Spezzatino di cinghiale in umido con il pomodoro

Un buon piatto di spezzatino di cinghiale in umido con il pomodoro sarà ideale per una cena in famiglia. Il sapore ricco di questa carne verrà esaltato da una cottura lenta e dolce

Spezzatino di cinghiale in umido con il pomodoro
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La carne di cinghiale è molto gustosa e può essere utilizzata come base per la preparazione di tantissimi piatti. Un buon spezzatino di cinghiale in umido con il pomodoro sarà sicuramente uno di questi. Si tratta, infatti, di un secondo piatto in cui la carne di cinghiale viene resa tenera e succosa grazie ad una cottura lenta e dolce, mentre il sapore verrà esaltato dalla presenza del pomodoro.

Si tratta di un piatto che può essere proposto per una cena in famiglia ma anche per occasioni particolari che potrete portare a tavola in tante varianti diverse, aggiungendo altre verdure o altri ingredienti in base ai vostri gusti. Otterrete sempre un secondo piatto molto particolare e di sicuro successo. Scopriamo quindi come si prepara e come si cucina carne di cinghiale.

Ingredienti

  • 800 g di carne di cinghiale
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di vino rosso
  • 3 foglie di alloro
  • q.b di sale
  • q.b di pepe
  • 350 ml di passata di pomodoro

Come preparare il cinghiale in umido

Per poter preparare un buon spezzatino di cinghiale in umido la prima cosa da fare sarà dedicarsi propria alla carne di cinghiale, che andrà ridotta in cubetti di media dimensione e privata di eventuali parti di grasso in eccesso presenti sulla sua superficie. Fatto questo dedicatevi alla cipolla, alla carota ed al sedano che andranno pelati e tritati molto finemente. Dovrete, infatti, ottenere un battuto molto fine così che questo non si avverta nel piatto finito, una volta terminata la cottura.

Trasferite il tutto all’interno di una casseruola, aggiungete dell’olio extravergine d’oliva e fate dorare. Nel frattempo riprendete lo spezzatino, aggiungetelo nella casseruola e fate dorare il tutto per qualche minuto. Quando la carne avrà iniziato a prendere colore potrete sfumare con il vino rosso lasciandolo evaporare perfettamente così da non avere una nota alcolica troppo pronunciata all’interno del vostro piatto.

Aggiungete quindi anche le foglie di alloro e fate proseguire la cottura per qualche altro minuto. A questo punto potete aggiungere la passata di pomodoro, chiudere con un coperchio e far proseguire la cottura per altri 15 minuti. I tempi di cottura varieranno in base alla dimensione dei tocchetti di carne che avete realizzato. Dosate, quindi, di conseguenza i tempi di cottura in base alla materia prima a vostra disposizione.

Una volta pronto il piatto andrà tenuto da parte per qualche minuto, privato delle foglie di alloro e quindi servito ai vostri ospiti quando è ancora caldo. In questo modo, infatti, potrete apprezzare tutta la morbidezza e tutta la bontà della carne di cinghiale.

Spezzatino-di-cinghiale-in-umido-con-il-pomodoro

Cinghiale in umido in bianco

Potete preparare questo piatto anche in una versione senza pomodoro. In questo caso, infatti, dovrete omettere questo ingrediente ed aggiungere soltanto qualche pomodorino per donare sapore. Per una versione totalmente in bianco, invece, potete omettere completamente questo ingrediente de utilizzare del brodo vegetale per facilitare la cottura del vostro spezzatino.

In questo modo, infatti, la carne si manterrà ben morbida ed il sapore finale che otterrete sarà comunque ottimo.

Cinghiale in umido alla maremmana

Questo piatto viene preparato in tante regioni d’Italia e di conseguenza viene portato a tavola in tante varianti diverse, che vengono arricchite in base agli ingredienti tipici di quella regione o ai prodotti che vi si producono.

Nella versione alla toscana, infatti, la carne di cinghiale viene arricchita dalla presenza di tanti profumi diversi ma anche delle olive nere denocciolate, che vengono aggiunte negli ultimi minuti di cottura e che renderanno la preparazione ancora più profumata e soprattutto ancora più gustosa.

Spezzatino di cinghiale alla cacciatora

Un’ottima variante può essere realizzata anche cuocendo la carne di cinghiale dopo averla fatta marinare nel vino rosso per circa mezz’ora e arricchirla poi con delle olive verdi e dei pomodorini. Utilizzate della semplice acqua calda o del brodo vegetale per favorire la cottura dei tocchetti di carne e fate proseguire la cottura fino a quando la carne sarà perfettamente morbida.

Otterrete anche in questo modo un piatto molto goloso, che potrà essere servito accompagnando con del pane casareccio.

Come conservare lo spezzatino di cinghiale

Questa portata si conserva per al massimo un paio di giorni. Prima di servire nuovamente piatto sarà necessario scaldarlo. Basterà passarlo sui fuochi per circa una decina di minuti perché la carne torni morbida e succosa come quando avete avete preparato il piatto.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Gli odori ed i profumi che potete utilizzare per aromatizzare il piatto sono davvero tantissimi. Per un sapore più intenso potete mettere a marinare i tocchetti di carne nel vino o in un mix di olio e succo di limone, specialmente se intendete realizzare il piatto in bianco, senza la presenza quindi del pomodoro. Dosate, quindi, spezie e profumi in base ai vostri gusti per creare una variante sempre diversa di questo piatto tradizionale.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!