Lievitati   •   Torte Salate

Spanakopita: torta rustica greca spinaci e feta

Amanti delle torte salate ecco un piatto che farà al caso vostro! La Spanakopita è una torta salata di origini greche caratterizzata dalla presenza di spinaci, pasta fillo e feta. Croccante, cremosa e buonissima saprà essere un’ottima idea per un pic nic all’aperto o per una cena in famiglia. Scopriamo come si prepara

Spanakopita: torta rustica greca spinaci e feta
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Credo sia la cosa più veloce e genuina presente nella cucina greca…dopo lo tzatziki!

Croccante all’esterno, morbida e saporita all’interno: “spanakopita” significa torta rustica di spinaci, in questo caso vengono conditi e arricchiti con della feta,, che darà la nota spiccata e saporita alla torta. Basterà acquistare della pasta fillo, così facile da stratificare e lessare gli spinaci, il gioco è fatto! 

Ottima come pasto unico, da preparare per un pic nic all’aperto o come ricetta salvacena da predisporre in anticipo: una variante alle solite – noiosissime – torte salate piena di verdure!

Ingredienti

  • 8 foglie di pasta fillo
  • 1 kg di spinaci
  • 1 cipolla
  • 300 g di feta
  • 2 uova
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di olio extravergine d’oliva

Preparazione

Per preparare la Spanakopita, iniziate lessando gli spinaci – se sono quelli surgelati, altrimenti fateli appassire nella padella scolando poi l’acqua in eccesso. Lasciateli intiepidire, poi strizzateli bene per eliminare l’acqua.

Scaldate il forno a 180°C. In una padella inserite un cucchiaio d’olio e fate soffriggere leggermente la cipolla tritata, fino a farla imbiondire. Tenere da parte.

Inserite gli spinaci in una ciotola capiente tritandoli leggermente – io li ho pizzicati con le lame delle forbici in modo da tagliuzzarli grossolanamente – e aggiungete la feta sbriciolata, la cipolla intiepidita, aggiustate di sale e di pepe, unite un filo d’olio e le due uova, poi amalgamate il composto.

Prendete una teglia di ceramica o di pirex delle misure di circa 20×30 spennellate il fondo con un filo di olio. A parte, sul piano di lavoro, adagiate un foglio di pasta phillo, spennellate con pochissimo olio,sovrapponete un altro foglio di pasta phillo, spennellate appena di nuovo e coprite con il terzo foglio: trasferiteli nella teglia e fateli aderire bene sul fondo rivestendone le pareti interne.

Rovesciate all’interno metà del composto a base di spinaci, poi sul piano di lavoro ripetete l’operazione di prima con la pasta phillo sovrapponendo solo due fogli. Adagiateli sopra gli spinaci e livellate, lasciando i lembi della pasta in eccesso verso l’esterno.Versate adesso l’altra parte del composto di spinaci, livellate e chiudete i lembi di pasta sopra il ripieno, poi ripetete l’operazione precedente spennellando leggermente con olio e sovrapponendo tre fogli di phillo. Adagiateli sulla superficie rimboccandoli lateralmente in modo da “sigillare” bene la torta, poi con la punta di un coltello incidete i primi due fogli sezionandola già in porzioni.

Cuocere per circa 30 minuti, fino a doratura della superficie, poi estrarre e far intiepidire. 

Spanakopita: torta rustica greca spinaci e feta

Conservazione

Questa torta salata si conserva per al massimo un paio di giorni.

Alice Parretta

I consigli di Alice

Preparate la spanakopita anche il giorno precedente, si conserverà benissimo coperta con pellicola alimentare. Quando lavorate la pasta fillo, cercate di farlo velocemente, essendo rapidi nello spennellare i fogli con l'olio e tenendo coperti i fogli tenuti da parte: la pasta tende a seccarsi se esposta troppo all'aria Se volete potrete sostituire gli spinaci con altra verdura a foglia come erbette miste, barbabietola, scarola, anche se chiaramente non sarà più la versione originale.

Altre ricette interessanti
Commenti
Rossella Gallori
Rossella Gallori

15 giugno 2020 - 13:36:56

Dopo questa ricetta mi vergogno un pò della mia Tortona salata , con la sfoglia pronta, ...chiedo venia , faccio la tua Alice!!!!

0
Rispondi
Rossella Gallori
Alice Parretta

16 giugno 2020 - 10:44:29

La pasta fillo regala sempre gioie!!!

0