Baccalà alla livornese con patate

Un buon piatto di baccalà alla livornese con patate saprà fare breccia anche nel palato degli ospiti più esigenti. Un piatto regionale dal sapore intenso e gustoso, che può essere servito in tante varianti diverse. Vediamo la ricetta

Baccalà alla livornese con patate
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I secondi piatti di pesce spesso sono semplici e veloci da preparare e molti di questi appartengono alla tradizione culinaria di molte regioni d’Italia. In particolare il baccalà alla livornese con patate è un piatto tipico della città di Livorno, molto gustoso e succulento, reso irresistibile da una cottura lenta che rende il pesce morbido e ben gustoso.

Questa ricetta potrà essere realizzata con del baccalà non fritto, se ne preferite una versione più leggera, oppure con una baccalà precedentemente fritto. Il risultato sarà sempre straordinario. Per accompagnare il piatto potete utilizzare delle patate come in questo caso oppure della polenta o altre verdure di stagione, a seconda del periodo dell’anno in cui preparate questo piatto.

Il risultato finale sarà sempre una secondo molto ricco, particolare e perfetto per coloro che amano i piatti regionali più succulenti. Accompagnato con del pane casareccio sarà davvero straordinario. Vediamo quindi come si prepara.

Ingredienti

  • 500 g di baccalà
  • 200 g di patate
  • 70 g di farina 00
  • q.b di vino bianco
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 700 ml di passata di pomodoro
  • 2 cipolle
  • 1 spicchio di aglio

Come preparare il baccalà alla livornese

La prima cosa da fare per portare a tavola il baccalà alla livornese con patate sarà dedicarsi alla base, ovvero al sugo che poi verrà utilizzato per cuocere ed accompagnare il pesce. Prendete dapprima le cipolle, privatele delle sfoglie esterne e quindi riducetele in fette più o meno sottili, a seconda di quanto volete avvertire questo ingrediente poi nel piatto finito.

Le cipolle andranno messe all’interno di una casseruola dai bordi alti con dell’olio extravergine d’oliva. Aggiungete anche uno spicchio d’aglio precedentemente tritato molto finemente. Fate andare il tutto per qualche minuto così che le cipolle inizino ad ammorbidirsi. Se necessario aggiungete qualche cucchiaio di acqua tiepida così da consentire la cottura della cipolla.

È il momento di aggiungere la polpa di pomodoro. Aggiustate di sale e pepe e fate proseguire la cottura con un coperchio per una decina di minuti. Nel frattempo dedicatevi al baccalà, precedentemente dissalato accuratamente così che il piatto non risulti particolarmente sapido. Il baccalà andrà quindi ridotto in tocchetti più piccoli e poi passato nella farina. Fate attenzione ad eliminare la farina in eccesso per evitare un aspetto troppo carico e più grossolano del vostro piatto.

All’interno di una padella mettete a scaldare dell’olio extravergine d’oliva ed aggiungete quindi i tocchetti di baccalà. Fate dorare su entrambi i lati per un paio di minuti ed a questo punto sfumate con il vino bianco, lasciandolo evaporare perfettamente. Solo a questo punto potete aggiungere i tocchetti di baccalà all’interno della casseruola con il sugo. Aggiustate di sale e pepe se necessario e coprite nuovamente con un coperchio facendo proseguire la cottura per un’altra mezz’ora circa.

Intanto dedicatevi alle patate, che dovranno essere sbucciate, lavate accuratamente e ridotte in piccoli cubetti. Ovviamente la dimensione dei cubetti potrà variare in base a come volete presentare il vostro piatto e di conseguenza dovrete regolare anche i tempi di cottura. I tocchetti di patate andranno aggiunti al baccalà dopo 30 minuti di cottura. Fate andare il tutto a fiamma lenta per altri 35-40 minuti. Una cottura lenta sarà la chiave per avere un baccalà perfettamente cotto e tenero.

A fine cottura, se lo gradite, potete condire il tutto con una manciata di prezzemolo tritato molto finemente. Il vostro pesce alla livornese sarà pronto per essere portato a tavola ben caldo ai vostri ospiti magari insieme a del pane casareccio o dei crostini di pane croccanti.

Baccalà-alla-livornese-con-patate

Baccalà alla livornese non fritto

Se volete rendere il carico calorico di questo piatto inferiore potete decidere di aggiungere i filetti di baccalà al sugo ancora crudi. In questo modo, infatti, sarà il calore stesso del condimento a cuocere perfettamente i vostri filetti. In alternativa, potete scottarli su una griglia calda senza aggiungere dell’olio e poi tuffarli nel condimento. Otterrete in entrambi i casi un piatto comunque molto gustoso.

Baccalà alla livornese con polenta

Potete decidere di portare a tavola questo piatto su una base di polenta. In questo caso dovrete quindi procedere con la realizzazione del condimento e la cottura delle baccalà, che dovrete poi versarvi dentro, e realizzare contemporaneamente anche la polenta.

Dovrete adagiare la polenta su un piatto ed al centro disporre il baccalà ed il suo condimento.

Baccalà alla vicentina

Se vi piacciono i piatti a base di baccalà allora anche del baccalà alla vicentina sarà perfetto per stupire i vostri ospiti. Anche in questo caso, infatti, il sapore del baccalà viene arricchito dalla presenza di altri ingredienti che rendono il pesce succoso e morbido.

Come conservare baccalà alla livornese

Il piatto andrà conservato per al massimo un paio di giorni ma riposto all’interno di un contenitore ermetico.

Prima di servire nuovamente il piatto dovrete passarlo in forno o in padella per qualche altro minuto così che la carne torni ben tenera e il succo caldo come quando avete preparato il piatto.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Se non gradite la presenza delle patate potete ometterle ed aumentare la quantità di cipolle. Il risultato finale che otterrete sarà comunque molto sfizioso e particolare. Se avete a disposizione il bimby potete utilizzarlo per la preparazione di questo piatto. Dovrete, infatti, dapprima creare il condimento e poi aggiungervi i tocchetti di baccalà precedentemente fritti o grigliati su una piastra ben calda.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!