Spaghetti risottati con patate, pancetta e caciocavallo

Gli spaghetti risottati con patate, pancetta e caciocavallo sono un primo piatto ricco e gusto, facile e veloce da preparare.

Spaghetti risottati con patate, pancetta e caciocavallo
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Pochi e semplici ingredienti come pasta, patate e pancetta per avere un primo piatto da leccarsi i baffi, in più è arricchito con del filante caciocavallo che dà alla ricetta un gusto forte e deciso. Gli spaghetti risottati con patate, pancetta e caciocavallo possono essere serviti per un pasto unico veloce e goloso oppure per un pasto della domenica quando si vuole fare bella figura con poco.

Vediamo quindi insieme come procedere nella preparazione di questo primo piatto.

Ingredienti

  • 360 g di spaghetti
  • 2 patate
  • 100 g di pancetta affumicata
  • 180 g di caciocavallo grattugiato
  • 1 cucchiaino di dado vegetale
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di prezzemolo

Preparazione

Preparare gli spaghetti risottati con patate, pancetta e caciocavallo è davvero facilissimo. Per prima cosa sbucciate le patate poi tagliatete a cubetti piccoli. A questo punto adagiate i cubetti di patata in una casserruola a bordi alti con dell’olio extravergine di oliva e fate rosolare per qualche secondo girando spesso le patate affinché si possano dorare su tutti i lati.

Aggiungete acqua calda quanto basta per ricoprire tutti i cubetti di patate poi fate cuocere per 10 minuti. Trascorso il tempo della cottura delle patate aggiungete un altro bicchiere di acqua calda, unite un cucchiaino di dado vegetale ed infine, quando l’acqua avrà raggiunto il bollore, gettate gli spaghetti e fateli cuocere secondo i tempi di cottura riportati sulla confezione.

Nel frattempo grattugiate il formaggio caciocavallo e mettete in un tegamino la pancetta affumicata senza condimento. Fatela rosolare per 5 minuti a fiamma medio alta poi scolatela e lasciatela momentaneamente da parte,

Mescolate spesso la pasta e fate asciugare tutto il brodo. Quando mancheranno 2 minuti a fine cottura allora aggiungete il caciocavallo e mescolate bene finché non sarà completamente sciolto e filante. Aggiustate di sale, aromatizzate con del pepe a piacere poi impiattate subito gli spaghetti risottati aggiungendo anche i cubetti di pancetta e del prezzemolo liofilizzato. Gustate subito senza conservarla.

Spaghetti risottati con patate, pancetta e caciocavallo

Conservazione

Spaghetti risottati con patate, pancetta e caciocavallo sono ottimi da consumare caldi subito dopo averli preparati per apprezzarli al meglio.

Sabrina Giorgi

I consigli di Sabrina

Se non volete utilizzare la tecnica di cottura del risotto per far cuocere gli spaghetti potete allora farli cuocere in modo tradizionale insieme ai cubetti di patate e poi scolarli bene prima di versarli nella padella della pancetta. A quel punto aggiungerete il caciocavallo e tutti gli altri ingredienti. Infine per dare ancora più sapore ai vostri spaghetti risottati potete anche aggiungere del grana grattugiato o del pecorino a fine cottura.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!