Crema al latte senza panna

La crema al latte è perfetta per farcire dolci di ogni tipo! In questa versione senza panna sarà particolarmente invitante e leggerà ma altrettanto versatile. Scopriamo insieme come si prepara passo dopo passo

Crema al latte senza panna
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Ci sono delle preparazioni di base di pasticceria che risultano estremamente semplici e versatili, che si realizzano in modo facile e anche in pochi minuti, i cui ingredienti protagonisti saranno sicuramente nella nostra dispensa. La crema al latte è proprio una di queste, basterà avere del latte fresco per preparare con pochissimi passaggi questa delizia profumata di vaniglia, che potrete anche degustare dessert al cucchiaio dell’ultimo momento, ma che sarà ottima anche e soprattutto come farcitura per torte grandi e piccole, rendendole adatte ai gusti delicati e semplici dei più piccoli ma anche dei più grandi. La crema al latte senza panna sarà una variante davvero strepitosa, ancora più leggera e golosa e versatile!

Scopriamo insieme come procedere passo dopo passo e tanti varianti altrettanto interessanti.

Ingredienti

  • 500 g di latte intero
  • 120 g di zucchero
  • 35 g di maizena
  • 20 g di miele
  • q.b di vaniglia

Come fare la crema al latte senza panna

Per preparare la crema al latte senza panna iniziate pesando tutti gli ingredienti in modo da averli a disposizione al momento opportuno: mezzo litro di latte fresco intero, lo zucchero semolato, la maizena, i semi di mezza bacca di vaniglia – meglio se fresca – e il miele, che potrete omettere qualora non vi piaccia la nota caratteristica di questo ingrediente. Questa versione è una crema di latte senza la panna, che quindi risulterà molto leggera sia al palato sia in termini calorici.

Prendete una casseruola capiente e antiaderente, fuori dalla fiamma versate all’interno tutto l’amido di mais poi a poco a poco versate a filo metà del latte: dovrete stemperare l’amido lavorandolo con una frusta a mano delicatamente, mescolando bene e piano per far sì che l’amido si disciolga nel latte freddo. Questa operazione sarà molto importante svolgerla fuori dalla fiamma, a freddo, proprio perchè garantirà che in cottura non ci saranno grumi gelatinosi di amido nella crema.

Crema-al-latte-senza-panna

A questo punto incorporate nel latte lo zucchero semolato, dividete a metà la bacca di vaniglia e prelevate i semi solo di una metà, inserendoli nella casseruola, poi unite anche il miele qualora gradiste questo ingrediente. Mescolate qualche istante per iniziare ad amalgamare il composto e sciogliere lo zucchero, poi incorporate il resto del latte.

A questo punto ponete la casseruola a fiamma media, e mescolate continuamente con la frusta a mano, con movimenti lenti e continui, finché vi accorgerete che la crema inizia ad addensarsi: procedete a mescolare ancora finchè la crema di latte riprenderà il bollore, togliete quindi dalla fiamma e mescolate ancora un po’ per far disperdere il calore più velocemente. La crema sarà pronta.

Inserite la crema al latte in una ciotola, coprite con della pellicola alimentare a contatto e lasciate freddare prima a temperatura ambiente, poi in frigorifero per almeno 3 ore, meglio se per tutta la notte.

Crema-di-latte-senza-panna

Crema al latte Bimby senza panna

Preparare questa crema con il Bimby sarà davvero facilissimo. Dovrete dapprima mettere nel boccale tutti gli ingredienti e lavorare per 10 minuti ad 80°C Velocità 3.

A fine cottura avrete ottenuto una crema ben densa, liscia e senza grumi. Sarà impossibile resistere.

Crema al latte senza panna e uova

La crema di latte nella versione come presentata è naturalmente priva di panna e di uova: la leggerezza corposa del latte intero sarà sufficiente a donare cremosità al composto, mentre il ruolo che solitamente in una crema pasticcera viene svolto dalla uova, ovvero quello di addensare il composto, viene sostituito dalla presenza dell’amido di mais, che appunto farà si che la crema si coaguli durante la cottura.

Questo permetterà alla crema di poter essere gustata sia dagli intolleranti alle uova, sia da chi vorrà un dessert non troppo carico a livello calorico.

Crema al latte senza panna e amido

Se non avete a disposizione l’amido di mais, o analoghi come quello di riso o la fecola di patate, potrete utilizzare della classica farina 00 come addensante per far accorpare la crema: sostituite lo stesso quantitativo di amido con della farina e seguite il procedimento così come descritto in ricetta, avendo cura di cuocere bene la crema portandola fino ad ebollizione, per assicurarsi che la farina si cuocia correttamente all’interno del composto.

Ricetta-crema-al-latte-senza-panna

Conservazione della crema di latte senza panna

La crema al latte senza panna si conserverà per un paio di giorni ben sigillata all’interno di un contenitore ermetico, avendo cura di mantenere la superficie ben coperta con della pellicola alimentare, per evitarne l’ossidazione.

Alice Parretta

I consigli di Alice

Per far freddare prima la crema al latte, abbiate cura di inserire in frigorifero o addirittura in freezer un contenitore di vetro o di ceramica: quando la crema sarà pronta, potrete versarla all'interno e mescolare, in modo che più rapidamente potrà perdere temperatura. Se la gusterete come dessert al cucchiaio, aggiungeteci dei frutti freschi come fragole o frutti di bosco, per arricchirne la presentazione e il gusto.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!