Crostata di ricotta

La Crostata di ricotta è un dolce perfetto per tantissime occasioni, ma sopratutto molto apprezzato dai grandi come dai bambini. Vediamo come prepararlo ed in quali varianti servirlo per accontentare anche i gusti più particolari

Crostata di ricotta
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La crostata di ricotta è un dolce estremamente goloso, perfetto per chi vuole deliziare i propri ospiti o i propri familiari con una vera e propria squisitezza. La crostata di ricotta è un dolce perfetto non soltanto per terminare un pasto, ma anche per completare un menu in occasioni particolari come ad esempio una festa di compleanno, una cena tra colleghi o una festa natalizia. La crostata di ricotta è un dolce molto friabile e gustoso, che non piace soltanto ai grandi come si potrebbe pensare, ma viene apprezzato anche dai più piccoli. Si tratta di una preparazione abbastanza semplice. Si parte da una base di pasta frolla che va poi arricchita con un ripieno alla ricotta, limone e scorza d’arancia. Vediamo, quindi, come preparare una perfetta crostata di ricotta.

Ingredienti pasta frolla

  • 300 gr di farina
  • 150 gr di burro
  • 150 gr di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di vanillina
  • buccia grattugiata di 1/2 limone

Ingredienti per farcire

  • 1 kg di ricotta di mucca
  • 40 g di uvetta
  • 300 g di zucchero
  • 1 bustina di vaniglia
  • 4 uova
  • La scorza di un limone
  • 1/e cucchiaino di cannella
  • La scorza di un arancia grattugiata

crostata di ricotta

Preparazione

Per iniziare la preparazione della vostra crostata di ricotta dovete come prima cosa dedicarvi alla pasta frolla. Per la ricetta completa cliccate qui. Questa deve riposare almeno un’ora in frigorifero per cui preparatela con un po’ d’anticipo. Quando la vostra pasta frolla avrà riposato per bene, uscitela dal frigorifero e lavoratela per almeno cinque minuti. Durante la permanenza in frigorifero, infatti, il burro contenuto all’interno della vostra pasta frolla si è solidificato e questo spiega la sua consistenza. Lavorandola un po’ svilupperete calore e riuscirete, in questo modo a farle ritrovare la morbidezza originaria.

Stendete a questo punto la pasta frolla, ma lasciatene da parte circa 100 g, che vi serviranno poi per la decorazione finale, una volta che la vostra crostata di ricotta sarà farcita. Ricavate un cerchio e foderato il fondo e le pareti di una tortiera di circa 24 cm.

Attenzione in questa fase perché lo spessore della vostra pasta frolla sarà estremamente importante per il buon esito della vostra crostata di ricotta. Lo spessore ideale per una cottura ottimale è di 3-4 cm, perchè una pasta frolla troppo sottile risulterebbe poi troppo facile ed inconsistente e rischierebbe di rompersi e una troppo spessa correrebbe il rischio di rimanere cruda. Sappiatevi, quindi, regolare.

Prima di posizionare la pasta frolla sulla vostra tortiera imburratela ed infarinatela, in maniera tale che la vostra crostata di ricotta non si attacchi al fondo. È consigliabile utilizzare una tortiera con i bordi apribili per facilitarvi poi il compito di estrarre la vostra crostata dalla tortiera. Una volta trasferita la pasta frolla sulla tortiera fatela aderire bene al fondo ed ai bordi con le dita.

A questo punto potete dedicarvi alla crema. Prendete un robot da cucina ed aggiungetevi la ricotta, la vaniglia, le uova, la scorza di un limone e di un’0arancia, lo zucchero e la cannella. A questo punto azionate pure il robot da cucina e lasciate lavorare per una decina di minuti in maniera tale che tutti gli ingredienti si mischino per bene ed il risultato finale sia una crema ben liscia ed omogenea.

Terminata la preparazione del ripieno per la vostra crostata di ricotta potete procedere con la cottura. La crema di ricotta va posta in una casseruola e messa poi sul fuoco a fiamma dolce fino ad arrivare a bollore. Dopo un paio di minuti spegnete il fuoco ed aggiungete l’uvetta, che avrete fatto precedentemente ammorbidire in un po’ d’acqua. Abbiate cura, però, di strizzare bene l’uvetta prima di aggiungerla alla vostra crema, eliminando tutte le tracce d’acqua, che andrebbero a far perdere di consistenza al vostro ripieno.

Adesso versate la vostra crema all’interno della tortiera, che avete precedentemente foderato con la pasta frolla. Piegate bene i bordi, in maniera tale da sigillare i bordi ed evitare falle, che possano lasciare uscire un po’ di ripieno durante la cottura.

A questo punto prendete la pasta frolla che avevate lasciato da parte all’inizio e stendetela. Dovrete ricavarne delle strisce piatto oppure dei cordoncini, come meglio preferite, che andrete a disporre sulla vostra crostata di ricotta in maniera da formare un reticolato.

Adesso la vostra crostata di ricotta è pronta per essere messa in forno preriscaldato a 180°C per circa 60 minuti. Il tempo di cottura, ovviamente, varia in base allo spessore della vostra pasta frolla. Più spessa sarà e più aumenterà il tempo di cottura. Trascorso il tempo di cottura, quando vedrete che la vostra crostata di ricotta si è dorata in superficie, sfornatela e lasciatela raffreddare completamente. Prima di servirla spolverizzate con un po’ di zucchero a velo vanigliato per arricchire ancora di più la vostra crostata di ricotta. Non vi resta che portarla in tavola e gustarla insieme ai vostri ospiti.

La crostata di ricotta è un dolce molto goloso e di certo saprà accontentare tutto.

Consigli e varianti

Potete anche omettere l’uvetta durante la preparazione della vostra crostata di ricotta, dal momento che a molti non piace molto. Se volete, potete sostituire l’uvetta con delle gocce di cioccolato fondente, che risulteranno molto golose all’interno della vostra crostata di ricotta.

Per gli amanti della ricotta potete servire anche un tiramisù preparato con la ricotta, che piace solitamente molto. Altre varianti di crostata molto golose sono quella alla frutta o quella alla nutella, amata soprattutto dai più piccoli.Altri grandi classici di sicuro successo sono la crostata di mele o la crostata di marmellata, che mettono d’accordo tutti.

Conservazione

La crostata di ricotta si conserva perfettamente per 2-3 giorni, se conservata in un contenitore ermetico oppure se ricoperta da della pellicola trasparente per limitarne al massimo il contatto con l’aria. Si consuma, infatti, perfettamente anche fredda, anzi molti preferiscono consumarla il giorno dopo perché si gusti al massimo. Inoltre, se inserite le gocce di cioccolato queste diventeranno ben croccanti all’interno della crema e saranno molto piacevoli da consumare, sopratutto per i più golosi e per gli amanti del cioccolato, che così potranno apprezzare ancora di più la bontà di questo golosissimo dolce.

crostata di ricotta

Altre ricette di Dolci
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!