Ribollita

La Ribollita è un piatto tipico della cucina povera toscana, veniva preparato con i fagioli e il cavolo e costituiva il piatto caldo invernale per eccellenza. Oggi è diventato un vero cult dell'enogastronomia. Il vino giusto ne esalta sapore.

Ribollita
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La ribollita è un piatto tipico della cucina toscana e fiorentina che ha origine nella cucina povera contadina. Con il tempo è diventata un vero cult per coloro che ricercano nella gastronomia tradizionale le tracce più autentiche della cultura dei luoghi che visitano per la prima volta o che frequentano abitualmente.

L’abbinamento con il giusto vino, poi, determina spesso la riuscita di un piatto e ne rende unica la degustazione.

Vediamo come si prepara la ribollita toscana ed alcune varianti.

Ingredienti per 2 persone:

  • 150 g di cavolo nero
  •  300 g di fagioli freschi
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • aglio, sale, rosmarino
  •  20 g di pecorino
  •  ½ cipolla
  • 150 g di pane casereccio
  • ½ sedano
  • ½ carota
  •  timo
  •  30 g di pomodori San Marzano
  •  50 g di cipolline fresche
  •  150 g di verza

Come preparare la ribollita toscana

Per realizzare la ribollita la prima cosa da fare sarà mettere i fagioli in ammollo per almeno una notte intera prima di passare alla loro cottura.

Dopo la fase di riposo in acqua fredda i fagioli andranno scolati e metti all’interno di un tegame insieme ad uno spicchio d’aglio, del rosmarino e dell’olio extravergine d’oliva.

Fate saltare il tutto per un minuto ed aggiungete quindi acqua fino a ricoprire completamente i fagioli. fate quindi procedere la cottura, coprendo con un coperchio, per circa un’ora,

Una voltra terminata la cottura aggiungete quindi il sale, rimuovete il rosmarino e prendete parte del fagioli, che aggiungerete solo a piatto finito. I fagioli rimasti all’interno della pentola con il loro liquido di cottura andranno frullati con un minipimer.

Dedicatevi aora alla cipolla, al sedano ed alla carote che andranno ridotti in un battuto molto fine o a cubetti. Aggiungete le verdure in una casseruola con dell’olio e fate soffriggere per qualche minuto.

Lavate e pelate le patate e aggiungete al soffritto insieme al pomodoro. E’ il momento della verza, che dovrà essere divisa a metà e privata della costola interna più duira e poi aggiunta in padella. AGgiungete anche le foglie di cagolo nero e aggiungete anche il brodo di fagioli preparato prima.

Fate proseguire la cottura per circa 50 minuti a fiamma bassa facendo sobollire il tutto. Mescolate di tanto in tanto controllando che il composto abbia il liquido di cottura sufficiente e aggiustate di sale e pepe.

A questo punto aggiungete i fagioli interi che avete tenuto da parte inizialmente e fate proseguire la cottura per altri 5 minuti. Adesso spegnate la fiamma, aggiungete il pane casareccio in pezzi efate freddare e poi mettete in frigorifero per un paio d’ore.

Quando il pane si sarà completamente izubbato potete portare nuovamente a bollore sul fuoco e aromatizzare con del timo. Servite calda con dei crostini di pane croccante, se lo gradite, ed un filo d’olio evo a crudo.

Ribollita-toscana-ricetta

Ribollita Bimby

Questa famosissima zuppa toscana può essere realizzata anche con il bimby. Dovrete dapprima cuocere i cannellini per 50 minuti dopo aver aggiunto anche aglio,olio e rosmarino ed abbondante acqua.

Tenete da parte alcuni fagioli e frullate gli al tri per 10 secondi a velocità 10. Mettete da parte e nel boccale inserite cipolla, sedano e carote in pezzi grossolani e frullate per 10 secondi Velocità Turbo. Aggiungete l’olio e fate soffriggere per 3 minuti a 100°c Velocità 1. Aggiungete, quindi, il pomodoro, la verza, il cavolo e il brodo messo da parte prima e fate andare per 30 minuti a 100°C Velocità sof Senso Antiorario.

A questo punto aggiungete anche le patate ed i fagioli e fate proseguire la cottura per altri 15 minuti, sempre 100°C Velocità Soft Senso Antiorario.

Versate quindi in una zuppiera, aggiungete il pane in pezzi, fate freddare e poi riponete in frigorifero. Successivamente fate ribollire per altri 10 minuti a 100°C all’interno del boccale. Il risultato saà ottimo, come la ricetta tradizionale.

Come conservare la ribollita

Potete conservare la ribollita per alcuni giorni in frigorifero prima di ripassarla in una casseruola sui fuochi.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!