Gnocchi cremosi ai funghi

Gli gnocchi cremosi ai funghi sono un primo piatto dal profumo e dal sapore davvero inconfondibile. Ecco come prepararli al meglio

Gnocchi cremosi ai funghi
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli gnocchi cremosi ai funghi sono un primo piatto dal sapore e dal profumo davvero inconfondibile. La morbidezza e la bontà degli gnocchi, infatti, si sposano alla perfezione con il sapore intenso dei funghi, che viene esaltato ancora di più dalla presenza della panna.

Si tratta di un piatto non particolarmente difficile da realizzare ma che vi consentirà di fare sempre un figurone con i vostri ospiti. Una di quelle ricette che si può servire per un pranzo in famiglia ma anche per occasioni più eleganti e particolari ed anche per dei giorni di festa.

Vediamo, quindi, come preparare degli ottimi gnocchi cremosi ai funghi.

Ingredienti per gli gnocchi

  • 1 kg di patate
  • 150 g di farina 00
  • 120 g di fecola di patate
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per il condimento

  • 200 g di funghi
  • 200 g di finferli
  • 50 g di parmigiano reggiano
  • 4 cucchiai di panna
  • 1 spicchio di aglio
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di olio extravergine d’oliva

Preparazione

Per iniziare la preparazione degli gnocchi cremosi ai funghi dovete partire proprio dalla preparazione degli gnocchi di patate. Se non avete abbastanza tempo e volete velocizzare ancora di più l’esecuzione di questa ricetta potete utilizzare degli gnocchi già pronti. La prima cosa da fare per preparare gli gnocchi è partire dalle patate e lessarli in abbondante acqua salata per all’incirca 40 minuti o fino a quando i rebbi di una forchetta si inseriranno perfettamente al loro interno, segno che sono cotte.

Quando le patate saranno ben cotte potrete toglierle dall’acqua e schiacciarle quando sono ancora ben calde, utilizzando un apposito strumento. Versate la purea di patate così ottenuta all’interno di una ciotola oppure direttamente sul piano di lavoro ed aggiungete la farina, la fecola, un pizzico di sale e un uovo. Amalgamate per bene il tutto fino a quando avrete formato un panetto omogeneo e ben compatto.

Il panetto così ottenuto dovrà essere ridotto in piccole parti, che a loro volta andranno ridotti in filoncini. Utilizzando un semplice coltello andrete a realizzare dei piccoli tocchetti, che costituiranno i vostri gnocchi. Se volete dare agli gnocchi la loro classica forma rigata potete passarli sui rebbi di una forchetta oppure su un apposito riga gnocchi. In questo modo saranno esteticamente ancora più belli.

Preparazione del condimento

Adesso che gli gnocchi sono pronti potete dedicarvi alla preparazione del condimento con i quali fare saltare in padella prima di servirli ai proprio ospiti. Come prima cosa aggiungete in una padella abbondante olio extravergine d’oliva e mettete a soffriggere uno spicchio d’aglio, che sarà bene lasciare intero così da poterlo rimuovere completamente dopo la cottura.

Dedicatevi adesso ai funghi. Sia gli champignon che i finferli, infatti, andranno lavati accuratamente sotto acqua fredda corrente così da eliminare ogni residuo terroso. Una volta ben puliti i vostri funghi andranno ridotti in piccole parti o in fettine, a seconda dell’effetto finale che volete ottenere.

Quando i vostri funghi saranno pronti potete aggiungerli in padella insieme all’olio ed all’aglio e farli saltare per qualche minuto, aggiustando di sale e pepe. Fate proseguire la cottura e, quando i funghi saranno quasi pronti, aggiungete la panna e fate terminare la cottura per qualche altro minuto.

Se lo gradite potete frullare parte del condimento così da creare una crema ancora più densa ed ancora più corposa.

Cottura

Adesso che anche il condimento è pronto non vi resta che passare alla cottura degli gnocchi, che deve avvenire in abbondante acqua salata ben calda. Nel momento in cui aggiungete gli gnocchi all’interno dell’acqua non dovrete toccarli perché saranno loro a salire a galla, segno che sono ben cotti e che vanno quindi scolati.

Adesso che gli gnocchi sono pronti potete versarli in padella insieme al condimento e far saltare per qualche altro minuto aggiungendo dell’abbondante parmigiano reggiano grattugiato. Servite gli gnocchi cremosi ai funghi ai vostri ospiti quando sono ancora ben caldi così da apprezzarne le varie consistenze.

In alternativa potete preparare degli gnocchi alla sorrentina oppure degli gnocchi al gorgonzola.

Gnocchi cremosi ai funghi

Conservazione

Gli gnocchi cremosi ai funghi sono ottimi da consumare ben caldi così da poterne apprezzare la cremosità. Se lo desiderate, però, si possono conservare per al massimo un giorno, ma andranno ripassate in padella aggiungendo dell’altra panna così da farli tornare ben morbidi come quando li avete preparati.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete utilizzare la tipologia di funghi che più preferite o, se volete rendere il vostro piatto ancora più saporito, potete aggiungere anche degli altri formaggi. Per una nota croccante potete aggiungere anche dello speck passato in padella. Il risultato sarà comunque ottimo e molto particolare ed inoltre renderà il piatto ancora più bello da servire.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!