Frittelle della nonna senza lievitazione

Golosissime e letteralmente irresistibili queste frittelle della nonna. Anche i più piccoli ne andranno matti ed in più prepararle è davvero facilissimo dal momento che non serve lievitazione. Scopriamo insieme come si preparano al meglio

Difficoltà
Preparazione
Cottura
6 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le frittelle della nonna sono semplicissime da preprare, ricoperte di zucchero semolato e davvero irresistibili. anche i bambini ne andranno letteralmente matti.

Sono molto semplici da preparare, saranno pronte in pochi minuti ma saranno davvero irresistibili. Potranno, all’occorrenza, essere servite anche solo con dello zucchero a velo oppure le si può rendere ancora più golose aggiungendo una farcitura, utilizzando la crema che più preferite.

Scopriamo, quindi, insieme come si preparano queste deliziose frittelline che faranno impazzire tutti, grandi e bambini.

Ingredienti

  • 300 g di farina 00
  • 160 ml di latte
  • 40 g di zucchero
  • 2 cucchiaini di lievito vanigliato
  • 1 bustina di vanillina
  • 30 ml di olio di semi
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per cospargere

  • q.b di zucchero

Preparazione

Per iniziare la preparazione delle frittelle della nonna dovete mischiare all’interno dei una ciotola o di una planetaria gli ingredienti secchi, quindi, la farina, lo zucchero, i lievito e la vanillina. Mischiate tutto e quindi aggiungete gli ingredienti liquidi, quindi l’olio di semi ed il latte, che è bene utilizzare a temperatura ambiente.

Aggiungete anche un pizzico di sale e continuate a lavorare il tutto fino a quando avrete ottenuto un risultato davvero perfetto ed un panetto che non è più appiccicoso. Qualora fosse necessario potete aggiungere una manciata di farina in più. E’ importante che l’impasto sia lavorabile.

Ricavate delle piccole palline, arrotolatele tra le mani e procedete in questo modo fino a quando avrete realizzato tutte le vostre palline.Fatto questo mettete a scaldare dell’olio di semi e portatelo ad una temperatura di 170°C. Quando sarà ben caldo aggiungete delle frittelle e fate dorare per qualche minuto per lato. Il tempo di cottura varierà in base alla maggiore o minore grandezza delle frittelle realizzate. Non aggiungete troppo frittelle tutte in una volta per non abbassare troppo la temperatura dell’olio.

Una volte pronte, scolatele, adagiatele su un foglio di carta assorbente e quindi passatele nello zucchero semolato quando sono ancora calde. Solo in questo modo, infatti, lo zucchero si attaccherà perfettamente alla superficie.

Se, invece, volete servirle solo con dello zucchero a velo, fatele freddare, disponetele su un piatto di portata e quindi cospargete.

Frittelle della nonna senza lievitazione

Conservazione

Le frittelle della nonna si conservano per per al massimo 2 giorni. L’ideale, però, è consumarle ben calde subito dopo la loro preparazione.

Fidelity Cucina

I consigli di Fidelity Cucina

Potete aromatizzare le frittelle in mille modi diversi, ad esempio aggiungendo la scorza di limone o d'arancia. Se, invece, volete alleggerire la preparazione potete cuocere queste frittelle al forno a 180°C per circa 20 minuti. Anche in questo caso i tempi di cottura varieranno in base alla grandezza delle vostre frittelle.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!