Pasta sfoglia: ricetta tradizionale e varianti

La pasta sfoglia è una preparazione base in cucina, che può essere utilizzata per degli antipasti sfiziosi o per delle torte salate di ogni tipo. Vediamo insieme come prepararla ed alcuni accorgimenti importanti per un risultato perfetto

Pasta sfoglia: ricetta tradizionale e varianti
Difficoltà
Preparazione
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Un’ottima pasta sfogliata è la base per la realizzazione di tantissimi piatti diversi. La pasta sfoglia è di certo una delle basi della cucina, utilizzata in pasticceria per la creazione di dolci sfogliati ma anche per delle torte salate o degli antipasti sfiziosi.

I suoi usi in cucina sono davvero tantissimi, ma realizzarla non è affatto semplice dal momento che bisogna prestare molta attenzione a gestire per bene gli ingredienti ed incorporarli al composto per creare le classiche sfoglie di cui è composta la pasta e che la rendono tanto amata.

Le origini di questa preparazione sono davvero molto antiche e originariamente prevedevano l’utilizzo dell’olio al posto del burro, come invece riporta la versione più moderna di questa preparazione. Vediamo, quindi, insieme come prepararla.

Ingredienti

  • 300 g di farina 00
  • 200 g di farina Manitoba
  • 360 ml di acqua
  • 12 g di sale

Ingredienti per il panetto di burro

  • 350 g di burro
  • 90 g di farina

Pasta-sfogliata-100778

Come preparare la pasta sfoglia

Per iniziare la preparazione della pasta sfoglia dovete iniziare dall’impasto per cui dovrete spostarvi in planetaria dove dovrete utilizzare il gancio a foglia. Come prima cosa sciogliete il sale nell’acqua ed aggiungetela in planetaria insieme alle due farine, che però andranno setacciate prima di essere aggiunte in planetaria così da ottenere poi un impasto ben liscio ed omogeneo.

Fate lavorare il tutto per una decina di minuti fino a quando il composto inizierà a diventare ben elastico. A quel punto potrete arrestare la lavorazione e mettere il composto così ottenuto a riposare per almeno mezzora.

Nel frattempo proseguite la preparazione dedicandovi al panetto di burro che vi servirà poi per la realizzazione degli strati. Per fare questo dovrete utilizzare del burro molto freddo, che andrà messo in planetaria ridotto in cubetti insieme alla farina. Amalgamate il tutto, mettetelo sul piano di lavoro sopra un foglio di carta da forno e adagiatene sopra un secondo. Utilizzando un mattarello stendete il panello così da darci una forma ben rettangolare.

Mettete il panetto di burro così ottenuto in frigorifero per almeno un’ora così che si compatti per bene. Utilizzare un panetto con del burro ben freddo, infatti, è fondamentale per la buona riuscita della pasta. Il burro che tende a sciogliersi, infatti, diventerebbe presto ingestibile.

Riprendete adesso l’impasto messo a riposare prima e stendetelo a formare un rettangolo più grande rispetto al panetto preparato prima e mettetevi al centro il panetto di burro quando questo sarà ben freddo.

Ripiegate la sfoglia a libro così da avvolgere perfettamente il panetto, così che non fuoriesca, e stendete con un mattarello. Quando avrete ottenuto una pasta ben lunga ripiegate i due lati più corti facendoli toccare al centro poi ripiegate a libro.

Avvolgete la sfoglia nella pellicola e mettete a riposare per mezz’ora. Dovrete ripetere questa operazione diverse volte, almeno tre così da avere una pasta ben sfogliata. Se volete aumentare questo effetto potete effettuare qualche piega in più.

Una volta realizzata l’ultima piega fate riposare la pasta sfogliata in frigorifero per almeno un’ora e poi potrete utilizzarla per le vostre preparazioni.

Consigli e varianti

Del burro ed un ambiente ben freddo sono importantissimi per la buona riuscita di questa preparazione. Un ambiente caldo o del burro morbido renderebbe impossibile inglobarlo all’interno dell’impasto.

Potrete realizzare sia ricette salate che dolci, come ad esempio alberi di natale di pasta sfoglia o pasta sfoglia con nutella.

Pasta sfoglia veloce

Preparare la pasta sfoglia è una vera arte molto antica, che richiede tempo e parecchia dedizione. A volte, però, anche le preparazioni più complesse possono essere semplificate.

Potrete, infatti, dividere l’impasto base in più palline e stenderle in sfoglie sottili. Prendete il burro, scioglietelo al microonde e spennellatelo sulla superficie di ogni sfoglia ottenuta. Non dovrete fare altro che sovrapporre le vostre sfoglie, stendere con il mattarello ed effettuare delle pieghe per ottenere un risultato perfetto con minor fatica.

Pasta sfoglia senza burro

Come detto inizialmente questa preparazione può essere realizzata anche sostituendo il burro con dell’olio di semi.

La lavorazione risulterà decisamente semplificata ed otterrete un risultato davvero straordinario in pochissimo tempo. La pasta che otterrete, però, sarà meno sfogliata e più compatta ma comunque buonissima.

Conservazione della pasta sfogliata

La pasta sfoglia si conserva in frigorifero per un paio di giorni al massimo. La pasta sfoglia può anche essere congelata.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!