Marmellata di albicocche

La marmellata di albicocche è una delle conserve più utilizzate in pasticceria ma anche più amate da grandi e bambini di tutte le età. Vediamo insieme come prepararla e come poterla utilizzare per arricchire altre ricette

Marmellata di albicocche
Difficoltà
Preparazione
Cottura
2 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Tra le marmellate che si possono preparare durante la stagione estiva di certo la marmellata di albicocche è una delle più amate e diffuse sia tra i grandi che tra i più piccoli.

Viene, infatti, largamente utilizzata in pasticceria per farcire dolci amatissimi, come ad esempio la Sacher, o per delle golose crostate. Sarà, però, anche ottima da spalmare su pane o brioche al mattino per colazione.

Prepararla è semplice e veloce e farne una buona scorta per l’inverno sarà un vero gioco da ragazzi oltre che una grande soddisfazione. Vediamo, quindi, insieme come fare e tante varianti davvero sfiziose e semplici.

Ingredienti

  • 1 kg di albicocche
  • 250 g di zucchero semolato
  • succo di 1 limone

Marmellata-di-albicocche-86178

Come fare la marmellata di albicocche

Per iniziare la preparazione della marmellata di albicocche fatta in casa dovete partire dalla frutta. È molto importante scegliere delle albicocche che siano al giusto punto di maturazione. Devono, infatti, essere mature al punto giusto, così da poter sprigionare tutta la loro polpa ma soprattutto tutto il loro sapore.

Delle albicocche troppo acerbe, infatti, non donerebbero il giusto sapore alla vostra marmellata e sono quindi da scartare per questo tipo di preparazione. Lasciatele maturare fino a quando saranno perfette.

Una volta scelta la frutta più giusta questa andrà lavata ed asciugata per bene prima di tagliarle a metà, togliere il nocciolo centrale e poi ricavare degli spicchi o dei cubetti. Fatto questo dedicatevi al limone, che andrà spremuto ed il cui succo andrà filtrato.

In questo modo, infatti, eliminerete eventuali impurità ancora presenti all’interno del succo che avete appena ricavato. Un piccolo passaggio che può essere, però, molto importante.

In una ciotola ben capiente aggiungete le albicocche, il succo di limone e lo zucchero. Mescolate per bene il tutto e mettete a macerare per una notte intera coperta con della pellicola trasparente. In questo modo la frutta si impregnerà per bene.

Cottura della confettura di albicocche

A questo punto non resta che passare alla cottura della confettura di albicocche. Prendete una pentola ben capiente ed aggiungete il composto che avete messo a riposare in frigorifero. Portate ad ebollizione e mescolate di tanto in tanto così che non si attacchi sul fondo. La cottura della marmellata di albicocche dovrà proseguire per all’incirca 30 minuti.

Scegliete se desiderate una marmellata più in pezzi o se invece volete che sia ben fine. In quest’ultimo caso frullatela con un frullatore ad immersione e fate proseguire ancora un po’ la cottura. Quando la conserva avrà raggiunto la giusta densità potrete toglierla dal fuoco ed inserirla in barattoli di vetro precedentemente sterilizzati in acqua bollente o messi in forno ben caldo per qualche minuto.

La sterilizzazione dei barattoli è molto importante per una corretta conservazione della vostra marmellata. Prestate quindi particolare attenzione a questo aspetto.

Una volta riempiti i barattoli con la marmellata chiudete con il tappo e capovolgeteli in maniera tale che si formi il sottovuoto che manterrà a lungo la vostra preparazione. Fate raffreddare per bene prima di riporre i barattoli in un luogo buio ed asciutto dove si conserveranno per bene.

Confettura-di-albicocche-86178

Marmellata di albicocche Bimby

Il Bimby è un ottimo strumento che consente di poter realizzare le marmellate in modo semplice ed ancora più veloce.

Non dovrete fare altro che aggiungere tutti gli ingredienti all’interno del boccale e far proseguire la cottura per 30 minuti a 100°C velocità 2. Quando la confettura avrà raggiunto la giusta consistenza potete versarla nei barattoli, che avrete prima sterilizzato correttamente, chiudere con l’apposito coperchio e far freddare capovolti.

Marmellata di albicocche senza zucchero

Se voelte realizzare una marmellata densa potete utilizzare dei dolcificanti naturali, come ad esempio della stevia.

In questo modo, infatti, otterrete un risultato meno calorico e quindi adatto anche a coloro che stanno seguendo una dieta ma non vogliono rinunciare al sapore di una buona marmellata fatta in casa.

In alternativa, potete anche diminuire lo zucchero oppure utilizzare dello zucchero di canna. Il risultato che otterrete sarà sempre straordinario e ricorderà quella ricetta della nonna a cui tutti noi siamo affezionati.

Marmellata albicocche e zenzero

Ci sono tante spezie che si sposano molto bene con il sapore della frutta e delle marmellate che se ne ricavano.

Lo zenzero, ad esempio, vi consentirà di dare una nota aromatica alla vostra preparazione davvero irresistibile. Potete aggiungerlo dopo averlo tritato molto finemente o grattugiato.

Come conservare la marmellata di albicocche

La confettura di albicocche si conserva per circa 8-12 mesi. È importante però che i vasetti di marmellata vengano tenuto al buio ed in un luogo asciutto e non troppo umido.

Una volta aperto un vasetto di marmellat può conservarsi in frigorifero per 4 giorni al massimo.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!