Primi Piatti   •   Cereali e verdure   •   Vegeteriano   •   Vegano   •   Senza lattosio

Pasta al pesto di barbabietola e granella di pistacchi

La pasta al pesto di barbabietola e granella di pistacchi è un primo piatto particolare, dal colore e dal sapore intenso. Ecco la ricetta

Pasta al pesto di barbabietola e granella di pistacchi
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La barbabietola è ricca di proprietà benefiche, oltre ad essere buonissima e avere un colore veramente particolare. In questa ricetta vedremo come utilizzarla per preparare un cremosissimo pesto.

Affiancheremo alla barbabietola sia le mandorle che i pistacchi, per creare un sapore del tutto unico per il nostro condimento.

Questa pasta al pesto di barbabietola è un piatto leggero ma al tempo stesso molto nutriente. Indicato anche per chi segue una dieta priva di latticini in quanto useremo la panna di soia, quindi senza latte o lattosio.

Vediamo ora come preparare la pasta al pesto di barbabietola e granella di pistacchi seguendo passo passo il procedimento descritto.

Ingredienti

  • 320 g di pasta integrale
  • 3 barbabietole
  • 1spicchio di aglio
  • 2 cipollotti
  • 1 cucchiaio di granella di pistacchi
  • 60 g di panna di soia
  • 30 g di mandorle
  • 1 pizzico di pepe nero in grani
  • q.b di sale
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di lievito in scaglie

1505120630_e8ed3ff363ad2a28a5a37487b548ee43d2e21ba4-1505035300

Preparazione

Per preparare la pasta al pesto di barbabietola e granella di pistacchi dovete partire dal pesto di barbabietola, una ricetta estremamente veloce e semplice.

Prendete prima di tutto le mandorle, pelate e tritatele con un tritatutto fino ad ottenere una granella. Occupatevi poi della barbabietola che deve essere cotta se già non lo fosse.

Tagliate la barbabietola a cubetti e frullatela insieme ad uno spicchio d’aglio. Per ottenere un composto più cremoso aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e un cucchiaino di olio nel frullatore. Dopo aver frullato la barbabietola insieme all’aglio, e aver ottenuto un composto della cremosità desiderata, aggiungete un pizzico di sale, la panna di soia (che comunque è facoltativa, ma aiuta a mantenere cremoso il pesto), il lievito alimentare in scaglie e un pizzico di pepe nero.

Mescolate bene il tutto per far si che i vari ingredienti e sapori si possano amalgamare alla perfezione. Versate ora il pesto ottenuto in una ciotola e aggiungete le mandorle che avete preparato in precedenza. Amalgamate la granella di mandorle con il pesto mescolando bene.

Il nostro buonissimo pesto di barbabietola è pronto. Se avete la possibilità, lasciatelo riposare almeno mezz’ora in modo tale da farlo insaporire ancora di più: aggiungete una spolverata di granella di pistacchio e la parte verde del cipollotto, tagliata a rondelle sottili, direttamente sulla pasta dopo aver impiattato questo splendido piatto.

In alternativa potete preparare degli spaghetti al pesto o degli gnocchi al pesto di zucchine.

1505120627_c5cfd199224edce696e08a597aa3c8ecb9a775e7-1505035300

Conservazione

La pasta al pesto di barbabietola e granella di pistacchi va consumata ben calda dopo la preparazione. Il pesto di barbabietola si può conservare in frigorifero per al massimo un paio di giorni. Nel caso in cui si scelga di consumare questo piatto freddo si consiglia di utilizzare un formato di pasta corto.

Veronica Momi

I consigli di Veronica

Se l’aglio crudo risulta indigesto, si può sostituire con dello scalogno.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!