Dolci   •   Torte

Pastiera napoletana alle mandorle

La pastiera napoletana alle mandorle è una variante ancora più profumata e saporita di un dolce tipicamente pasquale. Ecco la ricetta

Pastiera napoletana alle mandorle
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La pastiera napoletana alle mandorle è una variante della classica pastiera napoletana tradizionale che si prepara per il periodo di Pasqua. Si tratta di un dolce tipico del sud Italia che viene realizzato nel periodo pasquale per festeggiare in famiglia questa ricorrenza.

Di questo dolce classico, come tutte le ricette tradizionali, però, esistono tantissime varianti diverse, a seconda delle regioni nelle quali viene preparata oppure dei propri gusti. In questo caso la classica pastiera viene aromatizzata alle mandorle, presenti non soltanto nella pasta frolla ma anche nella crema.

Vediamo, quindi, insieme come preparare un’ottima pastiera napoletana alle mandorle.

Ingredienti per la frolla

  • 200 g di farina 00
  • 100 g di farina di mandorle
  • 150 g di burro
  • 150 g di zucchero
  • q.b di scorza di limone
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 uova

Ingredienti per il ripieno

  • 300 g di ricotta di pecora
  • 300 g di ricotta
  • 220 g di zucchero
  • 1 fialetta di fiori d’arancio
  • 3 tuorli
  • 150 g di mandorle

Preparazione

Per iniziare la preparazione della pastiera napoletana alle mandorle dovete partire dalla base, ovvero dalla preparazione della pasta frolla alle mandorle.

Inserite all’interno del mixer la farina 00, la farina di mandorle ed il burro e fate andare per qualche secondo fino a quando avrete ottenuto un composto sabbioso. Per ottenere questo risultato è fondamentale che il burro sia ben freddo e ridotto in tocchetti.Aggiungete quindi il composto sabbioso sul piano di lavoro o all’interno di una ciotola ed aggiungete via via tutti gli altri ingredienti, lavorando fino a quando avrete formato il classico panetto, che dovrete avvolgere nella pellicola trasparente e mettere in frigorifero a riposare per almeno mezz’ora.

I tempi di riposo della pasta frolla possono variare in base alla temperatura in casa e quindi alla stagione nella quale vi trovate. Fatto questo dedicatevi alla preparazione del ripieno. In una ciotola amalgamate insieme la ricotta, che sarà bene setacciare per evitare la presenza di grumi, lo zucchero, la fialetta di acqua d’arancio, i tuorli e le mandorle, che avrete precedentemente tritato.

Amalgamate per bene il tutto ed a questo punto potete passare alla composizione della vostra pasta frolla alle mandorle. Riprendete la pasta frolla, stendetela e foderate uno stampo di 24 cm di diametro, lasciando da parte un po’ di pasta perché vi servirà per la decorazione finale.

Aggiungete il ripieno all’interno della tortiera e coprite con delle strisce che avrete ricavato dalla pasta lasciata da parte prima e che disporrete a formare un reticolato sulla vostra pastiera. La pastiera napoletana alle mandorle è quindi pronta per essere messa in forno preriscaldato a 180°C per circa 40 minuti o fino a quando sarà dorata in superficie.

In alternativa potete preparare una cassata siciliana a forno o una colomba agli amaretti senza lievitazione.

Pastiera napoletana alle mandorle

Conservazione

La pastiera napoletana alle mandorle si conserva per al massimo 2-3 giorni sotto una campana di vetro o all’interno di un contenitore ermetico.

I consigli di Fidelity Cucina

Se lo desiderate potete arricchire il ripieno con il grano cotto, che dovrete cuocere nella maniera tradizionale in un pentolino con il latte. Se lo desiderate potete alleggerire la crema utilizzando anche della crema pasticcera. Il risultato finale sarà un dolce comunque molto goloso e particolare, perfetto per celebrare la Pasqua in famiglia.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!