Dolci   •   Torte

Zuppette alla cassata

Le zuppette sono dei dolci tipici di Reggio Calabria, realizzate in questo caso con una crema che ricorda la classica cassata siciliana. Un dolce cremoso e soffice a cui sarà davvero difficile dire di no. Vediamo quindi come si prepara e tanti consigli utili

Zuppette alla cassata
Difficoltà
Preparazione
Cottura
4 persone
Porzioni
Costo

Presentazione

Le zuppette sono dei dolci tipici della città di Reggio Calabria, il loro nome deriva dal fatto che gli strati di torta che compongono questo dolcetto sono molto inzuppati di bagna. Trancetti di pan di spagna, con una profumata bagna al liquore Cointreau e una crema di ricotta ricca di arancia candita e gocce di cioccolato. Sapori che ricordano la classica cassata siciliana, un dolce molto amato e ormai amato.

Dolcetti dal gusto delicato e molto profumati, semplici da preparare, adatti a fine pasto, da realizzare per occasioni importanti o come tipici dolci della domenica. Scopriamo come si preparano le zuppette alla cassata.

Ingredienti per il pan di spagna

  • 3 uova
  • 90 g di zucchero
  • 100 g di amido di mais
  • 1 bustina di vanillina

Ingredienti per la crema

  • 300 g di ricotta
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 50 g di gocce di cioccolato
  • 50 g di canditi

Ingredienti per la bagna

  • 250 g di acqua
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 100 g di cointreau

Preparazione

Iniziate la preparazione di queste zuppette alla cassata realizzando il pan di spagna. Munitevi di ciotola e sbattitore oppure utilizzate la planetaria, dividete i tuorli dagli albumi, montate quest’ultimi a neve ben ferma. Aggiungete lo zucchero ai tuorli e iniziate a montare fino a creare una massa spumosa.

A questo punto punto aggiungete gli albumi aiutandovi con una spatola o una frusta e inglobateli delicatamente, aggiungete infine l’amido e la vanillina setacciati (aiutandovi sempre con una spatola) con movimenti dal basso verso l’alto per non smontare il composto.

Prendete uno stampo per plum cake, versate l’impasto ed infornate a 180°C per circa 15 minuti a forno statico o ventilato preriscaldato. Fate la prova stecchino per controllate che l’interno sia cotto. Togliete dal forno e lasciate freddare.

In un pentolino versate l’acqua e il cucchiaio di zucchero, scaldate a fuoco moderato fino a che lo zucchero non si sarà completamente sciolto creando così lo sciroppo. Una volta che sarà diventato tiepido, aggiungete la dose del liquore Cointreau.

In una ciotola aggiungete la ricotta e i cucchiai di zucchero, mescolate fino a renderla cremosa, aggiungete i dadini di arancia candita e le gocce di cioccolato, amalgamate gli ingredienti creando così la farcia.

Composizione delle zuppette alla cassata

Assicuratevi che il pan di spagna sia freddo, con un coltello dividetelo in quattro trancetti e ogni trancetto andrà diviso a metà. Prendete il pentolino in cui avete creato la bagna, immergete ogni rettangolo di pan di spagna e adagiatelo su un vassoio, operazione da fare in modo repentino per non rischiare che il pan di spagna si inzuppi troppo e di conseguenza si rompa.

A questo punto iniziate a comporre le zuppette, per facilitarvi il lavoro potreste versate la crema di ricotta in una sac à poche oppure aiutatevi con un cucchiaino. Prendete un rettangolo di pan di spagna, farcite con la crema, sovrapponete il secondo rettangolino e farcire anche questo. Continuate con questa operazione fino a creare quattro trancetti. Posizionateli su un vassoio e lasciateli freddare in frigo almeno 2 ore. Decorate a piacere.

Zuppette alla cassata

Conservazione

Servitele fredde, da conservare in frigo max 2 giorni.

Fabiana Postorino

I consigli di Fabiana

Per realizzare il pan di spagna potete utilizzare anche solo la farina 00 oppure suddividere la dose (metà amido e metà farina), usate altri tipi di liquore oppure una bagna analcolica. In questa preparazione vanno bene le creme pasticcere di vari gusti, sia classiche che alla frutta, oppure potete farcire il pan di spagna con nutella e marmellata e creare classiche merendine. Decorate a piacere.

Altre ricette interessanti
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!