Calzoni fritti alla parmigiana

Deliziosa idea aperitivo o per un buffet rustico di antipasti! I calzoni fritti sono parte della rosticceria siciliana tanto amata non soltanto in Sicilia. Solitamente vengono realizzati con un ripieno di prosciutto e mozzarella ma in questa variante alla parmigiana saranno letteralmente irresistibili. Scopriamo insieme come si preparano al meglio

Calzoni fritti alla parmigiana
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I calzoni fritti alla parmigiana sono una variante golosa e vegetariana dei classici calzoni fritti con prosciutto cotto e mozzarella, appartenenti alla rosticceria palermitana. Soffici e con un filante ripieno, questi calzoni si preparano in poco tempo e piacciono sia ai grandi che ai bambini.

Perfetti per una cena in famiglia oppure per un buffet in compagnia di amici, questi calzoni sono sfiziosi, economici e conquisteranno tutti al primo assaggio. Vediamo insieme la ricetta e qualche consiglio utile per un risultato come al bar.

Ingredienti

  • 350 g di farina 00
  • 150 g di farina manitoba
  • 15 g di lievito di birra
  • 300 ml di acqua
  • 50 g di burro
  • 35 g di zucchero

Ingredienti per farcire

  • 300 ml di passata di pomodoro
  • 200 g di mozzarella
  • 1 melanzana
  • 4 cucchiai di parmigiano reggiano

Preparazione

Preparare i calzoni fritti alla parmigiana è abbastanza semplice e non richiede grandi abilità ai fornelli. Per iniziare sarà necessario realizzare l’impasto. In un’ampia ciotola miscelate le 2 tipologie di farina; al centro praticate un foro, dove andrete a sbriciolare il lievito fresco. Sciogliete quest’ultimo con un po’ di acqua tiepida. quindi aggiungete lo zucchero, il burro ammorbidito a cubetti e per ultimo il sale.

Amalgamate per bene tutti gli ingredienti, versando gradatamente tutta l’acqua tiepida. Non appena avrete ottenuto un composto denso e appiccicoso, trasferitelo sul tavolo leggermente infarinato e impastate a mano per circa 10 minuti. Quando avrete ottenuto un panetto soffice ed elastico, rimettetelo nella ciotola e copritelo con della pellicola trasparente per alimenti.

Ponete l’impasto a lievitare in un luogo caldo e lontano da correnti d’aria per circa 1 ora e mezza (dovrà raddoppiare di volume), nel frattempo preparate il ripieno dei calzoni fritti.

Lavate con cura la melanzana e tagliatela a cubetti; friggete questi ultimi in una padella con abbondante olio di semi e quando sono dorati trasferiteli sulla carta assorbente da cucina. Regolate di sale e teneteli da parte. Condite la passata di pomodoro con un filo d’olio extra vergine d’oliva, un pizzico di sale e uno di zucchero (facoltativo). Se lo gradite, potrete aggiungere anche una spolverizzata di origano.

Quando l’impasto sarà lievitato, dividetelo in circa 10-12 panetti di egual misura. Stendete il primo panetto in una sfoglia rotonda non troppo sottile; al centro distribuitevi un cucchiaio di passata di pomodoro e sopra mettetevi dei cubetti di melanzana, qualche cubetto di mozzarella e infine una spolverizzata di Parmigiano Reggiano grattugiato.

Inumidite lievemente il bordo, quindi chiudete per bene l’impasto, dando una forma di mezza luna. Ripetete l’operazione con tutti i panetti di impasto e, quando i calzoni saranno pronti, lasciateli nuovamente lievitare per circa 20 minuti, coprendoli con uno strofinaccio umido.

Trascorso il tempo della seconda lievitazione, friggete i calzoni in abbondante olio di semi ben caldo, girandoli da entrambi i lati per una cottura omogenea. Quando i calzoni sono cotti, trasferiteli su carta assorbente da cucina e consumateli mentre sono ancora caldi.

Calzoni fritti alla parmigiana

Conservazione

Questa portata può essere conservata a temperatura ambiente per al massimo 1 giorno dalla preparazione, sarà comunque necessario riscaldarli al microonde poco prima di consumarli.

Giovanna La Barbera

I consigli di Giovanna

Al fine di ottenere un impasto soffice e lievitato correttamente, è importante prestare molta attenzione alla fase di lievitazione. Fate, quindi, lievitare l'impasto dei calzoni in un luogo caldo e al riparo da correnti d'aria (per esempio il forno preriscaldato a 30°C e poi spento). Se volete ottenere un ripieno ancor più ricco e invitante, aggiungete delle fette di prosciutto cotto.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!