Kugelhopf all’uvetta

Il Kugelhopf all'uvetta è un dolce tipico della tradizione alsaziana, perfetto per le feste e per la colazione. Ecco la ricetta

Kugelhopf all’uvetta
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La meraviglia dei dolci lievitati sta nella semplicità e velocità della loro preparazione ma anche nella magia dell’attesa dei tempi di lievitazione, in cui si dà il tempo all’impasto di svilupparsi, di lavorare, fino ad ottenere il risultato voluto.

Per chi non si vuole cimentarsi in colombe e panettoni, ma desidera qualcosa di diverso dal ciambellone con il lievito istantaneo, questo Kugelhopf all’uvetta sarà un ottimo esperimento da provare.

Dolce tipico della tradizione alsaziana ma non solo, solitamente si prepara per le feste in cui il suo profumo riempie l’atmosfera: impasto briochato morbido, il profumo dell’uvetta macerata nel liquore che più preferite e il suo aspetto così regale ed elegante.

Vediamo, quindi, come preparare questo dolce ed alcuni consigli utili.

Ingredienti

  • 150 g di farina manitoba
  • 8 g di lievito di birra
  • 100 ml di acqua
  • 115 ml di latte intero (a temperatura ambiente)
  • 12 g di lievito di birra
  • 100 g di zucchero
  • 8 g di miele
  • 350 g di farina manitoba
  • 75 g di tuorli (a temperatura ambiente)
  • 100 g di burro (a temperatura ambiente)
  • 10 g di sale
  • q.b di scorza di limone
  • 130 g di uvetta
  • 2 cucchiai di liquore
  • q.b di mandorle

Preparazione

Per il Kugelhopf all’uvetta iniziate dalla preparazione di un primo impasto, lavorando in planetaria la farina manitoba con il lievito disciolto nell’acqua prevista. Impastate bene col gancio, ma andrà bene anche lavorarlo a mano. Quando risulta omogeneo, coprite con panno e lasciate lievitare a temperatura ambiente per 30 minuti (circa 24°-26°) oppure in frigo per tutta la notte.

Mettete l’uvetta a bagno nel liquore che preferite, ruhm o marsala andranno benissimo, rabboccate con l’acqua fino a coprire e lasciar rinvenire l’uvetta per più tempo possibile, anche una notte intera.

Prendete il latte a temperatura ambiente, scioglieteci lo zucchero, il lievito e il miele e tenere da parte. Nella ciotola della planetaria versate sopra all’impasto lievitato il resto della farina, versate il composto di latte e zuccheri e iniziare ad impastare. Durante la lavorazione versate un po’ per volta i tuorli, continuando a impastare col gancio per circa 10 minuti, finchè l’impasto si incorda e diventa liscio, sodo ma elastico.

Kugelhopf all’uvetta

Aggiungete il burro a temperatura ambiente lavorato insieme alla scorza di limone e al sale, in più riprese, continuare ad impastare col gancio e inserire l’uvetta ben strizzate e asciugata. Mantenete l’impasto nella ciotola e lasciatelo lievitare per circa 2 ore o due ore e mezzo nel forno spento.

A questo punto prendete lo stampo scanalato e dai bordi alti per ciambelloni, imburrate e infarinate e adagiate in basso sulle scanalature una mandorla per solco. Adagiate l’impasto facendolo scendere bene sul fondo, coprite con panno e lasciate lievitare ancora in forno per circa 2 ore e mezzo, finchè l’impasto avrà creato una cupola fuori dal bordo dello stampo.

Scadate il forno a 180°C e cuocete per 45 minuti, mettendo lo stampo sulla griglia più bassa del forno. Effettuata la prova stecchino, fate stiepidire e poi sformate facendo raffreddare su una gratella. Corpargere di zucchero a velo.

In alternativa potete preparare delle girelle con crema e uvetta o dei maritozzi.

Kugelhopf all’uvetta

Conservazione

Il Kugelhopf all’uvetta si conserva per al massimo un paio di giorni.

I consigli di Alice - Il Dolce Di Alice

Se avete modo, fin dalla sera prima fate macerare l'uvetta nel liquore e create l'impastino tenendolo in frigo tutta la notte: il risultato sarà più accurato! Utilizzate uno stampo da ciambelloni alto, perché l'impasto crescerà molto: per questo, in cottura posizionate lo stampo sul livello più basso del forno, avrà così lo spazio per poter crescere in altezza. Se durante la cottura dovesse scurirsi troppo la superficie, coprite con un foglio di alluminio per proteggerla.

Altre ricette interessanti
Commenti
Montaliana Capuano

13 maggio 2017 - 16:43:34

Tante ricette per tutti i gusti!

0
Rispondi
Alice Parretta

13 maggio 2017 - 21:15:43

Grazie mille Montalia!!!

0
Rossella Gallori

10 maggio 2017 - 17:40:25

Beh ...che novità un dolce poco dolce per iniziar la giornata,non sentirö la mancanza , ne di panettoni , ne di colombe,avrö solo voglia di qualcosa. di morbido e confortante

0
Rispondi
Alice Parretta

11 maggio 2017 - 06:08:03

...senza troppi puntini di sospensione.... :) grazie mille!

0