Cheesecake senza cottura con pesche, more e ricotta

La cheesecake senza cottura con pesche, more e ricotta è un dolce delizioso, ideale anche per i celiaci dal momento che non contiene glutine. Ecco la ricetta

Cheesecake senza cottura con pesche, more e ricotta
Difficoltà
Preparazione
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La cheesecake senza cottura con pesche, more e ricotta è un dolce molto saporito che può essere gustato anche dai celiaci, in quanto l’utilizzo di biscotti senza glutine lo rende adatto anche a chi deve evitare il glutine. 

La ricotta che si sceglie di utilizzare può essere vaccina o di pecora, quest’ultima ha un sapore molto più intenso che ben si sposa con la delicatezza delle pesche e la dolcezza delle more fresche. La preparazione è abbastanza semplice ma qualche sforzo sarà davvero ricompensato da un sapore avvolgente.

Vediamo come preparare questa ottima cheesecake.

Ingredienti per il fondo biscottato

  • 220 g di biscotti secchi senza glutine
  • 100 g di burro

Ingredienti per la crema

  • 400 g di ricotta
  • 100 g di philadelphia
  • 125 g di zucchero
  • 250 g di pesche
  • 6 g di gelatina
  • 50 g di more
  • 50 g di pesche

Preparazione

Per iniziare la preparazione della cheesecake senza cottura con pesche, more e ricotta frullate accuratamente i biscotti secchi senza glutine in un frullatore, unite poi il burro precedentemente fuso (a microonde o in un pentolino) e amalgamate gli ingredienti con un cucchiaio. Foderate il fondo di una tortiera a cerniera del diametro di 22cm con carta forno e versate il composto di burro e biscotti, poco per volta, dapprima in modo da ricoprire l’intero fondo, e poi piano piano salite per creare anche i bordi della torta.

Se volete decorare invece i bordi della torta con pezzi di frutta fresca, rendendo il dolce più scenografico, non dovrete creare il “gradino” con il composto di biscotti, poiché la frutta andrà adagiata diretamente sui bordi della tortiera, prima di versare la crema.

Sia che decidiate di seguire l’uno o l’altro procedimento per il fondo, a questo punto la base di biscotti dovrà riposare in frigorifero per circa 20 minuti.

Nel frattempo, preparate la crema di ricotta.

Crema di ricotta

Setacciate la ricotta in una ciotola, raccomando l’uso di ricotta che abbia almeno un giorno e che sia stata fatta dopo averla fatta sgocciolare una notte in frigorifero. Unite il Philadelphia ben sgocciolato e lo zucchero. Frullate con l’aiuto di uno sbattitore elettrico.

Immergete la gelatina in fogli in acqua fredda (un foglio per volta) e lasciatela reidratare per 10 minuti. Lavate e frullate bene le pesche, le quali al netto di buccia e nocciolo devono pesare 250 g. Passate quindi tutto il composto in un colino direttamente nella ciotola con i formaggi, ad eccezione di qualche cucchiaiata che andrà invece messa in una ciotolina pulita a parte e riscaldata al microonde (o in un pentolino).

Strizzate bene la gelatina ed unitela alla salsa di pesche calda messa nella ciotolina. Mescolate con un cucchiaino fino al completo scioglimento della gelatina alimentare (pochi secondi). Unite quindi la salsa di pesche con la gelatina alla ciotola con i formaggi e il resto del succo di pesca. Date un’ultima mescolata con lo sbattitore elettrico, quindi versate all’interno 50 grammi di pesche tagliate a dadini e 50 grammi di more fresche e mescolate a mano con una spatola.

Quando la crema sarà omogenea, versatela sulla base di biscotti e livellate la superficie. Ultimate decorando con qualche mora e qualche fettina di pesca. Riponete in frigorifero per almeno 6 ore.

Ricordate che se volete fare il bordo della torta “scenografico” con la frutta a vista, prima di versare la crema sul fondo di biscotti dovrete disporre delle fettine di pesca sui bordi della tortiera facendole aderire per bene e poi versare delicatamente la crema senza spostare le fettine, è più facile a farsi che a dirsi!

In alternativa potete preparare una cheesecake cocco e Nutella o una cheesecake fredda alle fragole.

Conservazione

La cheesecake senza cottura con pesche, more e ricotta si conserva per 2-3 giorni in frigorifero sotto una campana di vetro.

Chiara Bascietto

I consigli di Chiara

Consiglio di utilizzare ricotta proveniente da aziende agricole, e potete anche omettere l'uso del Philadelphia se desiderate un sapore più intenso. Se la ricotta è troppo fresca, avrà molta acqua al suo interno e il dolce potrebbe risultare poco compatto, meglio quindi comprarla fresca e lasciarla sgocciolare una notte in frigorifero. Se foderate la tortiera con carta forno avrete meno difficoltà a spostare la torta su un piatto da portata quando dovrete servirla.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!