Panini integrali con sesamo

I panini integrali con sesamo si preparano con pochi e semplici ingredienti ma saranno davvero sempre buonissimi. Ecco la ricetta

Panini integrali con sesamo
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Con pochi ingredienti semplici e una piccola accortezza potrete realizzare questi meravigliosi panini integrali con sesamo della dimensione che più preferite, piccoli per essere serviti come panini da tavola oppure più grandi per essere poi imbottiti, con affettati, verdure, formaggi…saranno scuramente molto profumati, morbidi all’interno e comodamente surgelabili una volta cotti, pronti per essere gustati al bisogno, magari riscaldati al forno per riacquisire croccantezza!

Vediamo, quindi, insieme come prepararli.

Ingredienti

  • 350 g di farina integrale
  • 50 g di farina 00
  • 12 g di lievito di birra
  • 10 g di zucchero
  • 240 ml di acqua
  • 10 g di sale
  • 50 g di sesamo
  • q.b di olio extravergine d’oliva

Preparazione

Il procedimento per preparare i panini integrali con sesamo è molto semplice. Iniziate pesando tutti gli ingredienti e munendovi di una ciotola ampia e bella capiente.

Versate le due farine nella ciotola e girate con la mano per farle amalgamare. Sbriciolate bene il lievito di birra fresco, amalgamatelo alle farine e fate lo stesso con lo zucchero. A questo punto prendete la brocca di acqua a circa 25°-26° (l’acqua al tatto non dovrà risultare calda, considerando la nostra temperatura corporea di 36 gradi, perché se così fosse sarebbe ben oltre i 40°!): iniziate a versare l’acqua un po’ alla volta, in modo da iniziare a incorporarla con la farina e iniziate a impastare con una mano, continuando a versare l’acqua. Poco prima che l’acqua finisca unite il sale e continuate a impastare, magari spostandovi dalla ciotola sul piano di lavoro, lasciando il tempo alla farina di assorbire l’acqua versata e dosare il resto dell’acqua.

Continuate a impastare bene con le mani, imprimendo forza dal palmo e massaggiando l’impasto, allungandolo e tirandolo per poi ripiegarlo su sé stesso e continuate a impastare. Quando si sarà ammorbidito e risulterà un pochino più liscio fare una palla rendendo l’impasto di forma rotonda rincalzando i bordi esterni sotto la pasta.

Panini integrali con sesamo

Infarinare lievemente la ciotola che avete usato per impastare e appoggiarci l’impasto, coprire con un panno e mettere a lievitare per circa 1 ora e mezzo o 2, comunque fino al raddoppio del suo volume, a una temperatra di circa 24-28° (ottimo il forno chiuso e spento). Preparate intanto la leccarda che andrà poi in cottura rivestendola con un foglio di carta forno.

Trascorso il tempo necessario tirare fuori l’impasto, schiacciarlo con le dita e creare dei panini, pesando il pezzo di pasta che staccate, in modo da farli tutti uguali. Arrotondatene la forma rimboccando la posta sotto sè stessa e ruotando la pallina sul piano di lavoro col palmo della mano. Potete variare da un peso di 50 grammi fino agli 80-100 grammi per panino.

Adagiare le palline sulla cartaforno tenendole ben distanti (lieviteranno ancora e cresceranno in cottura) e poi spennellatele molto bene con olio o un uovo sbattuto, in modo che la parte grassa del liquido sigilli l’aria all’interno dell’impasto. Utilizzando l’uovo i semi rimarranno più stabili sulla superficie del panino. Cospargete la superficie con dei semi di sesamo e rimettete la leccarda nel forno spento a lievitare ancora un po’.

A questo punto togliete la leccarda dal forno, preriscaldatelo a 160°C e cuocete i panini per circa 15-20 minuti.

Sfornate e lasciate raffreddare su una griglia.

In alternativa potete preparare del pane al miglio o dei panini al latte.

Panini integrali con sesamo

Conservazione

I panini integrali al sesamo si conservano per al massimo un paio di giorni in un contenitore ermetico. Potranno essere congelati subito dopo la cottura.

Alice Parretta

I consigli di Alice

Se utilizzate un lievito di birra secco o anche un lievito madre essiccato, seguite le indicazioni della confezione per dosare il quantitativo necessario rispetto al peso della farina. A seconda della dimensione dei panini potete regolare temperatura del forno e tempo di cottura: più piccoli sono i panini più potete aumentare di qualche grado la temperatura diminuendo il tempo di cottura, viceversa se sono più grandi.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!