Dolci   •   Crepes   •   Light   •   Senza lattosio

Pancake con farina d’avena e banana

I pancake sono soffici e golosi e saranno sempre molto apprezzati a colazione, sia dai bambini che dagli adulti. I pancake con farina d'avena e banana sono una versione realizzata con pochi ingredienti che rendono questa preparazione perfetta per tutti, anche per chi fa attenzione alle calorie. Ecco la ricetta

Pancake con farina d’avena e banana
Difficoltà
Preparazione
Cottura
2 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

I pancake con banana e farina di avena sono una versione sana e più leggera dei classici pancake americani e sono un’ottima idea per una colazione sana, nutriente, leggera e gustosa.

Per realizzarli occorrono poco tempo e pochi e semplici ingedienti, che vi permetteranno di realizzare dei pancake davvero gustosi e leggeri, perfetti per la prima colazione di tutta la famiglia. Non contengono uova nè burro e sono semplici da realizzare. Ecco la ricetta e alcuni suggerimenti per la preparazione.

Ingredienti

  • 2 banane
  • 40 g di farina di avena
  • 50 ml di latte senza lattosio
  • scorza di 1 limone
  • q.b di olio di semi

Preparazione

Per iniziare la preparazione dei pancake con banana e farina di avena sbucciate le banane e tagliatele a rondelle, disponendole in una ciotola. Utilizzando una forchetta schiacciate la banana fino ad ottenere una polpa. Per aiutarvi potete utilizzare un frullatore a immersione in modo da ottenere una polpa priva di  grumi.

Aggiungete ora la farina di avena e grattugiate finemente la scorza di un limone aggiungendola al composto. Date una mescolata veloce e aggiungete poco alla volta il latte a filo, sempre continuando a mescolare fino a che tutti gli ingredienti non si saranno amalgamati tra loro.

Scaldate una padella antiaderente a fiamma medio-bassa. Quando la padella sarà ben calda ungetela leggermente con dell’olio di semi e abbassate di poco la fiamma. Versate un cucchiaio di impasto al centro della padella e usate il dorso del cucchiaio per spalmarlo in modo da renderlo spesso circa mezzo centimetro. Quando si formeranno delle piccole bollicine sulla superficie del pancake bisognerà capovolgerlo per cuocere l’altro lato.

Terminata la cottura, disponete il pancake su un piatto per lasciarlo raffreddare, spennellate nuovamente la padella e ripetete il procedimento di cottura fino a che non avrete terminato l’impasto. Lasciate intiepidire e servite.

Conservazione

I pancake si conservano per un giorno al massimo a temperatura ambiente o in un contenitore a chiusura ermetica in frigorifero.

Giada Costamagna

I consigli di Giada

Potete gustare i pancake accompagnandoli con frutta fresca, yogurt alla frutta, burro di arachidi o sciroppo d'agave. Se utilizzate delle banane mature e preferite un sapore meno dolce potete evitare di aggiungere dello zucchero all'impasto, in caso contrario per donare dolcezza potete aggiungere un cucchiaio di zucchero di canna. Ottimo sarà anche l'abbinamento con la farina di cocco: aggiungetene una manciata all'impasto per ottenere dei pancake ancora più gustosi. I pancake possono essere gustati ancora caldi oppure freddi di frigo.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!