Cozze gratinate

Le cozze gratinate sono un antipasto molto elegante e gustoso da portare a tavola ai propri ospiti. Vediamo la ricetta per prepararle al meglio passo dopo passo

Cozze gratinate
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le cozze gratinate sono un antipasto di mare davvero ottimo e delizioso, soprattutto per chi ama i sapori genuini del mare senza rinunciare a degli arricchimenti più decisi. Le cozze gratinate sono molto semplici da preparare e soprattutto veloci, il che rende questo piatto molto interessante soprattutto per coloro che non hanno a disposizione molto tempo da dedicare ai fornelli e vanno sempre di corsa. Le cozze gratinate vengono arricchite con un composto formato da mollica, prezzemolo e parmigiano per un risultato delizioso e molto gustoso, che arricchirà in maniera elegante il vostro buffet di antipasti. Le cozze gratinate, comunque, sono anche un’ottima soluzione per un menu completo di pesce. Vediamo, quindi, come preparare le cozze gratinate.

Ingredienti

  • 1 kg di cozze
  • 3 spicchi d’aglio
  • 3 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 80 g di pangrattato
  • 1 peperoncino
  • 50 g di parmigiano reggiano
  • Pepe q.b.
  • 40 g di olio extravergine d’oliva

Cozze-gratinate-47148

Preparazione

Per iniziare la preparazione delle cozze gratinate è essenziale partire dall’ingrediente principale di questa ricetta, ovvero proprio le cozze. La pulizia di questo pesce non è molto lunga e neanche complicata, ma va effettuata in maniera molto accurata, per evitare di lasciare all’interno dello vostre cozze gratinate dei residui decisamente poco piacevoli da consumare. Per la pulizia delle cozze servitevi di un coltellino con il quale andrete a raschiare il guscio esterno e a togliere il bisso. Si tratta di un’operazione molto veloce, che svolta sotto l’acqua corrente sarà terminata in pochissimi minuti.

Soltanto quando le cozze saranno ben pulite potete procedere con la preparazione delle cozze gratinate. Come prima cosa prendete un tegame abbastanza capiente, per contenere il volume delle vostre cozze ma soprattutto per far si che queste possano poi essere mescolate e mantecate all’interno. Prendete poi gli spicchi d’aglio e tritateli molto finemente. Per questa operazione potete servirvi di uno schiaccia aglio, che vi farà ottenere in pochissimi istanti un risultato perfetto, che a mano richiederebbe decisamente più tempo. Prendete adesso il prezzemolo e tritatelo finemente. Anche per questa operazione potete avvalervi di uno strumento molto comodo in cucina, il mixer. In pochissimi secondi, infatti, otterrete davvero un battuto finissimo e perfetto. Potete optare anche per una mezzaluna, ma in questo caso il tempo da impiegare per questa operazione si allunga un po’.

A questo punto prendete il peperoncino, meglio se rosso, privatelo dei semi e lavatelo accurata,ente. Aggiungete le preparazioni al tegame ed aggiungete anche le cozze. Versate il vino bianco e chiudete il tegame con un coperchio. Fate andare, quindi a fuoco vivace. In questo modo, in poco tempo, le vostre cozze inizieranno ad aprirsi ed a rilasciare un sughetto davvero delizioso. Quando le cozze si saranno aperte completamente la cottura sarà praticamente ultimata e potete spegnere la fiamma.

Le cozze a questo punto andranno scolate, ma non buttate via il sugo di cottura, perché sarà importantissimo nella fase successiva della preparazione delle cozze gratinate. Per eliminare, però, qualsiasi residuo che non sarebbe piacevole poi da consumare, prendete un colino a maglie strette e filtrate tutto il liquido di cottura.

