Ziti al forno alla siciliana

Gli ziti al forno alla siciliana sono un primo piatto ideale per i giorni di festa o per il pranzo della domenica. Ecco la ricetta per prepararlo al meglio

Ziti al forno alla siciliana
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Gli ziti al forno alla siciliana sono un primo piatto molto diffuso e comunemente preparato in Sicilia ma anche molto apprezzato in tutta Italia. Ideali da servire per il pranzo della Domenica oppure per ricorrenze speciali come il Natale e la Pasqua. Ottimi se accompagnati da un buon bicchiere di vino siciliano come il Nero d’Avola oppure il Cabernet Sauvignon.

Gli ziti al forno alla siciliana rappresentano un vero e proprio timballo di pasta; si tratta di una ricetta piuttosto semplice da preparare e dal costo contenuto, piace davvero a tutti e può inoltre essere arricchita con uova sode e/o salumi e formaggi a tocchetti.

Vediamo insieme la ricetta.

Ingredienti

  • 300 g di pasta
  • 500 g di carne di vitello
  • 200 g di caciocavallo
  • 1 melanzana
  • 100 g di piselli
  • 400 ml di passata di pomodoro
  • 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 30 ml di vino rosso
  • 1/2 cipolla
  • 4 cucchiai di pecorino
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • q.b di burro
  • q.b di sale
  • q.b di noce moscata

Preparazione

Per realizzare gli ziti al forno alla siciliana innanzitutto dovrete preparare il ragù di carne. Tritate finemente 1/2 cipolla e mettetela in una pentola capiente insieme a 2 cucchiai d’acqua e 1 foglia di alloro essiccato. Accendete il fuoco a fiamma moderata e lasciate cuocere la cipolla.

Quando l’acqua sarà evaporata del tutto, aggiungete l’olio extravergine d’oliva e fate soffriggere la cipolla per qualche minuto. Quando la cipolla diventerà dorata, aggiungete la carne di vitello macinata e fatela soffriggere a fiamma vivace. Sfumate col vino rosso e lasciatelo evaporare. Quando il vino sarà evaporato, aggiungete la passata di pomodoro e un pizzico di noce moscata in polvere, mescolate con cura e fate cuocere il ragù a fiamma molto bassa per circa 45 minuti.

Quando il ragù sarà pronto, aggiungete i pisellini lessati a parte in acqua salata, regolate di sale e tenetelo da parte al caldo. Adesso lavate e asciugate la melanzana. Tagliatela a tocchetti e friggete in abbondante olio di semi. Quando i cubetti di melanzana saranno cotti, aggiungete un pizzico di sale ed unite al ragù di carne.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela molto al dente (dovrà essere quasi cruda) e conditela con il ragù e con il caciocavallo fresco a cubetti (andrà bene anche la provola oppure una caciotta). Amalgamate bene tutti gli ingredienti, quindi versate la pasta nella pirofila da forno. Livellate bene utilizzando un cucchiaio e ricoprite la pasta con altro ragù, il pecorino siciliano grattugiato fresco e con il pangrattato.

Aggiungete infine in superficie qualche fiocchetto di burro e infornate in forno statico a 230°C per circa 10-15 minuti o comunque fino a quando aulla pasta si sarà formata una bella crosticina dorata. Infine sfornate e lasciate intiepidire prima di consumare.

In alternativa potete preparare della classica pasta al forno o delle lasagne alla bolognese.

Ziti al forno alla siciliana

Conservazione

Gli ziti al forno alla siciliana si conservano per al massimo un paio di giorni in frigorifero coperti con pellicola trasparente o in un contenitore ermetico.

Giovanna La Barbera

I consigli di Giovanna - La Tavola Allegra blog

Affinchè possiate gustare un vero piatto di pasta al forno alla siciliana, è consigliabile scegliere accuratamente gli ingredienti. Potete sostituire il caciocavallo con della caciotta locale oppure con la scamorza. Se lo gradite, potete arricchire la portata con uova sode a fettine e salumi vari tagliati a tocchetti.

Altre ricette interessanti
Commenti
Annamaria Iacono
Annamaria Iacono

06 gennaio 2017 - 12:28:20

Davvero invitante questo piatto!

0
Rispondi