Cream Tart di frolla al limone e mousse al cioccolato bianco

La cream tart è un dolce che ha letteralmente spopolato sul web e che è stata riproposta in moltissime varianti diverse. In questa versione la frolla ha un delicato e strepitoso profumo al limone mentre la crema utilizzata è una mousse al cioccolato bianco. Il risultato è goloso e dal gusto delicato

Cream Tart di frolla al limone e mousse al cioccolato bianco
Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La Cream Tart è uno dei dessert più replicati degli ultimi tempi: la sua estetica raffinata, la leggerezza al palato e la possibilità di personalizzarla nei modi più svariati, sia per quanto riguarda la forma e la decorazione, sia nell’abbinamento dei gusti, la rendono perfetta per ogni occasione.

Questa versione è costituita da due friabili dischi di pasta frolla al limone, intervallati da goduriosi ciuffi di mousse al cioccolato bianco, la cui dolcezza si contrappone splendidamente alla nota leggermente acidula del limone. Per completare il tutto, è decorata con frutti di bosco e biscottini di frolla e pasta di zucchero: una decorazione semplice, che saprà rendere estremamente elegante questa cream tart.

Vediamo come realizzarla al meglio.

Ingredienti per la mousse

  • 175 g di panna da montare
  • 150 g di cioccolato bianco
  • 85 g di latte intero
  • 2 fogli di gelatina

Ingredienti per la frolla

  • 150 g di burro
  • 100 g di zucchero a velo
  • 1 tuorlo sodo
  • 2 tuorli
  • succo di 1/2 limone
  • scorza di 1/2 limone
  • 250 g di farina 00
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per decorare

  • q.b. di biscotti
  • q.b. di frutti di bosco

Preparazione

Per realizzarla la Cream Tart, occorre partire dalla mousse al cioccolato bianco. Iniziate, reidratando la gelatina in acqua fredda. Sciogliete il cioccolato bianco a bagnomaria (oppure nel microonde, in cicli brevi e mescolando ad ogni ciclo). Ponete il latte sul fuoco e fatelo riscaldare, quindi unite la gelatina e mescolate affinché si sciolga. Aggiungete il latte e la gelatina al cioccolato sciolto e mescolate bene. A parte montate leggermente la panna, che dovrà avere una consistenza molto morbida (semimontata) ed unitela con movimenti delicati al composto precedente. Coprite bene la mousse e conservatela in frigorifero, affinché assuma consistenza.

A questo punto, occorre realizzare la pasta frolla al limone. Cuocete l’ uovo in un tegamino, fino a farlo diventare sodo, quindi privatelo del guscio e dell’albume e ricavate esclusivamente il tuorlo: passate i tuorlo sodo al setaccio e tenetelo da parte. In una ciotola (o in planetaria con la foglia), unite il burro con lo zucchero e lavorateli ottenendo una crema.

Aggiungete i tuorli crudi e quello sodo setacciato, il succo di limone e la scorza di limone grattugiata, ed incorporateli. Unite la farina ed il sale e lavorate velocemente ottenendo un panetto omogeneo, avvolgetelo nella pellicola per alimenti e ponetelo in frigorifero per almeno 30 minuti.

Recuperate la pasta frolla al limone e stendetela su un foglio di carta forno, con l’ausilio del mattarello, ad uno spessore di circa 5 mm, quindi coppate due dischi di circa 20 cm di diametro, con i fori di circa 5-6 cm di diametro. Spostate con delicatezza i dischi su una placca rivestita di carta forno e lasciate in frigorifero per circa 10 minuti. Ricavate intanto dal resto della frolla, dei biscottini, che serviranno per la decorazione finale (lasciate riposare anche quest’ultimi in frigorifero).

Preriscaldate il forno a 160°C. Infornate la placca per 15 minuti circa: i dischi dovranno risultare cotti, ma non bruniti, in quanto questa frolla risulta piuttosto pallida. Sfornate, lasciate intiepidire e spostate delicatamente i dischi su un piatto da portata. Cuocete anche i biscotti per la decorazione.

Ponete la mousse al cioccolato, in una sac à poche munita di bocchetta liscia, e cominciate a formare i ciuffi sul primo disco di frolla, partendo dall’interno e formando giri. Coprite con il secondo disco, senza schiacciare, e formate altri due giri di mousse. Ricoprite quindi i biscotti con la pasta di zucchero e decorate la cream tart con i biscotti ed i frutti di bosco.

Cream Tart di frolla al limone e mousse al cioccolato bianco

Conservazione

Conservate la cream tart chiusa in un portatorta, in frigorifero, per circa tre giorni.

Michelina Siracusano

I consigli di Michelina

Realizzate le decorazioni in pasta di zucchero per i biscottini, con lo stesso tagliapasta utilizzato per ricavare i biscotti, stendendo la pasta di zucchero ad uno spessore molto sottile. Attaccate quindi la pasta di zucchero, mentre i biscotti sono ancora caldi, in modo che il calore faccia aderire il fondant alla superficie dei frollini.

Altre ricette interessanti
Commenti
Mario Papa
Mario Papa

05 febbraio 2019 - 16:08:36

0
Rispondi