Dolci   •   Torte

Flan parisien al cocco

Un dolce che profuma di tutte le pasticcerie e panetterie di Parigi, una declinazione più esotica di un classico intramontabile francese: il flan parisien. Un guscio di sfoglia – che qui diventa di brisée friabilissima – racchiude una crema golosa cotta al forno.

Flan parisien al cocco
Difficoltà
Preparazione
8 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

La versione classica viene appunto chiamato “nature”, cioè con la crema al naturale che per loro significa tempestata da profumatissimi semini di vaniglia; questa è una delle altre due versioni più famose, ovvero quella al cocco, che, oltre quella al cioccolato, riempiono le vetrine delle botteghe.

Basterà scegliere un latte di cocco molto intenso – come quello che si usa per la cucina orientale – e avrete un dolce unico di una facilità incredibile!

Ingredienti

  • 300 g di latte di cocco
  • 250 g di latte intero
  • 6 cucchiai di cocco rapé
  • 170 g di zucchero
  • 50 g di maizena
  • 150 g di panna
  • 3 tuorli
  • 1 uova
  • 125 g di farina 00
  • 10 g di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 60 g di burro
  • 20 g di latte intero
  • 1/2 tuorli (facoltativo)

Preparazione

Per realizzare il flan parisien al cocco, il procedimento è lo stesso sia che realizziate una torta unica del diametro di 18-20 cm sia che realizziate 6-8 monoporzioni utilizzando degli anelli coppapasta da foderare con la brisée e riempire esattamente come nel caso della torta unica.

Iniziate dunque con la preparazione della crema che poi dovrà riposare: se avete modo, mettete il cocco rapé in infusione nel latte di cocco la sera prima di prepararlo, in modo che prenda sapore. Predisponete una casseruola capiente e inserite il latte, il latte di cocco con il cocco rapé, lo zucchero e un pizzico di sale, accendete a fiamma media e portate a ebollizione.

A parte, inserite la maizena in una ciotola e stemperatela inserendo la panna progressivamente, per evitare la formazione di grumi: inserite poi i tuorli e l’uovo, uno per volta, sempre amalgamando. Quando il latte bolle, versate un po’ di composto caldo nel pastello di uova, mescolate, poi inserite tutto il pastello dentro il latte bollente, rimettete sulla fiamma e lavorate con la frusta a mano finché non si sarà addensato. Versate la crema in un contenitore basso e largo – meglio se freddo di frigo o di freezer, la crema fredderà prima – e lasciate a temperatura ambiente coperto con pellicola a contatto.

Dedicatevi alla brisée: nel mixer – o a mano – inserite la farina con lo zucchero, il pizzico di sale e il burro freddo a cubetti. Lavorate a scatti progressivi fino a creare un composto sabbioso e sbriciolato. Inserite il latte freddo e, se volete, mezzo tuorlo d’uovo, dando qualche altro scatto, finché noterete che il composto si ammassa intorno alle lame. Estraetelo, impastate brevemente a mano per rendere l’impasto omogeneo, poi avvolgetelo nella pellicola appiattendolo, conservandolo in frigorifero.

Quando la crema del flan sarà tiepida, stendete la brisée a uno spessore di circa 3 mm con l’aiuto di un matterello e un po’ di farina, rivestendo lo stampo antiaderente da torta (oppure i coppapasta monoporzione in acciaio), senza necessità di imburrare o infarinare. Rimuovete i lembi di pasta in eccesso e bucherellate la base con i rebbi di una forchetta. Inserite la crema del flan, infornate nel ripiano medio basso del forno impostato a circa 190° e cuocete dai 30 ai 45 minuti (ovviamente tarando il tempo sulla dimensione della tortiera scelta). Non preoccupatevi se vedete la superficie scurirsi, fa parte dell’aspetto caratteristico del flan.

Lasciatelo raffreddare bene fuori dal forno su una griglia, poi inseritelo in frigorifero con lo stampo. Quando sarà freddo e stabile, sformate il dolce dallo stampo e ponetelo sul piatto di portata, decorando con un richiamo al gusto interno utilizzando delle scaglie di cocco disidratato. 

Flan parisien al cocco

Conservazione

Il flan parisien al cocco si conserva per massimo 3 giorni in frigorifero sotto una campana di vetro o all’interno di un contenitore ermetico.

Alice Parretta

I consigli di Alice

Il latte di cocco che si trova in commercio può essere più o meno ricco in grassi - solitamente nei market specializzati in prodotti di cucina orientale trovate un latte di cocco molto più grasso rispetto alla grande distribuzione: controllate nella tabella dei valori energetici, e se i grassi superano il 10% sostituite parte della panna con altro latte di cocco. Se avete del cocco fresco, grattugiatelo e inseritelo come indicato per quello rapé, darà sicuramente una nota intensa al vostro flan. Se non avete voglia di fare la brisée - ma ci vogliono davvero 2 minuti, per cui pensateci bene! - utilizzate della pasta sfoglia pronta.

Altre ricette interessanti
Commenti
Rossella Gallori
Rossella Gallori

01 ottobre 2020 - 15:50:05

Per me Parigi è un pò lontana, grazie ad Alice per avermi portato all' ombra della tour Eiffel, con il suo stupendo flag.

0
Rispondi
Rossella Gallori
Alice Parretta

04 ottobre 2020 - 10:58:46

La cucina e la pasticceria servono anche per viaggiare da fermi!

0