Panini al latte senza glutine con semi di papavero

I panini al latte senza glutine con semi di papavero sono una variante dei classici panini al latte perfetti anche per i celiaci. Ecco la ricetta

Panini al latte senza glutine con semi di papavero
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I panini al latte senza glutine con semi di papavero sono un’ottima alternativa per chi soffre di disturbi legati all’assunzione di questa molecola, il glutine, contenuta in quasi tutte le farine comuni, specie quelle derivanti dal frumento.

Sono dei panini morbidi con un lieve retrogusto dolce, e risultano perfetti sia per farciture salate (insaccati, hamburger) che dolci (crema gianduia, marmellata). Sono molto semplici da preparare anche per chi non possiede un’impastatrice planetaria. E’ molto importante consentire una lievitazione ottimale all’impasto per fare sviluppare una certa consistenza affinché non si sgonfi durante la cottura.

Vediamo insieme come preparare questi panini!

Ingredienti

  • 200 g di farina senza glutine
  • 220 g di latte
  • 6 g di lievito di birra
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di semi di papavero

Preparazione

Per preparare questi panini al latte senza glutine con semi di papavero in un bicchiere adatto al microonde, pesate il latte (intero) e riscaldatelo per pochi secondi, intiepidendolo. Sciogliete quindi il lievito all’interno del latte tiepido ed unite il miele, mescolando per bene. Nel frattempo versate la farina senza glutine e l’olio in una larga ciotola, quindi lentamente unite parte del latte, mescolando con un cucchiaio.

Quando avrete unito quasi metà bicchiere di latte, aggiungete all’impasto anche il pizzico di sale. Terminate con l’aggiunta del latte e continuate ad impastare un po’, ricordando sempre che gli impasti senza glutine devono necessariamente risultare mollicci e appiccicosi. Se in questa fase aggiungete altra farina perché l’impasto vi sembra “molle”, otterrete delle pietre a fine cottura! 

Lavorate il panetto per quanto possibile, cercando di renderlo molto omogeneo ma evitando che si stracci. Ungete una ciotolina con poco olio e spalmatelo sui bordi, versate il panetto e sigillate ermeticamente la ciotolina con pellicola per alimenti, non a contatto col panetto. Mettete a lievitare in un posto caldo, coprendo con una coperta e mettendo al sole, o in forno con la luce accesa.

Quando l’impasto avrà raddoppiato il volume (1 ora e mezzo circa), formate i panini, aiutandovi con una leggera spolverata di farina di riso se necessario. Mettete i panini a lievitare in forma in una teglia con della carta forno. A questo fate lievitare in forno con luce accesa e una capiente ciotola di acqua calda messa sotto la teglia dove ci sono i panini: aiuterà a mentenere il calore e l’umidità dell’acqua e favorirà la seconda lievitazione.

Quando i panini saranno quasi raddoppiati di volume, estraeteli dal forno e riponeteli in un posto dove non ci sia troppo sbalzo di temperatura. Accendete il forno a 190°C in modalità statico, spennellate i panini con un goccio di latte e i semi di papavero, quindi infornate per circa 20 minuti, fino a doratura.

In alternarnativa potete preparare un ciambellone di carote senza glutine o un plumcake senza glutine.

Conservazione

I panini al latte senza glutine con semi di papavero si conservano per al massimo 1 giorno in un contenitore ermetico.

Chiara Bascietto

I consigli di Chiara

In generale, consiglio l'utilizzo di un mix di farine quando si tratta di senza glutine, ma nel mio caso ho utilizzato una sola marca di farina, la Farmo Fibrepan, con la quale mi trovo sempre bene. I panini, una volta cotti, sono morbidissimi e profumati, e consiglio l'utilizzo istantaneo. Tuttavia, si conservano benissimo se chiusi in un sacchettino alimentare ermetico per 1 giorno. Possono essere surgelati e riscaldati al forno, ottenendo una maggiore fragranza.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!