Petto di pollo in padella alla senape con funghi

Le ricette con il pollo sono sempre garanzia di successo. In particolare questo petto di pollo in padella alla senape con funghi non potrà che conquistare tutti per la sua cremosità, il suo sapore intenso e la sua morbidezza. Una ricetta adatta a tante occasioni

Petto di pollo in padella alla senape con funghi
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I secondi piatti a base di pollo ci consentono di sbizzarrirci letteralmente con la fantasia. Ci sono, infatti, tantissimi modi di cuocere e condire questo ingrediente di base dando vita a dei piatti sempre molto apprezzati, deliziosi ma al tempo stesso il più delle volte molto semplici da realizzare.

In particolare portando a tavola del petto di pollo in padella alla senape con funghi stupirete i vostri ospiti con un piatto cremoso, dal sapore non scontato ed al tempo stesso semplicissimo da realizzare. Sarà l’ideale in tante occasioni, anche in quelle più formali dal momento che il piatto si presenta in modo molto raffinato ed elegante. Scopriamo, quindi, come si realizza questo piatto ed alcune varianti altrettanto golose, ad esempio al limone o con pomodorini.

Ingredienti

  • 500 g di petto di pollo
  • 400 g di funghi champignon
  • 50 g di senape
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di vino bianco
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • q.b di prezzemolo
  • q.b di brodo di pollo

Come preparare il petto di pollo in padella

Per preparare il petto di pollo in padella alla senape con funghi la prima cosa da fare sarà dedicarsi proprio ai funghi. Dovrete, infatti, ripulirli molto accuratamente per eliminare tutte le tracce di terra che saranno presenti sulla loro superficie. Dapprima eliminate la parte terrosa del gambo e poi raschiate via con delicatezza utilizzando un coltellino la parte terrosa ancora presente sulla superficie dei funghi.

Fatto questo tamponateli con un canovaccio umido in maniera tale da rimuovere ogni traccia. I funghi, infatti, assorbono molto l’acqua per cui è consigliabile non sciacquarli sotto acqua corrente ma strofinarli con un canovaccio umido. Otterrete comunque un ottimo risultato. Qualora i funghi avessero una quantità ingente di terriccio sulla loro superficie potrete sciacquarli ma dovrete svolgere questa operazione molto velocemente e tamponarli subito con un canovaccio ben asciutto che possa assorbire l’umidità. I funghi a questo punto andranno ridotti in piccoli fettine.

Dedicatevi quindi al prezzemolo, che andrà lavato ed asciugato e quindi tritato molto finemente e messo momentaneamente da parte.

Trasferitevi sui fornelli e all’interno di una padella mettete soffriggere l’aglio con dell’olio extravergine d’oliva. Dopo un minuto circa potrete aggiungere i funghi ed aggiustare di sale e pepe in base ai vostri gusti. Fate saltare il tutto per qualche minuto ed a questo punto potete aggiungere il prezzemolo. Fate continuare la cottura per qualche altro minuto.

Nel frattempo dedicatevi ai petti di pollo, che dovranno essere privati delle parti di grasso eventualmente ancora presenti sulla loro superficie. Se non lo avete già preparato in precedenza dedicatevi alla preparazione del brodo di pollo. Fatto questo prendete un’altra padella ed aggiungete dell’olio extravergine d’oliva. Fate scaldare ed aggiungete quindi i vostri petti, facendoli scottare da entrambi i lati. Sfumate quindi con il vino bianco e fate evaporare perfettamente.

Aggiungete quindi del brodo di pollo, che avrete tenuto in caldo. Aggiungete il brodo poco per volta e coprite quindi con un coperchio in maniera tale da far cuocere perfettamente i petti di pollo. I tempi di cottura varieranno in base alla grandezza dei vostri petti. Più saranno alti e spessi e maggiore sarà il tempo di cottura necessario per cui regolatevi in base alla materia prima che avete a vostra disposizione.

Trascorsi circa 10 minuti potrete aggiungere la senape al sugo di cottura che si sarà creato. Amalgamate per bene il tutto ed aggiungete quindi anche i funghi precedentemente cotti. Amalgamate il tutto e fate proseguire la cottura coprendo con il coperchio per qualche altro minuto e quindi servite ai vostri ospiti. Per una nota ancora più cremosa potete aggiungere qualche cucchiaio di besciamella.

Il vostro piatto è quindi pronto per essere servito ai vostri ospiti quando è ancora ben caldo.

Petto-di-pollo-intero-in-padella

Petto di pollo in padella al limone

Per una versione più leggera ma comunque molto sfiziosa di questo piatto potete decidere di utilizzare semplicemente del succo e della scorza di limone. In questo caso preferite dei limoni biologici così che sulla scorza esterna non siano presenti pesticidi o sostanze chimiche di alcun tipo.

I petti di pollo andranno marinati nel succo di limone per circa mezz’ora e successivamente cotti in padella. In questo caso aggiungete un po’ di brodo di pollo così da consentire la cottura della carne e coprite con un coperchio. Dopo una decina di minuti potrete aggiungere il succo e la scorza di circa due limoni.

La quantità di limone può variare in base al sapore più o meno intenso che volete dare al vostro piatto. Una volta pronti servite con una manciata di prezzemolo tritato.

Petto di pollo in padella con pomodorini

Altra variante molto sfiziosa consiste nel cuocere il pollo aromatizzando il tutto con dei pomodorini. Dovrete quindi sempre scottare i petti di pollo in padella e far cuocere utilizzando il brodo di pollo.

Quando questo inizierà a restringersi ed i petti saranno a circa metà cottura potete aggiungere i pomodorini, precedentemente lavati e ridotti in metà o in quarti a seconda della loro dimensione e di come volete presentare il piatto. Aggiustate di sale pepe fate procedere la cottura per un’altra decina di minuti.

Bocconcini di pollo al forno

Se volete rendere la preparazione del vostro secondo piatto più semplice e veloce saranno ottimi dei bocconcini di pollo al forno. In questo caso, infatti, il petto di pollo andrà ridotto in piccoli tocchetti, che dovrete poi impanare e cuocere quindi in forno. Anche in questo caso potete aromatizzare in tanti modi diversi, aggiungendo dei pomodorini o degli aromi a vostra scelta.

Il risultato finale sarà un piatto sempre molto gustoso, semplice al tempo stesso e quindi che piacerà anche ai più piccoli.

Conservazione del petto di pollo in padella

Il piatto andrà consumato ben caldo per apprezzarne tutta la sua cremosità. Potrà essere anche conservato in frigorifero per al massimo un paio di giorni.

Sarà fondamentale, però, affinché torni buono e cremoso come quando l’avete realizzato, scaldarlo per qualche minuto al microonde oppure ripassandolo in padella.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Se non gradite il petto di pollo intero potete realizzare dei bocconcini e proseguire nella preparazione come da ricetta. Il risultato finale che otterrete sarà comunque molto gustoso. Al posto dei funghi, se lo gradite, potete utilizzare delle patate. Queste andranno precedentemente ridotte in piccoli cubetti, sbollentate e poi aggiunte al pollo soltanto quando questo sarà metà cottura. In questo modo, infatti, le patate termineranno la loro cottura insieme al pollo, dando una marcia in più a tutta la preparazione.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!