Tagliatelle carciofi e gamberi

Un mix di sapori di mare e terra che renderà questo primo piatto davvero irresistibile. Le tagliatelle carciofi e gamberi saranno perfette per pranzo, anche in situazioni più formali o semplicemente per stupire i palati più esigenti. Scopriamo insieme come procedere passo dopo passo

Tagliatelle carciofi e gamberi
Difficoltà
Preparazione
Cottura
2 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

L’incontro perfetto tra mare e terra. Una variante più ricca della classica pasta con carciofi.

Le tagliatelle con carciofi e gamberi sono uno di qui piatti ben equilibrati con i sapori infatti questi ingredienti si abbinano tra di loro alla perfezione. Contrariamente a quanto si possa pensare questo primo ha sì vari passaggi ma tuttti veloci e alla portata di tutti.

Riuscirete così a conquistare anche i palati più sofisticati e il gioco delle consistenze renderà questo piatto unico. Ora vediamo come procede per realizzare questa ricetta super gustosa.

Ingredienti

  • 8 gamberoni
  • 5 carciofi
  • 350 g di tagliatelle
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di vino bianco
  • 1 spicchio di aglio
  • q.b di prezzemolo
  • q.b di pepe verde
  • q.b di farina 00
  • 1 limone
  • q.b di sale

Preparazione

Il passaggio più lungo è certamente quello della pulizia e preparazione dei carciofi.

Si parte togliendo un paio di giri di foglie o fino ad arrivare al cuore del carciofo. Si pulisce il gambo, si taglia l’estremità della punta e si divide prima in due. Si elimina l’eventuale barba e si tagliano a fettine sottili. Per far si che restino bianchi il più possibili potete immergerli in acqua e limone.

Procedete poi con la pulizia dei gamberoni. Privateli della testa ma non buttatele via ci serviranno per ottenere un fondo che insaporità il nostro piatto. Eliminate con attenzione il budello e togliete il carapace adagiateli in un piatto e conditeli con olio prezzemolo tritato pepe q.b. Teneteli da parte.

Ponete un pentola capiente sul fuoco per cuocere la pasta con acqua salata q.b. Una parte dei carciofi li scolerete e dopo un passaggio velocissimo nella farina li friggerete con olio di semi di arachidi (pochi minuti saranno sufficienti) e questa sarà la nota croccante del primo. Gli altri carciofi andranno spadellati con olio aglio e prezzemolo regolati di sale e pepe e se occorre si può aggiungere acqua di cottura. Assaggiate per stabilire il grado di cottura.

In un’altra padela fare rosolare le teste dei gamberi, sfumate con vino, cuocete per circa 10 minuti e schiacciate successivamente quando filtrate il liquido ottenuto per donare un sapore di mare più intenso alla pietanza. Nella stessa padella saltate velocemente i gamberoni non più di 2 minuti per lato.

Scolate la pasta molto al dente mantecatela con i carciofi e fuori dal fuoco aggiungete olio prezzemolo pepe ed in ultimo i gamberoni. Quando impiattate disponete poi un gambero e un carciofo fritto per guarnizione.

Conservazione

Si consuma caldo se ne sconsiglia la conservazione.

Carmela Di Matteo

I consigli di Carmela

Se non avete tempo potete evitare di friggere una parte dei carciofi. Volendo anche una buona pasta corta andrà più che bene . I gamberoni si possono sostituire con i gamberetti ovviamente riducete alla metà i tempi di cottura, si sa il pesce richiede una cottura veloce. Se volete un piatto più cremoso potete frullare una parte dei carciofi.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!