Frittata di pasta corta

La frittata di pasta corta è un piatto tipico della tradizione campana, da poter declinare in tante varianti diverse. Ecco la ricetta

Frittata di pasta corta
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La frittata di pasta è un piatto perfetto per utilizzare della pasta avanzata. Si tratta, quindi, di un piatto tipico della cucina povera che dà, però, vita ad un piatto decisamente molto goloso e particolare.

Simile alla famosa frittata di spaghetti, questa ricetta utilizza della pasta corta che viene poi associata a degli altri ingredienti, che possono variare anche a seconda del periodo dell’anno in cui ci si trova ed in cui si prepara questo piatto. A seconda dei prodotti di stagione, infatti, si può decidere di arricchire in maniera sempre diversa la preparazione.

Vediamo, quindi, insieme come si fa la frittata di pasta corta e alcune varianti altrettanto con golose e particolari, come la cottura al forno.

Ingredienti

  • 250 g di pasta
  • 4 uova
  • q.b di parmigiano reggiano
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • 1 zucchina
  • 1 peperone
  • 2 pomodori
  • q.b di olio extravergine d’oliva

Preparazione

Per iniziare la preparazione della frittata di pasta corta dovrete innanzitutto dedicarvi alle verdure. Prendete, quindi, le zucchine, privatele delle due estremità e riducetele in cubetti o rondelle, a seconda del risultato finale che volete ottenere.

E’ il momento quindi del peperone, che potete utilizzare del colore che più preferite. I peperoni andranno privati del picciolo, di semi e filamenti interni e successivamente sciacquati sotto abbondante acqua fredda corrente. Riducete i peperoni in piccoli cubetti e quindi mettete da parte mentre vi dedicate ai pomodori, che andranno anch’essi lavati ed asciugati, privati del picciolo e ridotti in cubetti.

Le verdure andranno passate in una padella insieme a dell’olio extravergine d’oliva con sale e pepe. Fate andare il tutto per qualche minuto fino a quando le verdure inizieranno ad ammorbidirsi. Fatto questo dedicatevi alla pasta. Solitamente questo piatto viene realizzato con pasta avanzata ma se lo desiderate potete anche cuocere la pasta, lasciandola al dente, proprio per realizzare questa ricetta.

Una volta pronta e scolata la pasta andrà lasciata da parte e freddarsi e poi versata nelle uova, che avrete precedentemente sbattuto con un pizzico di sale e di pepe. Aggiungete quindi le verdure, ormai intiepidite, al composto di uova e pasta ed aggiustate con del parmigiano reggiano grattugiato nella quantità che più preferite.

Amalgamate per bene tutti gli ingredienti mescolando con una forchetta ed a questo punto potete passare alla cottura, che in questo caso avverrà in padella con dell’olio ben caldo. All’interno della vostra padella versate uno strato generoso di olio extravergine d’oliva e fate scaldare per un minuto circa. Aggiungete, quindi, il composto che avrete precedentemente realizzato, cercando di livellarlo con una forchetta o con il dorso di un cucchiaio.

La cottura della frittata di pasta ricorda quella della classiche frittate che vengono realizzate comunemente. In questo caso, però, la presenza della pasta rende questa ricetta molto particolare.

Dopo circa 10 minuti potrete girare la frittata in maniera tale da far dorare entrambe le superfici in maniera ben omogenea. Fate proseguire la cottura per altri 5-6 minuti e quindi servite ai vostri ospiti quando il piatto avrà iniziato ad intiepidirsi. In pochi minuti avrete dato vita ad un piatto davvero molto sfizioso e particolare, che potete servire come secondo piatto oppure che potrete ridurre in quadrotti e servire anche in un buffet di antipasti.

Le possibilità e le varianti sono davvero infinite dal momento che potete utilizzare pasta corta o pasta lunga oppure sporcare ad esempio con del sugo di pomodoro la pasta prima di aggiungerla al composto di uova. Il risultato finale sarà sempre molto particolare e sfizioso.

Frittata-di-pasta

Frittata di pasta al forno

Se lo desiderate, esattamente come si fa con le classiche frittate, infatti, potete procedere con la cottura al forno. In questo modo, infatti, limiterete anche la quantità di calorie. Dovrete realizzare il composto sempre allo stesso modo, ma a variare sarà proprio la modalità di cottura. In questo caso, infatti, potrete aggiungere il composto all’interno di una teglia precedentemente unta con del burro e cosparsa con del pangrattato oppure foderata con della carta da forno precedentemente bagnata e ben strizzata. Mettete quindi in forno preriscaldato a 180°C per circa 25 minuti o fino a quando la superficie sarà ben gratinata e dorata.

Il risultato sarà comunque un piatto molto goloso e particolare, perfetto per tante occasioni diverse. Unico accorgimento da tenere a mente è la cottura della pasta. Se, infatti, cuocete la pasta proprio per la preparazione di questo piatto tenetela ben al dente perché terminerà la cottura poi con il passaggio in padella o in forno e quindi sarà importante non cuocerla eccessivamente per non avere un risultato troppo scotto. In ogni caso, però, lasciatevi guidare dai vostri gusti e  da quelli dei vostri ospiti.

Frittata di maccheroni rossa

Come pasta corta spesso si utilizzano per la preparazione di questa ricetta i maccheroni. In questo caso la pasta andrà sempre cotta al dente e poi sporcata con del sugo di pomodoro prima di essere aggiunta al composto. Anche in questo caso potete aggiungere eventuali verdure che avrete utilizzato per arricchire il tutto. Se lo desiderate, però, le verdure possono anche essere omesse realizzando un piatto quindi più semplice e con meno sfumature di sapore.

Conservazione della frittata

La frittata di pasta corta si conserva per al massimo un giorno in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico. Sarà bene, però, scaldarla sempre passandola per qualche minuto in forno oppure a microonde.

Questo accorgimento sarà di fondamentale importanza soprattutto se avete deciso di aggiungere del formaggio o della mozzarella al composto.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Come detto precedentemente la cottura della pasta è di fondamentale importanza per un ottimo risultato. Le varianti possibili di questo piatto sono davvero tantissime. Ad esempio potete aggiungere anche dei piselli o dei funghi oppure potete arricchire ancora di più il piatto aggiungendo dei cubetti di pancetta o di speck, che avrete precedentemente fatto dorare in una padella antiaderente senza aggiungere altri grassi per qualche minuto. Il risultato sarà ancora più corposo e particolare.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!