottenere un impasto molto compatto, omogeneo ma soprattutto elastico e non più appiccicoso. Solo in questo modo, infatti, potrete essere certi di aver ottenuto il risultato sperato che vi consentirà di realizzare delle brioche perfette.

Mettete, quindi, l’impasto in una ciotola coprendo con della pellicola trasparente o uno strofinaccio e riponete in forno spento ma con luce accesa per almeno 2 ore.

I tempi di lievitazione possono variare in base alla temperatura presente in casa e quindi alla stagione nella quale vi trovate. In inverno, infatti, potrà essere necessario aumentare i tempi di lievitazione mentre in estate potranno esser leggermente ridotti.

Il vostro impasto dovrà lievitare fino a raddoppiare il suo volume iniziale. Terminata la levitazione potete iniziare a formare le vostre brioche all’acqua. Potete sbizzarrirvi con le forme ricavando delle semplici palline oppure delle simpatiche treccine.

Riponete le brioche su una teglia foderata con della carta da forno e mettete nuovamente in forno spento ma con luce accesa per un’altra ora. A questo punto cospargete la superficie delle vostre brioche all’acqua con una soluzione di latte e tuorlo e mettete in forno preriscaldato a 180°C per circa 25-30 minuti.

Le brioche saranno pronte quando saranno appena dorate in superficie. Non fate proseguire troppo a lungo la cottura altrimenti rischiereste di avere delle brioche non più soffici e morbide, caratteristica principale di questa preparazione che le rende tanto golose e soprattutto tanto amate. Sfornatele e lasciatele freddare prima di cospargere con zucchero a velo.

Brioche-allacqua

Consigli e varianti per brioches come al bar

Potete sostituire l’olio con dello strutto se lo preferite. La farcitura può essere delle più diverse. Potete aggiungere della Nutella o della marmellata di fragole, giusto per fare un esempio, prima della cottura richiudendo la pasta con attenzione oppure una volta pronte.

Servite le brioche con gelato per una versione più estiva di questa preparazione. Sarete in questo modo davvero certi di portare in tavola un dolce goloso, fresco e davvero buonissimo, da poter declinare quindi in tantissime varianti diverse cambiando sempre il gusto del gelato utilizzato.

Le brioche all’acqua sono una preparazione sfiziosa ma leggera. In alternativa potete preparare delle brioche siciliane col tuppo o un pan brioche. Otterrete sempre delle brioche fatte in case davvero golosissime e molto gustose, da preparare anche in versione Bimby. In questo caso dovrete aggiungere tutti gli ingredienti all’interno del boccale e lavorare con funzione Spiga per circa 2 minuti. Al termine della lavorazione avrete ottenuto l’impasto da far lievitare per passare poi alla realizzazione vera e propria dei vostri dolci. La merenda che preparerete per tutta la famiglia sarà davvero golosissima.

Brioches cornetti

Se volete preparare una variante dei classici cornetti che consumate al bar potete utilizzare questo impasto e dare la tipica forma dei cornetti. Dopo la prima lievitazione dividete l’impasto in un rettangolo, aggiungete al centro del burro e ripiegate più volte continuando a spennellare del burro.

Fatto questo riducete l’impasto in un cerchio e create degli spicchi triangolari che dovrete avvolgere dalla base verso la punta. In questo modo avrete dato vita a cornetti fatti in casa come al bar.

Conservazione

Le brioche all’acqua vanno consumate entro poche ore dalla loro preparazione. Non contenendo molti grassi, infatti tendono ad indurirsi presto.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!