Crocchette di patate dolci all’orientale

Tra le tante prelibatezze della cucina orientale, quelle che conquistano sempre tutti sono le ricette da street food.

Crocchette di patate dolci all’orientale
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Rapide da realizzare e da mangiare allo stesso modo, rappresentano una cultura culinaria a cui gli orientali sono estremamante legati. Il cibo di strada, i cartocci, sono stati per anni la mia salvezza quando abitavo in Asia perché spesso i ritmi frenetici e le lunghe distanze da percorrere, non concedono grandi pause.

E se a cena, nei paesi asiatici, sedersi a tavola davanti a tante portate, è un vero rito, il “cibo volante” come lo chiamano in molti, fa ormai parte della tradizione culinaria nel mondo, a base di carne, pesce, verdure, frutta e dolci. Le crocchette di batata (patata dolce) sono uno sfizio semplice da realizzare che piacerà a bambini e adulti, come aperitivo, antipasto o per accompagnare un secondo piatto.

Ingredienti

  • 600 g di patate dolci
  • 2 cucchiai di erba cipollina
  • 1 uova
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna
  • 1 rametto di coriandolo
  • 1/2 cucchiaio di farina 00
  • q.b di olio di semi di arachidi
  • q.b di sale
  • q.b di farina di mais
  • 2 cucchiai di farina di tapioca

Preparazione

Per prima cosa, lavate le patate dolci, privatele della buccia e tagliatele a cubetti. Fatele cuocere, nel metodo che preferite, lessate in poca acqua, a vapore o nel microonde. Quando saranno perfettamente morbide, scolatele bene e versatele in una bowl. Con un passapatate ricavate una purea e tenete da parte.

Su un tagliere affettate finemente l’erba cipollina e il cordiandolo fresco, quindi aggiungeteli alla purea insieme all’uovo, lo zucchero di canna, il sale le due farine. Mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo e non appiccicoso, sodo e lavorabile a mano.

Formate della palline grandi come una noce, schiacciatele leggermente e passatele nella farina di mais. Disponetele su un vassoio e fate riposare qualche minuto in frigorifero.

Intanto scaldate l’olio di arachide in una padella antiaderente a bordi alti, o meglio ancora in una pentola, con abbondante olio, per una frittura a immersione che sia leggera e veloce. Friggete le vostre crocchette e quando sono dorate ma non troppo scure, lasciatele asciugare su carta paglia o assorbente adatta per fritture.

Quando saranno tiepide, potete servirle, assolute o accompagnate da una salsa yogurt o una salsa piccante, a vostro piacimento. L’ideale sarebbe presentarle a tavola in cartoccio o nei tipici vasetti in alluminio per manetenerle calde.

Annalisa D'incecco

I consigli di Annalisa

Se non doveste riuscire a reperire la farina di tapioca, potete usare quella classica 00. Inoltre, per una frittura perfetta, fate la prova dello stecco: con uno spiedino di legno, immergete nell'olio una estremità e se intorno si formano delle bollicine di olio, allora la temperatura sarà raggiunta e potete immergere le vostre crocchette.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!