Il dolce di San Martino

Il dolce di San Martino è una tradizione veneziana: una sagoma del santo a cavallo in pasta frolla ricoperta di glassa, cioccolato, e tante golose decorazioni!

Il dolce di San Martino
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Il dolce di San Martino è una tradizione tipica di Venezia e dintorni, e viene preparato in occasione della ricorrenza di San Martino, che si celebra precisamente l’11 novembre. Martino de Tours fu un militare nato all’incirca nel 316, e viene ricordato per la sua generosità: durante un turno incontrò un mendicante seminudo e sofferente, e tagliò in due il suo mantello militare per condividerlo con il mendicante. La notte seguente vide in sogno Gesù rivestito della metà del suo mantello. Decise di convertirsi al cristianesimo e si battezzò, intraprendendo in seguito la carriera ecclesiastica che infine lo portò alla beatificazione.

Il dolce di San Martino rappresenta il santo con un mantello in groppa al suo cavallo, e si tratta di una sagoma ritagliata nella pasta frolla e decorata secondo molteplici varianti: ricoperto di glassa di zucchero, cioccolato fondente, al latte o bianco, e addobbato con smarties, cioccolatini, zuccherini, frutta secca, e molto altro! Qui di seguito ve ne proponiamo più di una, buona preparazione!

Ingredienti per la pasta frolla

  • 300gr di farina
  • 150gr di zucchero
  • 150gr di burro
  • 1 uovo
  • buccia grattugiata di 1/2 limone
  • 1 bustina di vanillina

Per la glassa bianca

  • 300 gr. di zucchero a velo
  • 1 albume
  • 5 gocce di limone

Per la glassa di cioccolato (in alternativa a quella bianca)

  • 125gr di cioccolato (fondente, al latte o bianco)
  • 25gr di burro

Per decorare

  • pezzetti di cioccolato o cioccolatini
  • smarties
  • codette colorate
  • palline argentate
  • canditi
  • frutta secca

Procedimento

Iniziate preparando la pasta frolla. Potete mettere tutti gli ingredienti nel mixer o impastare a mano finché non ottenete un composto liscio e omogeneo. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e mettete in frigo mezzora a riposare (Cliccate qui per la ricetta completa). Dopo di che stendetela con un mattarello e ritagliare la sagoma di San Martino, che trovate qui di seguito. Con la pasta frolla rimanente potete ricavare dei biscotti. Infornate a 180° e cuocete per 20 minuti.

san-martino

Finché la base si raffredda, preparate la glassa o il cioccolato. Ecco il procedimento per entrambe.
Per la glassa bianca, In una ciotola mettete l’albume e versatevi metà dello zucchero a velo un cucchiaio alla volta, facendo attenzione che ciascun cucchiaio venga ben assorbito prima di aggiungere il successivo. Aggiungete 5 gocce di limone, amalgamare bene e versare anche lo zucchero rimanente, con lo stesso procedimento. Il composto si addenserà e assumerà un aspetto lucido. Versate la glassa in una sacca da pasticcere con bocchetta grande per ricoprire tutto, a stella per decorazioni particolari, stretto per i dettagli e decorate per bene tutta la pasta frolla.
Se invece preferite ricoprire il vostro San Martino di cioccolato, scioglietelo a bagnomaria assieme al burro e cospargetelo sopra tutta la superficie del dolce, oppure utilizzatelo per piccole guarnizioni.
Finché la copertura deve ancora asciugarsi, usatela come collante per decorare a piacere il vostro dolce di San Martino con smarties, cioccolatini, frutta secca e chi più ne ha più ne metta!

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!