Salmone in umido

Il salmone in umido è un secondo piatto che si prepara facilmente, ma che nella sua semplicità saprà stupirvi. Ecco come prepararlo

Salmone in umido
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il salmone in umido è un ottimo secondo piatto, perfetto per le giornate invernali da accompagnare con del pane casareccio o dei crostini di pane.

La preparazione è più semplice di quanto si potrebbe pensare ma il risultato finale sarà davvero particolare e sicuramente perfetto.

Al posto del salmone potete anche utilizzare delle altre tipologie di pesce, come ad esempio del merluzzo o della platessa.

Vediamo, quindi, insieme come preparare un ottimo salmone in umido ed alcuni consigli utili per delle varianti altrettanto invitanti e particolari.

Ingredienti

  • 500 g di salmone
  • 2 spicchi di aglio
  • 300 ml di passata di pomodoro
  • q.b di sale
  • q.b di peperoncino
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di capperi
  • q.b di origano

Preparazione

Per iniziare la preparazione del salmone in umido dovete partire proprio dal salmone. Questo, infatti, andrà privato di eventuali lische ancora presenti all’interno e messo momentaneamente da parte.

Prendete gli spicchi d’aglio, sbucciateli e metteteli in una padella con dell’olio extravergine d’oliva a dorarsi per un paio di minuti. Aggiungete quindi i capperi che avrete precedentemente sciacquato così da privarli del sale in eccesso e tritati molto finemente.

Fate andare per qualche altro minuto ed aggiungete quindi anche la passata di pomodoro. Fate andare per qualche altro minuto aggiustando di sale, peperoncino ed origano ed aggiungete quindi i vostri filetti di salmone e fate proseguire la cottura per circa una decina di minuti, rigirando i vostri filetti di salmone così da consentire una cottura perfetta su tutta la superficie, anche all’interno dei vostri tranci.

Una volta pronti i vostri tranci di salmone in umido andranno serviti ai vostri ospiti ben caldi così da apprezzarne la morbidezza e tutto il sapore dei suoi ingredienti.

In alternativa potete preparare del pesce spada gratinato o del pescespada con pomodorini.

Salmone in umido

Conservazione

Il salmone in umido si conserva per al massimo un paio di giorni in un contenitore ermetico riposto in frigorifero.

Prima di consumarlo di nuovo bisognerà ripassarlo in una padella così da farlo scaldare di nuovo oppure per qualche secondo a microonde.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete realizzare questo stesso piatto utilizzando al posto del salmone degli altri pesci, come ad esempio del merluzzo o della platessa, sia fresca che congelata. Per arricchire ancora di più il vostro piatto potete aggiungere anche delle olive nere o una quantità maggiore di capperi, dosandola in base al risultato finale ed al sapore che volete dare al vostro secondo piatto.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!