Biscotti Kipferl senza uova

I Kipferl sono biscottini austriaci tipici del periodo natalizio, ma buoni tutto l’anno.

Biscotti Kipferl senza uova
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I biscotti Kipferl sono caratterizzati dall’utilizzo della farina di mandorle, che li rende friabili e leggerissimi, una volta cotti possono essere tuffati nello zucchero semolato aromatizzato alla vaniglia o, ancora meglio, aromatizzato con un cucchiaino di cannella in polvere.

Questa ricetta si differenzia per il fatto di non avere l’uovo al suo interno, è quindi adatta a chi è allergico o intollerante.

Vediamo dunque come preparare i biscotti Kipferl senza uova e qualche utile consiglio.

Ingredienti

  • 145 g di farina 00
  • 40 g di farina di mandorle
  • 45 g di zucchero a velo
  • 110 g di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di cannella

Preparazione

In planetaria, o in una ciotola, mettete tutti gli ingredienti: il burro freddo tagliato a cubetti, un pizzico di sale, lo zucchero a velo, la farina di mandorle fine e la farina 00. Se preferite, potete aromatizzare l’impasto con i semi di mezza bacca di vaniglia oppure con della cannella in polvere, a piacere.

Lavorate gli ingredienti con l’attacco a foglia o con le mani, fino ad ottenere un impasto omogeneo: ci vorrà poco tempo e in questo modo non surriscalderete troppo il burro all’interno della pasta.

Formate un panetto, appiattitelo bene e copritelo con pellicola trasparente. Fatelo riposare in frigorifero per almeno 1-2 ore.

Trascorso il tempo necessario, estraete la frolla dal frigo e scaldatela un po’ lavorandola velocemente con le mani, poi precedete a formare i vostri biscotti.

Per formare i Kipferl: dividete l’impasto in tante palline dello stesso peso, allungatele leggermente con le mani lasciando il centro più spesso e le due estremità di poco più sottili, infine incurvate per ottenere la classica forma a mezzaluna.

Disponete sulla teglia foderata di carta forno, distanziati l’uno dall’altro. 
Cuocete in forno preriscaldato, possibilmente in modalità ventilata, a 160° per circa 12-15 minuti: controllate che siano leggermente dorati prima di sfornarli.

Quando saranno tiepidi potete tuffare i vostri biscotti Kipferl senza uova in dello zucchero semolato aromatizzato con un cucchiaino di cannella.

Biscotti Kipferl senza uova

Conservazione

I biscotti Kipferl si conservano in un contenitore ermetico per due settimane circa.

Biscotti Kipferl senza uova

Martina Romito

I consigli di Martina

Per una versione semplificata: dopo il riposo, stendete la frolla ad uno spessore di circa 0,5 mm (o poco meno di 1 cm) e ricavate dei biscottini utilizzando un tagliabiscotti della forma che preferite. Le temperature basse (150°-160°) vi aiuteranno a cuocere in modo uniforme i Kipferl, che tenderanno ad allargarsi leggermente per via della consistente quantità di burro. Ricordate che i tempi di cottura variano a seconda del forno e della dimensione dei biscotti.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!