Stinco di maiale al forno con patate

Con uno stinco di maiale al forno con patate stupirete anche nei giorni di festa. Ecco la ricetta e la variante alla birra

Stinco di maiale al forno con patate
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Durante la stagione invernale, per il classico menu della domenica in famiglia o per delle giornate di festa lo stinco di maiale al forno con patate sarà sempre una carta vincente. Si tratta di un taglio di carne che non viene considerato particolarmente nobile dal momento che di solito viene utilizzato per altre tipologie di preparazioni.

La sua carne, però, può risultare particolarmente morbida e succulenta se cotta a dovere. Accompagnato con delle patate al forno il risultato sarà davvero strepitoso e soprattutto vi permetterà di portare a tavola un piatto che non è soltanto buono ma anche molto scenografico e particolare.

Vediamo, quindi, insieme come cucinare lo stinco di maiale al forno con patate ed alcuni consigli utili.

Ingredienti

  • 700 g di stinco di maiale
  • 600 g di patate
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b di pepe
  • q.b di sale
  • 2 foglie di alloro
  • q.b di rosmarino
  • q.b di vino rosso

Preparazione

Per preparare lo stinco di maiale al forno con patate la prima cosa da fare sarà dedicarsi alle patate. Queste, infatti, andranno lavate accuratamente così da eliminare ogni residuo di terra sulla loro superficie e poi sbucciate e ridotte in cubetti.

Scegliete la dimensione da dare ai cubetti di patate in base al risultato finale che volete ottenere ed a come volete presentare il vostro piatto ed in base a questo dovrete anche regolare i tempi di cottura per poter avere un risultato per uniforme.

Nel frattempo dedicatevi alla costa di sedano, alla carota ed alla cipolla, che dovrete sbucciare e tritare molto finemente così da ottenere un battuto davvero finissimo. All’interno di un tegame mettete dell’olio extravergine d’oliva e fate andare il soffritto per qualche minuto.

È il momento di dedicarvi allo stinco di maiale, che dovrà essere privato di eventuali parti di grasso ancora presenti sulla sua superficie e poi aggiunto all’interno della casseruola insieme al soffritto. Fatelo rosolare per una decina di minuti rigirandolo più volte così da rosolare tutta la superficie e sfumate quindi con il vino rosso.

Aggiungete anche rosmarino e le foglie di alloro e fate proseguire la cottura per qualche altro minuto. Fatto questo aggiungete circa 100 ml di brodo vegetale ed aggiungete quindi anche le patate. Coprite il tutto con un coperchio e fate proseguire la cottura per circa 8-10 minuti.

È il momento di trasferire il tutto all’interno di una pirofila. Aggiungete al centro lo stinco di maiale, intorno le patate ed irrorate la superficie con il sugo di cottura che si sarà formato. Lo stinco di maiale andrà meso in forno preriscaldato a 180°C per circa 35 minuti. È importante che la carne non si secchi in superficie per cui rigiratela più volte ed aggiungete dell’altro brodo vegetale se necessario. Il risultato finale che dovrete ottenere sarà una carne morbida e succulenta. Per poter ottenere un risultato perfetto, quindi, controllate più volte la carne durante la cottura in forno.

Una volta pronto, il piatto andrà servito ai vostri ospiti quando è ancora ben caldo.

In alternativa potete preparae un’arista di maiale al forno.

Stinco di maiale al forno con patate

Stinco di maiale alla birra

Potete decidere di utilizzare al posto del vino rosso della birra per sfumare la carne. Il risultato che otterrete sarà sempre un piatto davvero molto gustoso e particolare ma con una nota di sapore più particolare data proprio dalla presenza della birra.

Se lo desiderate potete proseguire la cottura in padella e creare quindi una variante in umido del classico piatto al forno. Le possibilità per realizzare delle varianti sono davvero tantissime.

Ad esempio potete sostituire lo stinco di maiale con dello stinco di vitello oppure potete sostituire le patate con altre verdure di stagione, lasciandovi guidare dal menu che state realizzando o dei gusti vostri e dei vostri ospiti.

Conservazione

Lo stinco di maiale al forno con patate si conserva per al massimo un paio di giorni in frigorifero riposto all’interno di un contenitore ermetico. Prima di servire nuovamente ai vostri ospiti, però, dovrete ripassarlo in forno tradizionale per una decina di minuti oppure all’interno di una casseruola. In questo caso, però, dovrete prestare particolare attenzione che la carne non si secchi.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Come sempre succede quando si cuociono dei tocchi di carne interi è importante non bucherellare mai la superficie della carne ma rigirarla senza intaccarla. In questo caso, infatti, impedirete ai succhi interni della carne di fuoriuscire facendo disperdere parte del sapore del vostro ingrediente principale ma soprattutto rendendo la carne più secca. Per un sapore ancora più speziato potete decidere di far marinare la carne nel vino rosso o nella birra insieme agli aromi che avrete scelto per insaporire la carne e quindi procedere poi con la cottura come da ricetta. Il risultato finale sarà un piatto ancora più gustoso e ricco.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!