A questo punto prendete una ciotola abbastanza capiente e versatevi il pangrattato. Potete scegliere di utilizzare del pangrattato già pronto, oppure di prepararlo voi stessi. In questo caso vi servirà del pane ben raffermo, a cui andrete a levare la crosta, ed un mixer, dove inserendo il pane fatto a cubetti, in pochi minuti avrete ottenuto un pangrattato perfetto. Il mixer vi permette di poter scegliere quanto fine deve essere la vostra mollica. Potete, infatti, scegliere di realizzare una mollica più fine oppure una più grossolana, perfetta per alcuni tipi di preparazioni. In questo caso, per le cozze gratinate, avrete bisogno di un pangrattato ben fine.

Aggiungete alla mollica il parmigiano grattugiato, dell’altro aglio (circa 2 spicchi) e due cucchiai circa di prezzemolo tritato, insieme a dell’olio extravergine d’oliva. Potete tritare l’aglio ed il prezzemolo all’inizio così da avere in questo farse tutto pronto.

Adesso amalgamate il tutto, servendovi di un cucchiaio, e per dare morbidezza al vostro composto aggiungete il liquido di cottura delle cozze. Avrete versato la quantità giusta quando avrete ottenuto un composto morbido e cremoso. Fate attenzione in questa fase perché questo composto, che andrà a riempiere le cozze, non deve essere troppo denso ma neanche troppo liquido. La consistenza sarà quella, infatti, di una crema molto compatta. Pepate, quindi a piacere. Non aggiungete sale perché le cozze, come tutti i pesci, ne contiene già abbastanza per cui salando il composto andreste ad ottenere delle cozze gratinate troppo salate.

A questo punto riprendete le cozze preparate prima e staccate il guscio nel quale non è attaccato il mollusco. Prendete una teglia, precedentemente foderata con della carta forno e disponete le cozze. Solo a questo punto potete riempire le cozze con il composto appena preparato. Fate attenzione a non esagerare con le quantità per evitare che il composto possa poi fuoriuscire dalla cozza, rovinando la presentazione finale delle vostre cozze gratinate. Versatevi un filo d’olio e mettetele in forno a 205°Cper 10-15 minuti circa.

Le vostre cozze gratinate saranno perfette quando avranno una gratinatura ben dorata in superficie. Potete aggiungere dell’altro olio a metà cottura se vi rendete conto che la gratinatura delle vostre cozze gratinate è troppo secca.

Non resta che portare le cozze gratinate a tavola a media temperatura, per gustarle al meglio. Grazie alle cozze gratinate di certo farete un figurone.

Cozze-gratinate-47148

Consigli e varianti

Le cozze gratinate sono riempite con un composto con parecchi ingredienti che però, a seconda dei gusti, possono essere modificati. Molti, infatti, non amano l’aglio per cui potete anche omettere questo ingrediente oppure optare per dell’aglio in polvere, che risulta meno invadente e meno forte. Senza l’aglio, comunque le cozze gratinate rimarranno molto saporite. Potete anche decidere di sostituire il parmigiano reggiano con un altro formaggio, anche se quando si tratta di piatti a base di pesce è sempre meglio scegliere dei formaggi dal sapore non troppo intenso, che finirebbero per scontrarsi e coprire quello del pesce.

Le cozze gratinate sono ottime per un menu di pesce ma anche per un buffet di antipasti a cui potete affiancare anche delle capesante gratinate, anche queste deliziose e molto eleganti, oppure delle alici marinate, per accontentare anche i palati più difficili. Per chi, invece, non amasse il pesce, potete preparare dell’insalata di pollo o del vitello tonnato. I più piccoli, invece, saranno molto attratti da degli arancini di riso oppure da delle polpette fritte di carne o delle polpette di pesce. Gli amanti delle verdure invece saranno rapiti da degli involtini di verza.

Conservazione

Le cozze gratinate si conservano al massimo un giorno in frigorifero, per cui è bene consumarle ben calde quando le avete preparate. Qualora aveste esigenza di riscaldarle il giorno dopo o anche dopo qualche ora dalla loro preparazione, potete rimettere le cozze gratinate in forno, irrorare con dell’altro olio e cuocere per qualche minuto a grill, in maniera tale da cercare di ricreare una gratinatura croccante e succosa, tipica delle cozze gratinate.

Altre ricette di Antipasti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!