Crostata meringata al Mojito

Tutto il gusto e la croccantezza di una crostata e il sapore eccezionale della meringa arricchita dal sapore di lime e menta. Un dolce molto colorato che si rifà al Mojito, uno dei cocktail più amati del momento. Vediamo insieme la ricetta

Crostata meringata al Mojito
Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Non crederete al vostro palato quando assaggerete questa crostata meringata al Mojito, che riprende nel gusto uno dei più noti e famosi cocktail dle momento! Se anche non amate l’alcol e i drink, questa crostata ripiena di una crema al lime e menta, cosparsa di una gelatina al lime e decorata con una meringa fiammeggiata vi conquisterà sicuramente, soprattutto nelle serate estive dove a fine pasto è piacevole qualcosa di dolce, leggero e fresco!

Crema super veloce, meringa superveloce, un risultato di grande effetto! Scopriamo come procedere passo dopo passo.

Ingredienti per la pasta frolla

  • 100 g di burro
  • 200 g di farina 00
  • 80 g di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per la crema lime e menta

  • succo di 2 lime
  • scorza di 1 lime
  • 120 g di zucchero
  • 120 g di burro
  • 3 g di uova
  • 10 foglie di menta
  • 10 g di rum

Ingredienti per la gelatina

  • 2 g di colla di pesce
  • 40 g di acqua
  • 50 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di scorza di lime
  • q.b di colorante alimentare verde

Ingredienti per la meringa

  • 30 g di albumi
  • 60 g di zucchero

Preparazione

Per la crostata meringata al Mojito iniziate dalla preparazione della frolla, in un mixer unite la farina con il burro freddo e fate miscelare a scatti progressivi fino ad ottenere un composto con la consistenza tipo sabbia: burro e farina saranno ben amalgamati.

Versate su un piano di lavoro, unite il pizzico di sale, lo zucchero a velo e l’uovo e impastate brevemente come si fa per la frolla tradizionale. Ottenuto il panetto, schiacciatelo e avvolgetelo nella pellicola, lasciandolo in frigorifero a freddare.

Nel frattempo dedicatevi alla crema di lime e menta: predisponete un bagno maria (casseruola più grande con tre dita di acqua all’interno con sopra un polsonetto o un’altra casseruola più piccola che non sfiori l’acqua) e accendete a fiamma media il fuoco, nella casseruola superiore versate tutti gli ingredienti insieme – scorza di un lime, il succo di due lime, lo zucchero, la menta triturata finemente e le tre uova – tenendo da parte il burro, mescolate delicatamente ma continuamente il composto con una frusta a mano mentre si scalda, senza fermarvi, fino a che noterete che inizia ad addensarsi con la consistenza tipica di una crema (ci vorrà una decina di minuti)!

Quando risulterà addensata spegnete la fiamma ed aggiungete il rum e successivamente il burro freddo a pezzettini e mescolate con la frusta o, se lo avete, passate al minipimer la crema: coprite con pellicola a contatto e lasciate da parte.

Quando la frolla si sarà freddata, accendete il forno a 175°C. Stendetela con un matterello e rivestite uno stampo da crostata del diametro di 18-20 cm, bucherellate coi rebbi di una forchetta la base e i bordi, quindi infornate e cuocete per 10-12 minuti, o comunque finché non risulterà dorato. Estraete dal forno e lasciate freddare prima di sformare.

Crostata meringata al Mojito

A questo punto versate sul guscio di frolla la crema di lime e menta e mettetela in frigo, oppure anche in freezer. Dedicatevi alla gelatina al lime, mettete a mollo in acqua fredda la colla di pesce e fate scaldare lo zucchero con l’acqua e la scorza di lime fino a sfiorare il bollore, uniteci la colla di pesce ben strizzata e una punta di colorante alimentare verde. Con l’aiuto di un pennello o un cucchiaio distribuitela sulla crostata – se sarà ben fredda o addirittura congelata farete un lavoro rapido e preciso.

Dedicatevi ora alla meringa, che è semplicissima: mettete a montare gli albumi, poi quando inizieranno a schiumare inserite poco per volta lo zucchero, poco e a più riprese, continuando a montare a velocità medio alta, più monteranno gli albumi e meglio è, terminate la montatura quando i granuli di zucchero risulteranno comunque ben disciolti e non visibili.

Con l’aiuto di un cucchiaio da minestra decorate la superficie della crostata creando degli sbuffi di meringa, spatolandoli con il dorso del cucchiaio per creare dei ciuffi: passateci il cannello – se lo avete – fiammeggiando leggermente la superficie della meringa.

Tenete in frigorifero fino al momento di servire.

Crostata meringata al Mojito

Conservazione

La crostata meringata al Mojito si conserva per un paio di giorni in frigorifero.

Alice Parretta

I consigli di Alice

Preparate la frolla in anticipo, oppure se avete della frolla avanzata in frigorifero o in freezer utilizzate quella anche se non è stata realizzata col metodo sablé. Quando si deve cospargere la superficie di una crostata con gelatina liquida è possibile congelare il prodotto in modo che appena la gelatina toccherà la superficie si rapprenderà senza rischiare di danneggiare lo strato di crema.

Altre ricette interessanti
Commenti
Rossella Gallori
Rossella Gallori

09 luglio 2018 - 20:59:21

Ingredienti incredibili ....che incuriosiscono...finamente ..ho voglia di movida e di un solido drink....concretizzo i miei desideri con questa splendida delizia.

0
Rispondi
Rossella Gallori
Alice Parretta

11 luglio 2018 - 09:25:26

Molto piacevole anche per chi non ama gli alcolici, ma menta, lime e zucchero si sposano bene anche in una torta, oltre che in un bicchiere!

0