Torta salata con zucchine, ricotta ed emmenthal

Le torte salate sono sempre un grande asso nella mani da sfoderare anche nelle situazioni più difficili, quando si hanno ospiti inattesi o semplicemente quando abbiamo poco tempo. Scopriamo, quindi, insieme come si prepara questa torta salata con zucchine, ricotta ed Emmenthal

Torta salata con zucchine, ricotta ed emmenthal
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La torta salata con le zucchine e ricotta è un’ottima idea per una cena in famiglia; il suo morbido ripieno racchiuso in una sfoglia leggermente croccante la rende davvero irresistibile. Questa portata può essere arricchita con altri ingredienti, ad esempio con dei formaggi oppure salumi.

La torta salata con zucchine, ricotta ed emmenthal, per esempio, è una variante ancora più sfiziosa e con un ripieno filante, perfetta per stupire i propri ospiti, i quali difficilmente potranno resistervi. Indicata per i vegetariani e non, questa torta salata sarà, inoltre, perfetta per un apericena in compagnia. Vediamo dunque come si prepara.

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 3 zucchine genovesi
  • 200 g di ricotta di pecora
  • 100 g di emmenthal
  • 1 cipolla
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di grana padano
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Realizzare la torta salata con zucchine, ricotta ed emmenthal è abbastanza semplice e non richiederà molto tempo. E’ comunque consigliabile prepararla con un largo anticipo, per poi servirla tiepida oppure a temperatura ambiente. Per iniziare, sarà necessario lavare le zucchine e tamponarle con della carta assorbente da cucina.

Tagliate le zucchine a rondelle non troppo sottili, quindi tenetele momentaneamente da parte. Affettate finemente la cipolla e trasferitela in un’ampia padella, insieme ai cucchiai di olio extravergine d’oliva. Accendete il fuoco a fiamma moderata e fate soffriggere la cipolla.

Non appena quest’ultima apparirà dorata, unite le zucchine e lasciate saltare il tutto a fiamma vivace per qualche minuto, dopo di che abbassate la fiamma e coprite con un coperchio. Fate cuocere le zucchine per circa 10 minuti o comunque fino a quando risulteranno tenere. A cottura ultimata regolate di sale e di pepe, infine trasferitele su un piatto piano per farle raffreddare.

Torta salata con zucchine, ricotta ed emmenthal

Nel frattempo sbattete leggermente le uova con un pizzico di sale ed uno di pepe; unite la ricotta di pecora ben sgocciolata e poco dopo anche i cucchiai di Grana Padano grattugiato. Amalgamate per bene gli ingredienti, quindi aggiungete le zucchine saltate e anche il formaggio Emmenthal a cubetti.

Prendete adesso una teglia rotonda del diamentro di circa 22-24 cm circa e all’interno posizionatevi il rotolo di pasta sfoglia fresca con la sua carta da forno in dotazione. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e versatevi all’interno il ripieno di zucchine, uova e formaggi. Livellate bene con un cucchiaio, infine ripiegate i bordi della pasta sfoglia verso l’interno e spennellateli con un tuorlo d’uovo mescolato con un cucchiaio di latte (facoltativo).

Cuocete la torta salata in forno statico preriscaldato a 180°C per circa 35-40 minuti. Quando è cotta, sfornatela e lasciatela raffreddare a temperatura ambiente prima di consumarla.

Torta salata con zucchine, ricotta ed emmenthal

Conservazione

Questa portata può essere conservata in frigorifero per al massimo 2 giorni dalla preparazione, sarà tuttavia necessario riscarldarla in forno poco prima di consumarla.

Giovanna La Barbera

I consigli di Giovanna

Per un risultato a prova di buongustaio, è consigliabile utilizzare esclusivamente ingredienti freschi e di qualità (meglio se biologici); prestate particolare attenzione alla scelta delle uova e anche della ricotta di pecora. Se lo gradite, potete aggiungere 100 g di prosciutto cotto sminuzzato (oppure a cubetti). Accompagnate la portata con un vino bianco di qualità.

Altre ricette interessanti
Commenti
Caterina Perna
Caterina Perna

28 gennaio 2019 - 13:19:18

troppo invitanteee

0
Rispondi
Caterina Perna
Giovanna La Barbera

28 gennaio 2019 - 13:41:22

Grazie Catia!!! :)

0