Polpette di mortadella e pistacchi

Le polpette di mortadella e pistacchi sono un'alternativa alle classiche polpette. Ecco la ricetta ed alcuni consigli utili per un risultato perfetto

Polpette di mortadella e pistacchi
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Stufi delle solite polpette di carne? Ecco un alternativa gustosa e invitante che conquisterà tutti. Uno tra i secondi piatti più golosi che potete preparare ma che saranno ottimi anche da presentare come antipasto, a seconda delle situazioni.

Mortadella e pistacchi sono una combinazione vincente, tant’è che solitamente i pistacchi vengono lavorati insieme a questo salume, e rendono queste polpette saporite pur non usando aglio o spezie che non a tutti gli ospiti possono piacere. Facili da fare, in meno di mezz’ora avrete un ottimo accostamento di sapori e colori.

Vediamo come preparare queste polpette di mortadella e pistacchi.

Ingredienti

  • 200 gr. di carne macinata mista
  • 130 g di mortadella
  • 160gr di mollica di pane
  • 130 g di pistacchi
  • 100 g di ricotta
  • 2 uova
  • 50 ml di latte
  • 40 g di parmigiano reggiano
  • q.b di sale
  • q.b di pepe

Preparazione

Per preparare le polpette di mortadella e pistacchi cominciate con lo spezzettare 60 gr di mollica di pane e metterla in una ciotola. Aggiungete il latte tipedido e lasciate ad ammorbidire per una decina di minuti.

Nel frattempo prendete un minipimer, o un robot da cucina, e raccogliete nel bicchiere la mollica rimasta e metà dei pistacchi sgusciati. Frullate il tutto e tenete da parte. Tritate le fette di mortadella e, a parte, i pistacchi rimasti. Prendete una ciotola ampia, strizzate la mollica del pane imbevuta nel latte e mescolatela con i pistacchi e la mortadella tritati. Aggiungete la ricotta, la carne, un uovo, il parmigiano reggiano, il sale e il pepe.

Sbattete l’uovo rimasto in una ciotolina e mettete il pane frullato con i pistacchi in un’altra. Amalgamate bene il tutto e formate delle palline grandi all’incirca come una noce. Passatele nell’uovo sbattuto e poi nella miscela di mollica e pistacchi frullati.

Friggete le polpette in abbondante olio in una padella anti aderente per 3/4 minuti, finchè non saranno belle dorate. Prelevatele con una schiumarola e fatele asciugare su carta assorbente. Mettetele in un piatto grande da portate e servitele con il contorno che più vi piace, ad esempio con delle patate duchessa o delle patate al forno.

In alternativa potete preparare delle classiche polpette di mortadella, senza carne.

Conservazione

Le polpette di mortadella e pistacchi si conservano per al massimo un paio di giorni. L’ideale, però, è consumarle subito dopo la loro preparazione.

Elena Grassi

I consigli di Elena

A volte per far prima compro la granella di pistacchio, già tritata e più semplice da usare. Potete usare il pane raffermo del giorno prima, se vi è avanzato e vi dispiace buttarlo, oppure anche del pan carrè. Come contorno potete preparare ciò che preferite ma con dei legumi in umido la combinazione è decisamente vincente.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!