Sformato di patate al forno

Lo sformato di patate al forno è un piatto ricco, che si può preparare in tante varianti diverse. Ecco la ricetta per prepararlo

Sformato di patate al forno
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Lo sformato di patate è un secondo piatto molto ricco, alternativo ai soliti piatti di carne o di pesce che può essere proposto e preparato in tantissime versioni. Solitamente si prepara lo sformato di patate al forno ma sarà ottimo anche uno sformato di patate in padella se le temperature sono molto alte e non avete voglia di accendere il forno.

Si tratta di una preparazione abbastanza basilare, che potrà consentirvi di sbizzarrirvi con la fantasia e che potrete usare come vero svuotafrigo aggiungendo al composto con le patate i tipi di salumi e di formaggi che avete in casa. Sarà ottimo, ad esempio, uno sformato di patate e speck, ad esempio, se gradite i sapori più forti.

Vediamo, quindi, come si prepara lo sformato di patate ed alcuni consigli utili.

Ingredienti

  • 1 kg di patate
  • 3 uova
  • 160 ml di latte
  • 200 g di fontina
  • 80 g di burro
  • 300 g di mozzarella
  • 150 g di prosciutto cotto
  • q.b di pangrattato
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • 80 g di grana padano

Preparazione

Se volete imparare come preparare lo sformato di patate la prima cosa da fare è dedicarvi all’ingrediente base di questa ricetta, ovvero alle patate. Queste, infatti, dovranno essere lessate e poi schiacciate dopo essere state ripulite accuratamente.

Potete scegliere il metodo di cottura che più preferite regolando di conseguenza i tempi di cottura. Per delle patate di media dimensione, infatti, potrebbero volerci circa 40 minuti per la cottura in acqua salata ma risparmierete sicuramente del tempo con la cottura in microonde. Abbiate, però, un’accortezza: scegliete sempre delle patate che abbiano più o meno tutte la stessa dimensione per avere in questo modo una cottura ben omogenea.

Quando le patate saranno cotte lasciatele scolare ed intiepidire e poi schiacciatele con una forchetta oppure utilizzando l’apposito schiacciapatate. Per avere un risultato ben fine e cremoso è bene utilizzare lo schiacciapatate e, se è il caso, schiacciare nuovamente la purea per renderla ancora più fine e senza grumi. Il risultato in questo modo sarà ancora più cremoso.

A parte sbattete le uova ed aggiungetele alla purea di patate che avrete posto all’interno di una ciotola. Se lo desiderate, o se ne avete l’esigenza, potete preparare anche uno sformato di patate senza uova, anche se il risutlato finale sarà leggermente diverso ma non per questo meno buono.

Aggiungete al composto anche il burro precedentemente sciolto, il latte, il formaggio grattugiato, fontina in pezzi ed un paio di cucchiai di pangrattato. Prendete una pirofila e ungete il fondo con burro e pangrattato, create un primo strato con il composto che avete appena preparato e create al centro uno strato con fette di mozzarella.

Ricorpirte con la parte rimanente di composto, cospargete con pangrattato e qualche fiocchetto di burro ed a questo punto il vostro sformato di patate è pronto per essere messo in forno preriscaldato a 180°C per circa 25 minuti o fino a quando sarà appena dorato in superficie. Fate intiepidire una decina di minuti il vostro sformato di patate prima di servirlo ai vostri ospiti così da poterlo gustare al meglio.

In alternativa potete preparre dei cestini di patate ripieni o un gateau di patate. Ottima alternativa anche a questa versione anche uno sformato di patate e prosciutto, aggiungendo dei cubetti o delle listarelle di prosciutto al composto. Per una versione vegetariana uno sformato di patate e zucchine sarà perfetto, usando nel composto formaggi senza caglio animale.

Sformato di patate al forno

Conservazione

Lo sformato di patate si conserva per al massimo 2 giorni in frigo. Andrà scaldato in forno tradizionale o a microonde prima di servirlo di nuovo.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Utilizzate i salumi ed i formaggi che preferite per arricchire lo sformato di patate. Potete anche decidere di creare delle piccole monoporzioni così da servirlo molto più facilmente. Pe run nota profumata in più potete aggiungere della menta o del basilico tritati al compsoto. Il risultato sarà ancora più appetitoso e particolare.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!