Mousse di tonno e philadelphia

Una buona mousse di tonno e philadelphia sarà l'ideale per realizzare tanti golosissimi antipasti diversi, per delle bruschette o piccoli finger food. Ecco la ricetta ed alcuni consigli

Mousse di tonno e philadelphia
Difficoltà
Preparazione
2 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La mousse di tonno e philadelphia è una crema molto leggera e delicata, piuttosto facile da preparare e che non necessita di cottura. E’ ideale da servire come salsina per accompagnare vari tipi di finger food, come dressing per condire insalate di ogni tipo o semplicemente spalmata sui crostini per un aperitivo veloce ma gustoso.

E’ una pietanza che piace molto anche ai bambini, quindi è perfetta da servire in un buffet per le feste oppure per farcire panini e bocconcini da portare a scuola per la merenda. E’ ottima anche per preparare delle deliziose tartine o canapè da servire come antipasto in occasione di un pranzo o una cena a base di pesce.

Vediamo quindi come prepararla ed alcune sue varianti.

Ingredienti

  • 50 g di tonno sott’olio
  • 50 g di philadelphia
  • q.b. di capperi
  • 1 acciuga sott’olio
  • 1 pizzico di origano

Come preparare la mousse di tonno

Per iniziare la preparazione della mousse di tonno e philadelphia occorre innanzitutto sgocciolare il tonno. Aprite quindi la scatoletta e versatelo in un colino, in modo tale che venga rimosso tutto l’olio in eccesso. Potete scegliere di utilizzare il tonno in scatola oppure se lo preferite, quello a filetti.

Nel frattempo pesate il formaggio e preparate tutti gli altri ingredienti: sminuzzate l’origano e dissalate i capperi.

Nel boccale del mixer inserite tutti gli ingredienti: il tonno, il formaggio, i capperi, l’acciuga e l’origano, quindi azionate le lame e frullate per qualche secondo finchè non avrete ottenuto una spuma.

Per questa operazione è necessario disporre di un mixer: gli ingredienti infatti non contengono molto liquidi ed utilizzando altri strumenti non riuscireste a frullarli per bene. In alternativa potete utilizzare il frullatore, avendo l’accortezza di non sgocciolare completamente il tonno: in questo modo l’olio aiuterà le lame ad amalgamare gli ingredienti e riusciterete a frullarli ma otterrete ovviamente una crema meno densa.

Se non gradite i capperi o le acciughe potete tranquillamente ometterli: la mousse risulterà meno saporita ma comunque gustosa. Se siete amanti dei sapori decisi potete aggiungere la buccia grattugiata di un limone. Potete inoltre sostituire l’origano con il prezzemolo oppure il timo. Una volta che avrete ottenuta la mousse, trasferite il composto in una ciotola e riponete in frigorifero a rassodare per un’ora.

Servite il vostro patè di tonno fatto in casa distribuendolo nelle ciotoline oppure su un piatto da portata accompagnandolo con crostini di pane. Guarnitelo a piacere con delle fettine di limone.

Potete anche preparare delle deliziose barchette croccanti con mousse di tonno utilizzando come base la pasta fillo, la pasta brisée o la pasta frolla salata. Vi basterà avere a disposizione degli stampini a forma di barchetta che andrete ad oliare e rivestire con l’impasto che gradite maggiormente. Bucherellatene il fondo con i rebbi di una forchetta e fate cuocere in forno preriscaldato statico a 200°C per 20 minuti. Farcite le barchette con la mousse e guarnitele con delle foglioline di timo o prezzemolo.

Mousse-di-tonno-ricetta

Mousse di tonno e maionese

Per rendere ancora più saporita la mousse di tonno potete aggiungere un cucchiaio di maionese agli ingredienti. In questo modo la mousse avrà un sapore ancora più caratteristico ed assumerà un colore ancora più acceso. Se la preferite al formaggio, potete utilizzarla in sostituzione della philadelphia aggiungendola nelle stesse dosi.

La mousse di tonno e maionese è perfetta da spalmare sul pane da tramezzino oppure da utilizzare per farcire bignè o piccoli cornetti salati.

Patè di tonno e patate

Se avete più tempo a disposizione e volete preparare un patè ancora più gustoso potete prepararlo con le patate. Per due persone vi serviranno: 50 g di tonno sott’olio, 1 patata media, q.b. di latte.

Lessate innanzitutto la patata, quindi riducetela in purea con uno schiacciapatate direttamente nel boccale del mixer. Aggiungete a questo punto il tonno ben sogcciolato ed un goccio di latte, quindi frullate fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso. Se necessario, salate.

La consistenza varierà in base al tipo di patata che avrete scelto, quindi se dovesse risultare pastoso potete aggiungere al patè altro latte. Se siete intolleranti al lattosio potete sostituire il latte con il succo di un limone.

Aggiungete tutti gli ingredienti che preferite: capperi, olive, acciughe e spezie di vario tipo saranno ottimi per conferire ancora più carattere al vostro patè.

Patè-di-tonno

Come conservare la mousse

La mousse di tonno e philadelphia si conserva in frigorifero coperta con pellicola per due giorni al massimo.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Utilizzando queste dosi otterrete una crema perfettamente soffice e delicata. Potete comunque variarle in base ai vostri gusti oppure alle vostre esigenze: per ottenere un patè più denso potete raddoppiare le dosi del tonno, se invece volete ottenere una crema nella quale prevalga il formaggio potete raddoppiare le dosi della philadelphia. Se siete amanti dei gusti piccanti potete aggiungere del peperoncino o qualsiasi altra spezia che sia di vostro gradimento. Se non gradite la philadelphia potete sostituirla con la ricotta, avendo cura di setacciarla precedentemente per evitare che si formino grumi: otterrete così una gustosissima mousse di tonno e ricotta.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!