Primi Piatti   •   Zuppe, minestre e vellutate   •   Vegeteriano   •   Vegano   •   Light   •   Senza lattosio

Vellutata di piselli senza panna

Le vellutate sono sempre un'idea golosa e gustosa per far consumare le verdure a grandi e bambini. La vellutata di piselli senza panna è un primo piatto eccezionale e leggerissimo, perfetto da arricchire anche in tanti modi diversi. Ecco la ricetta

Vellutata di piselli senza panna
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Durante la stagione invernale zuppe e vellutate sono sempre perfette come comfort food, soprattutto nelle giornate più rigide. A volte, però, questi piatti possono essere davvero l’ideale anche per chi sta seguendo un regime alimentare dietetico e di conseguenza vuole limitare il numero di calorie durante l’arco della giornata. Una vellutata di piselli senza panna sarà quindi un piatto light, ricco e gustoso, perfetto da consumare ad esempio a cena.

In questo caso viene realizzata senza panna, ma i più golosi o coloro che non hanno necessità di limitare il numero di calorie del piatto, si può anche aggiungere questo ingrediente per rendere la preparazione ancora più cremosa. Otterrete una crema di piselli davvero straordinaria, che se lo desiderate potete rendere più compatta anche utilizzando delle patate o dei piselli secchi. Anche con il Bimby preparare questo piatto sarà davvero facilissimo.

In più, potrete concedervi questa preparazione in ogni periodo dell’anno, utilizzando i piselli freschi, se sono di stagione, oppure i piselli surgelati. Vediamo, quindi, come procedere nella preparazione di questo piatto e tante varianti per accontentare davvero tutti.

Ingredienti

  • 1 kg di piselli
  • 3 cipolle
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 400 ml di brodo vegetale

Come preparare la vellutata di piselli

La prima cosa che dovrete fare per portare a tavola una vellutata di piselli senza panna sarà dedicarvi proprio agli ingredienti basilari, quindi alle cipolle ed ai piselli. Se utilizzate dei piselli freschi questi andranno sgranati. Se, invece, usate dei piselli surgelati potete omettere questo passaggio e dedicarvi direttamente alle cipolle, che andranno private della sfoglia esterna e poi ridotta inf ette piuttosto sottili.

Le fette di cipolle andranno aggiunte all’interno di una casseruola insieme a dell’olio extravergine d’oliva. Fate andare il tutto per qualche minuto mescolando continuamente così che le cipolle si dorino perfettamente e soprattutto inizino ad ammorbidirsi. E’ importante prestare attenzione alla cottura delle cipolle per evitare che queste si attacchino sul fondo e quindi si brucino e donino di conseguenza un retrogusto amaro alla vostra preparazione.

E’ il momento di aggiungere i piselli. Continuate a mescolare il tutto aggiustando di sale e pepe e fate proseguire la cottura per circa 5 minuti. A questo punto potete utilizzare il brodo vegetale, che avrete preparato precedentemente e tenuto in caldo. Non aggiungete in questa fase tutto il brodo vegetale ma versatelo poco per volta così da poterne dosare per bene la quantità in base alla consistenza più o meno cremosa e densa che volete dare al vostro piatto.

Fate proseguire la cottura per circa 15-20 minuti ed a quel punto potete frullare il tutto con un frullatore ad immersione. Anche in questo caso decidete quanto proseguire la lavorazione con il frullatore in base al risultato che volete ottenere. Se in questa fase otteneste un risultato troppo denso potete aggiungere dell’alto brodo vegetale, sempre precedentemente tenuto in caldo.

Non vi resta, quindi, che servire il piatto ai vostri ospiti quando è ancora ben caldo. Aggiungete del formaggio grattugiato a seconda dei vostri gusti.

Vellutata di piselli e patate

In questo caso abbiamo realizzato la crema di piselli senza patate. Se lo desiderate, però, potete aggiungere due patate medie alla preparazione. Queste dovranno essere sbucciate, lavate, ridotte in tocchetti ed aggiunte all’interno della casseruola insieme ai piselli.

Fate cuocere il tutto con il brodo vegetale ed a questo punto frullate come da ricetta. Anche in questo caso potrà essere necessario aggiungere dell’altro brodo vegetale.

Vellutata di piselli secchi

Questo piatto può essere realizzato anche partendo dai piselli secchi. Questi, però, dovranno essere tenuti in ammollo per almeno per 12 ore prima di poter essere cotte per circa 40 minuti con la cipolla.

Una volta cotte potete frullare il tutto come da ricetta.

Vellutata di piselli Bimby

Grazie all’utilizzo del bimby preparare questo piatto sarà ancora più semplice. Non dovrete far altro che aggiungere le cipolle tagliate in tocchetti piuttosto grossolani all’interno del boccale e frullare con velocità turbo per circa 10 secondi.

Fate soffriggere con dell’olio extravergine d’oliva per 3 minuti a 100°C Velocità Mescolamento Senso Antiorario e quindi aggiungete i piselli e fate proseguire la cottura, aggiustando di sale e pepe, per circa 5 minuti sempre con le stesse modalità.

Fatto questo potrete aggiungere il brodo vegetale e fare proseguire la cottura per altri 15 minuti. Frullate il tutto alla massima velocità e la vostra vellutata sarà pronta per essere servita ai vostri ospiti.

Crema di piselli in scatola

Se non avete a vostra disposizione dei piselli freschi o dei piselli secchi e non volete utilizzare quelli congelati potete optare anche per l’utilizzo dei piselli in scatola.

In questo caso i tempi di cottura si ridurranno sensibilmente per cui non vi resterà che dapprima soffriggere la cipolla con l’olio in una casseruola, aggiungere i piselli ed aggiustare di sale e pepe, aggiungendo dell’alto brodo vegetale se necessario. Frullate il tutto in pochi minuti ed avrete ottenuto una crema davvero straordinaria, che potrete servire ai vostri ospiti arricchendola anche con dei cubetti di pane dorato in forno con dell’olio extravergine d’oliva.

Conservazione della crema di piselli

La zuppa di piselli si potrà conservare per al massimo un giorno in un contenitore ermetico riposto in frigorifero.

Sarà essenziale, però, scaldarla di nuovo ripassandola per qualche minuto in una casseruola a fiamma alta così che il piatto torni ben caldo e cremoso come quando l’avete realizzato.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete arricchire questo piatto in tanti modi diversi. Oltre ai crostini di pane dorati in forno, infatti, potete decidere di aggiungere dei tocchetti di pancetta, precedentemente dorati in una padella. Il risultato finale che otterrete sarà comunque ottimo ed ancora più gustoso grazie alla sapidità ed al gusto donati dalla pancetta.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!